Utente 203XXX
Salve da 3 giorni su prescrizione dello psichiatra sto assumendo una compressa di eferox. 75 mg rilascio prolungato di mattina dopo colazione e mezza compressa di lorans la sera prima di andare a letto, il problema è che l'eferox ho notato sindal primo giorno di assunzione che mi crea un po' di dilatazione alle pupille . Oggi è il terzo giorno di assunzione e noto che me lo provoca ancora soprattutto dal pomeriggio poi di mattina prima di riassumerlo pare siano normali. Il psichiatra mi ha detto a telefono, non si preoccupi, non si guardi e ha chiuso la telefonata. Cortesemente vorrei sapere da voi se è normale, se passa con il tempo essendo solo il terzo giorno e soprattutto se non crea danni di nessun tipo agli occhi . Grazie aspetto con ansia .

[#1]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
La venlafaxina, come gli altri psicofarmaci, può dare degli effetti collaterali che risultano più intensi nelle 2-4 settimane e che tendono a ridursi, fino a scomparire, nel periodo suddetto mentre progressivamente compare l'effetto farmacologico vero e proprio. La midriasi (aumento del diametro pupillare) può essere più intensa all'inizio della terapia e poi ridursi nel tempo.
Inoltre il suo specialista avrà valutato attentamente le varie controindicazioni prima di consigliarle di assumere la terapia.
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva

[#2] dopo  
Utente 203XXX

La ringrazio vorrei solo sapere se la midriasi in questo caso dovuta all'uso dell'efexor può creare danni permanenti agli occhi ? Grazie
2) più o meno in quanti gg scompare la midriasi ?

[#3]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
1) gli effetti collaterali sono temporanei, e questo riguarda anche la midriasi. Inoltre il farmaco no può dare danni permanenti agli occhi (se comparissero problemi alla vista o di altra natura a carico della vista o della capacita visiva sarebbero da inquadrare in qualche altro disturbo oculistico).
2) il tempo varia da persona e personaa in generale gli effetti collaterali si riducono e tendono a scomparire nelle 2-4 settimane.
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva

[#4] dopo  
Utente 203XXX

LA ringrazio dottore, io ho fatto una visita oculistica con esame del fondo oculare a metà aprile ed è tutto nella norma, ho una buona vista non ho bisogno di occhiali , quindi in questo caso il farmaco non può provocare nessun disturbo permanente alla vista ( ma solo temporaneo )? p.s. Sarebbe opportuno che utilizzi occhiali da sole durante le ore della giornata in cui sto all'aperto data la midriasi ? Per preservare l'occhio ?

[#5] dopo  
Utente 203XXX

Dottore mi scusi se prima della sua risposta ne aggiungono una terza, però così magari lei risposerà. A tutte e tre in una sola volta , approfittando della sua gentilezza vorrei sapere se l'eferox 75 può dare come effetto iniziale anche una sensazione di rigidità lieve ai muscoli ( soprattutto gambe) grazie mille

[#6]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
1) la midriasi non è un danno oculare ma una risposta dell'occhio (incremento del diametro pupillare) al farmaco che agisce su alcuni sistemi neurotrasmettitoriali che inizialmente danno alcuni effetti collaterali come la midriasi.
2) l'utilizzo degli occhiali da sole con lenti appropriate è utile in estate sia con che senza la midriasi. Chieda comunque al suo oculista una indicazione in proposito.
3) la sensazione che avverte alle gambe (tensione o irrequietezza) potrebbe essere un altro effetto collaterale del farmaco, anch'esso transitorio.
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva

[#7] dopo  
Utente 203XXX

La ringrazio ancora dottore , comunque le volevo precisare che questa sorta di rigidità - tensione, la avverto anche alle braccia, ma fortunatamente è una sensazione abbastanza sopportabile sia a braccia che gambe, e poi avverto a volte come delle piccole contrazioni ( dei tiri) sempre ai muscoli, e volevo sapere appunto se potevano esser dovute al farmaco visto che è oggi il quarto giorno che prendo.

[#8]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
La tensione la può avvertire in tutto il corpo comprese le braccia. Sono effetti transitori inizialmente presenti nel trattamento nelle prime 2-4 settimane, poi tendono a ridursi e scomparire.
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva

[#9] dopo  
Utente 203XXX

Salve dottore la ringrazio e le vorrei porre un'altra domanda, fra pochi giorni devo andare dal dentista che mi farà un po' di anestesia alle gengiva, ho chiesto al psichiatra che mi ha prescritto la cura con eferox 75 mg e lorans e mi ha detto che la posso fare senza problemi anche se prenderò l'eferox anche in quel giorno . Lei cosa ne pensa ?

[#10]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
Non ci sono problemi nel fare anestesia locale e controindicazioni.
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva

[#11] dopo  
Utente 203XXX

Dottore mi scusi non ho capito : 1) non ci sono problemi per l' anestesia locale ?2) Ps nei primi giorni sto avvertendo anche quando cammino un leggerissimo sintomo come di sbandamento ( ma davvero quasi impercettibile ) può essere un effetto del l'eferox che assumo da 6 giorni ? 3) eferox può portare anche leggeri fastidi e indolenzimenti alle gambe ? Grazi mille

[#12]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
Non ci sono controindicazioni a fare l'anestesia locale. All'inizio della terapia, nelle prime 2-4 settimane, prevalgono gli effetti collaterali (compresi quelli riferiti dal lei) su quelli terapeutici. Gradualmente gli effetti collaterali si riducono e compare l'effetto farmacologico vero e proprio.
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva

[#13] dopo  
Utente 203XXX

Dottore la ringrazio e mi scusi se le faccio continue domande ma mi rendo conto giorno per giorno dei sintomi e quindi per timore chiedo anche a lei se può dipendere dal farmaco . Ho notato ad esempio quando ho lo smartphone in mano e scrivo ad esempio un messaggio ad esempio con il pollice, se lo tengo un po in tensione , in quest'ultimo noto un leggerissimo tremolio , la stessa cosa accade anche con le altre dita quando ad esempio compio lo stesso movimento, ma si tratta di un tremore davvero leggerissimo e che dura poco . Può dipendere dal farmaco ?

[#14]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
Cercare di essere continuamente rassicurato non le serve a nulla, come soffermar di su qualsiasi sensazione fisica che prova.
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva

[#15] dopo  
Utente 203XXX

Lo so dottore mi scusi per il disturbo ma io purtroppo come potrebbe leggere dal mio storico, provengo da circa 2 mesi di continui sintomi di carattere neuro muscolari ( molto forti) a cui ovviamente si è aggiunta ansia e preoccupazione e a cui i medici a cui mi son rivolto hanno dato una causa psicosomatica ( visto che la visita oggettiva neurologica, rmn encefalo e midollo ed EMG son risultati normali). E così mi son rivolto una settimana fa ad un psichiatra che mi ha prescritto la cura che lei conosce e visto che molti dei sintomi già erano presenti prima, adesso non so se può dipendere dal farmaco o meno ecco perché cercavo conforto in lei confidando nella sua gentilezza . Le porgo una domanda molto diretta a cui spero possa rispondermi: sulla base della sua esperienza e sulla base del fatto che gli esami eseguiti son negativi, le è mai capitato di notare in un paziente giovane tutti i seguenti sintomi a cui poi si è data una diagnosi solo di carattere psicosomatico e non organico : disestesie ( bruciori urenti al tatto), parestesie, pruriti e pizzicori ( come di aghi ) in tutto il corpo, formicolii sparsi da testa a piedi, problemi alla vista ( visita oculistica normale ) , problemi urologici ( voglia di urinare spesso), fascicolazioni sparse in ogni parte del corpo ( nessuna esclusa ), crampi e rigidità muscolare oltre che piccoli dolori muscolari ( di breve durata), e a volte tiri ( come stilettate ) nei muscoli dietro le cosce , dolorose anch'esse. Ho notato anche una scarsa sensibilità al glande con orgasmo diverso dal solito, e quest'ultimo è peggiorato dopo l'inizio della cura . E leggero tremore alle dita quando in leggera tensione come le ho detto prima . Spero possa rispondermi grazie mille

[#16]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

senza volermi sostituire al collega, le rispondo che nella mia,esperienza casi analoghi ne vedo quotidianamente.
Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#17] dopo  
Utente 203XXX

Gentile dottor Garbolino mi rivolgo a lei perché mi ha risposto che vede quotidianamente casi del genere ( ma mi rivolgo anche all' altrettanto cortese dottor Preve) e le chiedo cortesemente di leggere la mia storia sintomatologica per poi darmi un suo parere e confermare se effettivamente ha trovato casi analoghi .Dicembre 2009 ho avuto fastidi agli occhi ( lievi), feci visita oculistica ed era tutto nella norma, i disturbi sparirono da soli in un paio di settimane.
Maggio 2010 di nuovo fastidi alla vista per pochissimi giorni ( fastidi molto lievi). Sparirono in qualche giorno senza cure.
Maggio 2011 iniziano disestesie e parestesie che durano per oltre un mese ( ma sono sparse in varie parti del corpo , ossia 2 giorni ad una gamba, 2 giorni al busto , 2 giorni alle mani, piedi , braccia ecc. ecc. Alchè mi reco dal neurologo nel giugno 2011, la visita neurologica è negativa poi eseguo sempre nel giugno 2011 RMN senza mdc ad encefalo e midollo, ed è negativa. , ho solo alcune protusioni discali. Poi alla fine di giugno la sintomatologia scompare, e per 2 anni non ho avuto granché infatti ho avuto solo disestesie più o meno a distanza di diversi mesi ma che duravano massimo 48 ore ( ad esempio ad un braccio o ad una gamba ecc.) per poi sparire tutto per altri mesi.
Fine marzo 2013 iniziano disestesie addome poi dopo 2 giorni si spostano all'inguine poi gamba, rimanendo sempre massimo 48 ore nello stesso posto . Poi si accompagnano parestesie ( formicollii , punture di spillo) fascicolazioni però sparse per tutto il corpo ma queste ultime ossia parestesie non erano fisse ma di giorno molto spesso scomparivano .E sin dalla fine di marzo ho avuto di nuovo fastidi agli occhi ( ma non con perdita di vista) infatti ho fatto la visita dall'oculista con esame del fondo oculare ed è tutto normale ho una vista di 10 decimi. Alche rifaccio la rmn senza mdc cranio e midollo a fine marzo 2013 ( dopo una settimana dall'inizio dei sintomi) ed è negativa ho le stesse protusioni di 2 anni fa rifaccio la visita neurologica a meta aprile ed è negativa , il medico ha visionato le immagini del cranio e del tratto cervicale ed è tutto normale. Adesso a fine aprile le disestesie son sparite da 2 settimane ma ho fascicolazioni , tensione muscolare , e fastidi alla vista, e dolori e tiri dietro le gambe . . Spero che mi possa dire lei qualcosa

[#18]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

seppur con le differenze legate alla personale esperienza di ogni persona, le confermo che incontro casi analoghi al suo.

Tuttavia credo fondamentale che faccia riferimento al suo curante e che non si faccia 'distogliere' energie da ricerche "miracolose" on line.
Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#19] dopo  
Utente 203XXX

Dottore mi scusi per sbaglio ho assunto alle 15 dopo pranzo la mezza compressa di lorans che il medico mi aveva detto di prendere di sera prima di dormire . Visto che di mattina alle 9 ho preso efexor 75 rilascio prolungato, ci possono essere problemi ? ( a me è venuto un po' di mal di testa ), stasera posso prendere la solita metà di lorans 2,5 ?

[#20]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
Non sussistono particolari problemi riguardo a tale assunzione.
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva

[#21] dopo  
Utente 203XXX

Ok ma posso assumere la classica metà di lorans 2.5. Stanotte prima di dormire magari verso mezza notte

[#22]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
Assuma la terapia come consigliato dal suo specialista. Una assunzione di lorazepam in più nella terapia non comporta particolari problemi. Può assumere il suo trattamento.
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva

[#23] dopo  
Utente 203XXX

Quindi dottore vorrei sapere ma l'efexor ed il lorans se presi a distanza di poche ore l'uno dall'altro non danno effetti negativi collaterali ? 2) ho capito bene ossia prendo anche l'altra metà stanotte prima di dormire ? Grazie

[#24]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
Assumere un po' più di lorazepam non comporta nessun rischio (potrà avere solo più sonnolenza oggi) e può prendere la sua terapia normalmente come prescritta dal suo medico (quindi anche la compressa di stasera). Cioè segua la prescrizione del suo psichiatra.
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva

[#25] dopo  
Utente 203XXX

Ok grazie quindi deduco bene se penso che efexor e lorans si possono assumere anche a distanza di pochissimo tempo l'uno dall'altro senza per questo dare effetti sgradevoli ?

[#26]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
venlafaxina e lorazepam sono due farmaci diversi che hanno meccanismidi azione diversa e producono effetti terapeutici diversi. La venlafaxina è un antidepressivo mentre lorazepam è un ansiolitico.
Alcuni effetti collaterali soprattutto nella fase iniziale di trattamento (e mi riferisco nel caso alla sonnolenza, midriasi, se presenti come effetto collaterale), possono essere leggermente più accentuati (anche se tali effetti sono legati anche al dosaggio assunto inizialmente). Successivamente l'interazione risulta minima o scarsa.
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva

[#27] dopo  
Utente 203XXX

Dottore forse non riesco a spiegarmi bene, vorrei sapere se è lecito in linea generale assumere
la venlafaxina ed il lorazepam quasi in contemporanea .grazie

[#28] dopo  
Utente 203XXX

Dottore un'altra cosa, ho assunto una bustina di oki alle 11:30 dopo 2 ore dall'assunzio e di efexor , ci possono essere problemi ? Spero risponda a questa e alla domanda precedente ( perché non riesco a contattare il mio medico ) grazie son preoccupato

[#29]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
Forse non ha ben chiaro che il farmaco lo assume ad un certo orario per mantenere nel sangue un certo livello plasmatico. Quindi assumere le medicine insieme o lontano non ha alcun significato dal punto di vista di interazioni.
Non ci sono problemi ad assumere i due farmaci insieme.
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva

[#30] dopo  
Utente 203XXX

Ok dottore e per quanto riguarda la bustina di oki che ho preso stamattina 2 ore dopo aver preso l'efexor ci son problemi di controindicazioni serie ? Grazie

[#31]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
Può utilizzare farmaci antinfiammatori al bisogno senza alcun problema. Le consiglio, se dovesse effettuare delle terapie antinfiammatorie continuative (assunzione di antinfiammatorio per almeno una settimana) di contattare il suo medico per valutare anche il possibile inserimento di un protettore per lo stomaco (per gli effetti collaterali noti dell'antiinfiammatorio a livello gastrico).
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva

[#32] dopo  
Utente 203XXX

Dottor Preve non saprei come ringraziarla è davvero molto gentile e spesso disponibile . Mi ero preoccupato perché soltanto dopo aver assunto una sola bustina di Oki , sono andato a leggere il bugiardino dell' oki e c'è scritto di non assumer con psicofarmaci inibitori della ricaptazione della serotonina ( così come lo è l'efexor) , io però ne ho preso solo una di bustina di oki e credo proprio che non ne assumerò più .

[#33]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
L'interazione descritta nel bugiardino e che quando i farmaci come SSRI o SNRI vengono cosomministrati con farmaci FANs si può determinare una riduzione della capacità di aggregazione delle piastrine. Ma questo è importante saperlo quando si effettua una terapia continuativa con FANs.
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva

[#34] dopo  
Utente 203XXX

Grazie dottore, ma gli effetti collaterali dell'eferox che sto avendo quali miocolonie ,piccole rigidità muscolari e dolori, sono ancora da attribuirsii al farmaco dopo 18 giorni di somministrazione ( 75 mg RP) e soprattutto è possibile che tali sintomi siano altalenanti e non fissi nel corso degli ultimi giorni ? Ossia variano da ora ad ora , e ad esempio ieri erano inferiori

[#35]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
é possibile che il farmaco stia iniziando a dare l'effetto terapeutico e che gli effetti collatrali si stiano riducendo.
cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva

[#36] dopo  
Utente 203XXX

Dottore in realtà questi sintomi erano spariti quasi del tutto pochi giorni fa, per poi ritornare oggi ecco perché chiedevo se fosse possibile una cosa del genere dovuta al farmaco

[#37]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
Nella fase di Miglioramento possono esserci variazioni della sintomatologia e degli effetti collaterali nel modo descritto da lei. Deve solo aspettare.
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva