x

x

Lasciato da una bipolare di tipo 2. sta attraversando un periodo

Dopo 7 anni, intensi, di fidanzamento, la mia compagna, bipolare, ha interrotto la nostra relazione.
Non abbiamo mai litigato, anzi.
L'ho sempre aiutata a venir fuori da situazioni complicatissime.
C'erano solo problemi tra me e alcune sue nuove conoscenze.
Lei ha cominciato ad allontanarsi da me e soprattutto, ed è questa la cosa che mi desta preoccupazione, ha cominciato a comportarsi come loro, spendere soldi per compiacere loro, fino al punto da rinnegare le sue passioni per abbracciare le passioni loro.
Io non le ho ovviamente impedito di vedere queste persone ma le ho fatto presente che non mi piacevano e che non volevo frequentarle io.
Tutto qui.
Non è la prima volta che "copia" il comportamento di persone che lei considera "autorevoli", ma poi lei tornava ad essere lei.
Questa volta no.
Ho parlato con suo fratello e mi ha detto che non sta male, che sembra tutto ok.

Io però non me ne capacito.
Vorrei incolpare queste persone per la nostra separazione, ma ho paura che sia solo un mio modo per "auto assolvermi".
Forse semplicemente non mi ama più.
Insomma, non so davvero dove stia la verità.
Lei mi ha detto che prova amore per me, ma allo stesso tempo vuole vivere nuove esperienze.

Io l'ho sempre aiutata e ora mi sento tremendamente impotente, tagliato fuori.
Può essere un suo momento "alto"?
O devo semplicemente farmene una ragione e accettare che lei non mi ama più?

Sono giorni che non riesco a dormire bene e ho scarso appetito.
E sto continuando a perdere peso.
Potrebbe aiutarmi a comprendere e superare il momento un terapeuta?
Potrebbe essere d'aiuto?
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Il problema è quale è il suo progetto. Se essere assistito nel distacco, o invece utilizzare una eventuale terapia (credo stia parlando di una psicoterapia da come si esprime) per "capire" e quindi cercare di insistere sullo stesso rapporto.
Certamente quindi può chiedere un consulto, ma spesso il cercar di capire è un modo per "tener dentro" la persona che ha comportamenti a noi avversi.
Per il resto, sul piano del suo stato di salute più generale, visto che sta dimagrendo e evidentemente ha uno stato di sofferenza emotiva, potrebbe anche valer la pena di sentire uno psichiatra.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto