x

x

Ansia e paura di perdere il controllo

Buongiorno,
come già capitato altre volte sono ricaduto , mi spiego meglio: vengo da un periodo molto stressante a causa di una rottura del rapporto con la mia fidanzata, un lutto familiare e problemi e preoccupazioni al lavoro con la volontà di cambiare lavoro al più presto. Da circa Gennaio ad Aprile quindi è stato un po’ un crescendo di ansia e preoccupazioni e come capitato altre volte, dopo intensi e prolungati periodi di stress, tocco il fondo . Come altre volte ho notato che questa ansia che si genera dopo periodi lunghi di stress si aggrappa ogni volta a qualcosa di diverso, prima l’ansia di perdere definitivamente la ragazza e di non riuscire a riconquistarla, poi ansia enorme al lavoro per il rischio di prendere salate sanzioni dovute magari a miei eventuali errori (mi rendo conto che è piuttosto immotivata questa), poi mi è successo di avere una sorta di attacco di panico in un punto panoramico di una città scattato da un pensiero oddio se adesso perdo il controllo e mi butto di sotto? Fino ad arrivare a quello che più mi preoccupa che è la paura di perdere il controllo e far del male ai miei genitori, mi son capitati dei momenti in cui ho avuto paura di perdere il controllo e avere come un attacco di panico, così come verso la mia ex che sto rifrequentando. La mia famiglia è quanto di più caro ho e per fare un esempio fino a pochi giorni prima avevo anche solo paura ad andare in vacanza per non far star in pensiero i miei, questo è solo un esempio per far capire quanto è in contrapposizione con l’essere proprio io a fargli del male, così come verso la mia ex che ho fatto di tutto per cercare di riconquistarla tra mille difficoltà e l’ho sempre protetta e aiutata, come potrei essere proprio io a far del male alle persone più care?. In passato per le stesse problematiche ero stato in cura con zoloft al dosaggio minimo e dopo un po’ sono stato effettivamente bene, in questi giorni, in attesa di incontrare il mio medico ho assunto al massimo 1 compressa di Xanax al bisogno (3 o 4 giorni) e una volta è come se mi avesse tolto del tutto ansia e pensieri, ieri sera invece i pensieri son rimasti nonostante lo xanax e questo mi ha spaventato facendomi credere che son pensieri veri quelli che ho anche se da un lato sono totalmente in contrasto con il mio amore verso la famiglia, vi chiedo per favore un consulto ed un aiuto in attesa di incontrare il medico,
Grazie in anticipo.
Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,7k 913 271
Gentile utente,

Lo xanax è un farmaco ansiolitico generico, non è specifico sul meccanismo dei pensieri ossessivi, per cui lascia il tempo che trova, pur essendo utile in circostanze di ansia estrema o insonnia secondaria.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore, la ringrazio per il celere riscontro, si diciamo che l’ho momentaneamente preso solo per tenere sotto controllo il grande stato di tensione e paura che si genera a seguito di questi pensieri, riguardo ai pensieri cosa ne pensa? Sono legati solo all’ansia? A me sembra impossibile che voglia davvero far del male alle persone a me più care ma l’abbassamento dell’umore e questa ansia è come se filtrassero in maniera negativa ed esagerata, che senso avrebbe voler far del male alla ragazza che vorrei riconquistare in tutti i modi? Oppure che senso ha pensare di far del male si genitori quando ad esempio sento passare un’ambulanza e mi preoccupo subito per loro se non so dove sono o anche la sola paura di non andare in vacanza per non far star in pensiero i miei? Eppure non riesco a disinnescare questi pensieri
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,7k 913 271
Non capisco il discorso. Siccome non hanno senso, dovrebbero disinnescarsi ? Quindi le malattie non dovrebbero esistere.

Si faccia valutare e indicare una cura. Ripetersi che sintomi si hanno non serve a niente.

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio