Utente 491XXX
salve,vorrei chiedervi un consulto riguardo a delle mie paranoie che sto avendo da tempo,premetto che sono un tipo molto ansioso e il fatto di non avere il controllo in certe situazioni mi spaventa.le riporto di seguito la mia ultima paranoia che riguarda un'episodio accaduto circa un'anno fà. premetto che non fumo ne faccio uso di sostanze stupefacenti,bevo solo qualche alcolico in compagnia di amici il sabato o del vino durante i pasti.
la mia domanda è la seguente:di seguito ad una serata in discoteca in cui avevo alzato troppo il gomito avendo bevuto 3 cocktail e una birra ed avendo bevuto 1 di quei cocktail interamente da un' amico e assaggiatone un sorso di un'altro cocktail da un'altra persona,mi sono sentito stanco e spossato,gli occhi mi si chiudevano dal sonno e anche per tornare a casa faticavo a tenerli aperti.
ora la mia domanda è la seguente:essendo un tipo molto diffidente e paranoico,spero possa essere stato solo l'effetto dovuto dall'eccesso di alcool nell'organismo ma in tal caso avessi assunto involontariamente una o più sostanze stupefacenti (uguali o addirittura diverse fra loro),in questo caso da due bicchieri non miei è possibile che mi si siano bruciati dei neuroni?(visto e considerato di quanto si parli in generale dei effetti delle droghe prodotte nell'organismo e dei danni causati all'organismo sia individualmente che assunte assieme a bevande alcoliche)
Sono molto ansioso a riguardo da allora non metto più piede in alcun locale notturno e bevo soltanto 1 massimo due bicchieri a pasto,sono molto spaventato dai effetti che inducono le droghe nel nostro organismo,e in particolare nel cervello(incluse alcool e fumo) ma essendo un non fumatore e bevendo solo in occasioni rare non riesco a darmi pace su questo quesito.
è POSSIBILE CHE CON UN SINGOLO EPISODIO DI ASSUNZIONE DI UNA O PIù SOSTANZE SUPEFACENTI(UGUALI O DIVERSE FRA LORO) ABBIA BRUCIATO DEI NEURONI,A PRESCINDERE DALL'AREA COINVOLTA?
ripeto di ricordare di essermi sentito solo stanco e assonnato e anche se a tratti mi ricordo della serata,il giorno dopo avevo solo un forte senso di stanchezza e mal di testa,a distanza di 3 settimane ho pure fatto il test del capello (risultato negativo ovviamente)quindi in conclusione è possibile recarsi danno anche se per mancanza di attenzione,in modo permanentemente qualora fosse stata assunta involontariamente oltre all' abuso di alcol qualche altra tipo di sostanza/e?
da allora sto sempre con il pensiero su quell'episodio non riesco a passare giornata a cui almeno un momento non riesco a non pensarci per i sensi di colpa per aver diciamo alzato troppo il gomito e di fondo aver bevuto da bicchieri (2 in questo caso ) non miei,cosa che non ho fatto mai prima,COSA POTREI FARE PER SENTIRMI MEGLIO E NON PENSARCI PIù?
grazie in anticipo per il vostro consulto.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Lei immagina una cosa inesistente da un anno e continua a comportarsi come se fosse accaduta.


Sarebbe giunto il momento che si faccia visitare da uno psichiatra.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Dr. Giovanni Portuesi

28% attività
20% attualità
16% socialità
PINEROLO (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Le sue ansie mi sembra abbiano una forte componente ossessiva quindi dubito che una semplice suggerimento possa tranquillizzarla. Forse puo' pensare che solitamente le droghe da discoteca sono dei stimolanti, mentre nel suo caso i sintomi sono spiegabilissimi con l' effetto sedativo dell ' alcol e magari con un po di stanchezza. Se poi veramente le fosse finito un farmaco sedativo nel bicchiere, non mi sembra che abbia avuto una sintomatologia tale da giustificare il "Danno cerebrale" a cui lei pensa ossessivamente.
Forse sarebbe piu' utile riflettere sulle sue paure e sulle sue fantasie correlate a questa situazione.
Dr Giovanni Portuesi

[#3] dopo  
Utente 491XXX

sono d'accordo pienamente con lei,visto che non è la prima volta che mi prendono queste "PARANOIE" ma visto e considerato con le precedenti sono riuscito ad uscirne semplicemente valutando i possibili rischi e concludendo di non essermi fatto alcun chè,la mia domanda è la seguente:
dalla sintomatologia che riferisco diciamo che è evidente che i sintomi che riferivo durante quella serata fossero attribuiti dal consumo eccessivo di alcol,ma qualora mi fosse stato somministrato involontariamente insieme ai 2 cocktail alcolici una o più sostanze stupefacenti (uguali o diverse fra loro) di natura indefinita è possibile che con una singola somministrazione nell'arco della vita,possano aver provocato dei danni irreversibili ai neuroni?
premetto che non faccio uso di alcuna sostanza,bevo di rado durante i pranzi e non fumo (visto e considerato i danni provocati dall'uso prolungato all'organismo di nicotina ed etanolo).
grazie in anticipo per la risposta,cordiali saluti.