Utente 494XXX
Da sempre, purtroppo, soffro di una irreferenabile fobia per per tutto ciò che ostacola il libero movimento di qualunque parte del corpo, come ad esempio ingessature, steccature, anestesie epidurali, abitacoli troppo stretti etc. e tutte le volte che sono incappato in uno di questi impedimenti ho avuto molte difficoltà a venirne fuori.
Non parliamo poi dello sconforto che provo pensando alle conseguenze di gravi fratture, paresi, paralisi, sclerosi varie e chi più ne ha più ne metta.
La domanda è la seguente: meglio curare questa (unica) fobia preventivamente o aspettare che si verifichi l'evento avverso, sperando che nulla accada?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Non c'è una risposta alla sua domanda. Ci sono pro e contro con entrambe le alternative. Sta a lei decidere.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 494XXX

La ringrazio, dottore.
Mi scusi il ritardo, ma avevo parecchi impedimenti.
Per quanto riguarda la patologia, cerco di non pensarci: già una fasciatura elastica che porto da 10 giorni mi sta creando qualche nervosismo, figuriamoci il peggio!