Utente 347XXX
Salve. Sono una ragazza molto giovane. Ho sempre sofferto di ipocondria da quando frequentavo i primi anni del liceo e una ragazza che conoscevo e' morta all'improvviso. Da allora sono diventata sempre più ipocondriaca ( ho fatto tac, elettrocardiogrammi ecc ecc). La cosa si è risolta e non ne ho sofferto più. Però negli ultimi mesi un problema alla vista e al braccio mi hanno fatto preoccupare tanto che ho voluto fare una RM. La RM ha riscontrato varie lesioni nella sostanza bianca e da quel momento non riesco a farmene una ragione. I medici dicono che potrei esserci nata ma la paura di avere una malattia sclerotica mi attanaglia anche perché avendo a disposizione vari libri di medicina nonché internet mi rendo conto che il rischio c'è. Sono in attesa di fare una seconda RM ma ormai il problema ha interessato vari muscoli ( contrazioni) e si addormentano gli arti. Faccio comunque palestra ( e non mi stanco) ma vorrei capire se i sintomi potrebbero essere ricollegati ad una malattia o se sono il frutto di un problema ansioso. Voi cosa ne pensate?? Grazie mille.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Questa domanda nasce dopo la risposta avuta dai medici. I "sintomi" sono definiti dall'attenzione che uno gli dà, per cui quando parla di contrazioni e di arti che si addormentano non è chiaro a cosa si riferisca, in teoria anche ad una perfetta normalità.

Il problema alla vista e al braccio in cosa consistevano, e chi ha deciso di fare la RM ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 347XXX

Avverto dei movimenti nelle gambe e nelle braccia ( come contrazioni che avverto solo io, non si vedono all'esterno). Al braccio sinistro avverto una fitta varie volte al giorno ( da mesi) sempre nello stesso punto ( ma non ho problemi cardiaci). Inoltre ho sensazioni di stanchezza e calore alla gamba destra e delle volte al braccio destro. Per la vista ho problemi di contorni nel senso che non vedo bene i contorni e le prospettive. Ho fatto anche i pEv (negativi).
Ho fatto la RM perché avevo tutti questi fastidi e l'ho fatta anche con il mdc e le lesioni non si sono '' colorate''. Lei crede che io sia paranoica oppure è normale che vista questa RM io stia così?
Grazie.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

La preoccupazione rende l'esistente un motivo di preoccupazione. Non si capisce esattamente se questi esami sono stati fatti per rassicurarla o perché ve ne fosse l'indicazione.
Ovviamente dire che non si vedono bene contorni e prospettive implicherebbe una disabilità totale nel muoversi e nell'operare.

Io mi farei dare indicazioni da uno psichiatra sull'esistenza di una ipocondria e su come curarla,
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 347XXX

La RM l'ho fatta da sola senza che nessun medico lo volesse perché mi ero fissata di avere qualcosa. Cercavo una certezza '' oggettiva'' dell'assenza di cause organiche. Purtroppo quando ho ritirato il referto ho visto che le lesioni c'erano veramente e il neurologo alla luce della
RM me ne ha prescritta un'altra con mdc più pEv.
Un disturbo ansioso potrebbe portare tutti questi problemi che ho io ( anche la vista) oppure è opportuno che faccia ulteriori accertamenti ( indagini) visto che comunque le lesioni, purtroppo ci sono e sono più di una e vista la mia età (20 anni)?
Grazie.

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"La RM l'ho fatta da sola senza che nessun medico lo volesse perché mi ero fissata di avere qualcosa"

Questo tipo di meccanismi creano confusione, perché poi un medico di fronte ad un qualsiasi referto e ad un paziente preoccupato tende a fare altri esami, anche all'infinito, per motivi che non riguardano il sospetto diagnostico, ma la preoccupazione del paziente e la necessità di non aver trascurato nulla (di quello che il paziente sospetta).

Se c'è un'ipocondria questo meccanismo purtroppo la da aggravare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 347XXX

Mi rendo conto di questo. MA la paura resta. Problemi ansioso e di ipocondria potrebbero comunque comportare i miei sintomi o no? ( al di la' delle lesioni di cui nessuno ha ancora capito la causa nonostante abbia sentito più pareri).
Grazie.

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

La domanda non è questa. La domanda è se ha l'ipocondria, che non risulta dalla presenza di sintomi inspiegabili, ma da uno stato di preoccupazione per il proprio corpo, che produce comportamenti di dichiarazione di sintomi, ricerca di cause, etc.
Se ce l'ha si cura l'ipocondria.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 347XXX

Si mi rendo conto di essere ipocondriaca perché ho un'attenzione verso ogni minimo movimento del mio corpo. Ma questo si è accentuato dopo che ho visto quella risonanza piena di focolai.
Quindi secondo lei dovrei smetterla di vedere altri medici ( neurologi) e curare il problema ansioso, oppure devo comunque ricercare la causa dei focolai gliotici??
Grazie.

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Ma questo si è accentuato dopo che ho visto quella risonanza piena di focolai."

Senta, "piena di focolai" che mi pare non abbiano messo in allarme i medici, perché dopo aver fatto questi esami cosa le hanno detto che deve fare ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 347XXX

Vabbe' ne ho 3/4 a destra ( molto piccoli e poco accentuati) e uno solo a sinistra ( grande e più accentuato). I medici non si sono allarmati perché il mezzo di contrasto non ha superato la barriera encefalica. Ma purtroppo io vedendo su internet e sui libri di patologia del SNC ho notato che la cosa non esclude totalmente una situazione degenerativa.
Per questo motivo sono molto preoccupata. Lei cosa ne pensa?
Grazie.

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

"a cosa non esclude totalmente una situazione degenerativa."

Non arriverà mai a escludere totalmente alcunché con nessun esame.

I medici le hanno quindi detto che basta così. Del resto purtroppo l'esame è stato fatto senza indicazione. Trovare un elemento in una RMN secondo un sospetto clinico è una cosa, in una RM fatta per conto proprio è tutt'altro.

Detto questo, adesso vada dallo psichiatra.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#12] dopo  
Utente 347XXX

I medici mi hanno semplicemente detto di rifare la RM tra 6 mesi. Ma l'attesa è' molto pesante. Mi hanno comunque fatto fermare qui e per loro non ho niente al 90%. Ma i focolai ci sono lo stesso e idem per i sintomi. Quindi secondo lei ci vorrebbe uno psichiatria perché sono esagerata?
Grazie

[#13]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Nessuno le dirà mai di non far più esami in assoluto, specie se lei si mostra preoccupato o chiede se c'è la possibilità che etc etc.

"Ma i focolai ci sono lo stesso e idem per i sintomi.". Invece i medici non hanno fatto alcuna diagnosi.

Invece Lei afferma di essere da sempre preoccupata delle malattie al punto da fare esami per questa ragione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#14] dopo  
Utente 347XXX

No i medici non hanno fatto alcuna diagnosi anche perché io stessa credo che per fare una diagnosi di una qualche malattia del genere ci voglia tempo ( più focolai. Più RM che lo dimostrino, più sintomi ecc ecc). E questo che mi preoccupa. Focolai attualmente inattivi ma che in futuro potrebbero comunque essere di più o più grandi?! Nessuno mi ha detto: no, non hai una malattia sclerotica al 100% e questa mancanza di certezze di paralizza ancora di più.
Sono sempre stata ipocondriaca ma quando facevo esami non usciva mai nulla e mi tranquillizzavo mentre questa volta sono usciti comunque questi focolai.
Non so se rivolgermi ad un altro specialista in materia oppure ad uno psicoterapeuta per affrontare la cosa. Come dovrei procedere?
Grazie.

[#15]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Sulla base di questo ragionamento allora chi non ha alcun focolaio potrebbe averne, quindi non c'è mai da star tranquilli.

Il problema è che o si procede con dei criteri diagnostici, o si fanno esami a caso con il problema di dover poi interpretare reperti poco significativi che nessuno aveva ragione di cercare.

I medici non le hanno detto di fare niente di particolare. Deve andare da uno psichiatra e farsi valutare, nessuno ha ancora parlato di psicoterapia.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it