Siti porno gay

SALVE, SONO UNA RAGAZZA DI 26 ANNI FIDANZATA DA 4 CON UN RAGAZZO DI 31 ANNI. NON SIAMO MAI STATI ATTIVI SESSUALMENTE, O MEGLIO IL PROBLEMA è SUO ED IO HO CERCATO DI PARLARGLIENE IN TUTTI I MODI, CON CALMA, PIANGENDO, SCHERZANDOCI SU...MA NIENTE! LUI SOSTIENE CHE LA NOSTRA SESSUALITà è NORMALE (ABBIAMO RAPPORTI 2 VOLTE AL MESE ...SEPPURE)! SI GIUSTIFICA DICENDOMI CHE NON GLI PIACE PRENDERE L'INIZIATIVA, MA ANCHE SE SONO IO A PRENDERLA IL PROBLEMA PERMANE IN QUANTO NON FA NULLA SE NON DIRETTAMENTE L'AMORE ED IL RAPPORTO è ANCHE BREVE PERCHè NON AMA I PRESERVATIVI E QUINDI NON POSSIAMO RISCHIARE! CMQ IL VERO PROBLEMA NON è QUESTO. HO SCOPERTO DIVERSI MESI FA SUL SUO PC CHE VISITA SITI PORNO LUI SI è GIUSTIFICATO DICENDOMI CHE ERANO DI SUO FRATELLO ...GLIENE HO PARLATO CON CALMA FACENDOGLI CAPIRE CHE VOLENDO AVRAMO POTUTO VEDERLI ASSIEME ANCHE SE IO ODIO IL GENERE MA PROPRIO PER FARLO "CONFESSARE" HO RECITATO LA PARTE DELLA "APERTA". IERI MI HA REGALATO IL SUO CELLULARE E PRIMA DI FARLO HA CANCELLATO TUTTI I SUOI MESSAGGI DIMENTICANDOSI PERò DI CANCELLARE LA CRONOLOGIA!!! COSì HO TROVATO NEGLI ULTIMI SITI VISITATI VIDEO PORNO E PORNO-GAY, BENE SONO QUESTI ULTIMI CHE MI PREOCCUPANO. STO AVENDO DEGLI ATTACCHI DI PANICO, STO MALISSIMO PERCHè è COME SE AVESSI AVUTO LA CONFERMA CHE IN LUI C'è QUALCOSA CHE NON VA. QUESTO PM GLIENE PARLERò PERCHè STO USCENDO MATTA,MA SONO SICURA CHE NEGHERà COME HA SEMP FATTO,SARà CAPACE DI DIRE CHE DEGLI ALIENI GLI HANNO RUBATO IL CELL E SCARICATO PORNO, LO SO. COSA DEVO FARE? LUI NON AMMETTERà MAI PERCHè LO CONOSCO.IO MI SONO ANALIZZATA PIù VOLTE, HO CERCATO DI ESSERE COMPRENSIVA, ADESSO NON SO PIù CHE FARE PERCHè HO AVUTO CONFERMA CHE è LUI A GUARDARLI. AIUTATEMI, IO PENSO DI NON AVER SBAGLIATO IN NULLA PERCHè SONO MOLTO DOLCE E CARINA CON LUI, COMPRENSIVA, E PASSO SEMPRE SOPRA A TUTTO. SU QUESTO NO.
[#1]
Dr.ssa Paola Scalco Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 4k 92 43
Gentile Ragazza,
ciò che ha più attirato la mia attenzione non è la sua "scoperta" di questi ultimi tempi, ma piuttosto ciò che scrive nella premessa, ossia il fatto che Lei lamenti un'insoddisfazione rispetto alla vostra vita sessuale che perdura da 4 anni.
In tutto questo tempo ne avete solo discusso tra voi o siete andati da qualche specialista per parlarne?
Ritengo che anche questo sia un vero problema, spesso specchio di altre cose che non vanno nel rapporto.
Dice di essere molto comprensiva con lui e di passar sempre sopra a tutto: dal punto di vista relazionale come va la vostra coppia? Ci sono per Lei anche lì motivi di insoddisfazione?

Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
ASTI-3315246947-paola.scalco@gmail.com

[#2]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Cara ragazza,

se capisco bene quello che vuoi dire hai il dubbio che il tuo fidanzato sia gay e che la storia con te sia una sorta di copertura, di situazione di comodo che gli permette di nascondere il suo reale orientamento sessuale.
Non si può escludere che sia vero, ma senza sentire anche lui è impossibile risponderti: bisognerebbe sapere da quanto fa uso di questo materiale e che tipo di piacere ne trae.

Alcuni uomini eterosessuali visionano film gay o guardano semplicemente gli altri uomini per strada perchè attratti dalle loro caratteristiche, più che dai rapporti omosessuali.
Si tratta di persone che non sono contente di sè stesse e vorrebbero cambiare, acquisendo le qualità che riscontrano in questi altri uomini e attori.

Oggi pomeriggio cosa hai intenzione di dirgli?

Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
Vi ringrazio di cuore per la velocità nel rispondere, si effettivamente temo che sia gay, non posso proporgli di andare da uno specialista in quanto lui è molto riservato e già per rispondermi quando ho cerceto di prendere il discorso ha sempre sviato minimizzando il problema ...fino a quando gli ho parlato seriamente dicendogli che non stavo bene con lui e che mi sentivo insoddisfatta ,allora lì ha affrontato il problema dicendomi che sono io troppo esigente ma non è vero, credetemi! Per me potremmo avere rapporti anche 1 volta al mese ma almeno di qualità, il problema è che sono rari e insoddisfacenti. Poi, purtroppo non ho neanche "un metro di giudizio" in quanto è con lui che ho fatto per la prima volta l'amore e quindi aumentano le mie insicurezze e tendo a colpevolizzarmi e a sdrammatizzare il tutto dicendomi che magari sono io che ho il pallino , anche se in cuor mio so che non è così. è anche vero che soffro per il fatto che lui parla poco, e troppo riservato, ma come vi ripeto cerco di passarci sopra perchè in precedenza ho avuto solo due storie e con due ragazzi immaturi, che non sapevano cosa volevano nella vita, che volevano solo divertirsi, allora adesso mi dico: per una volta che hai trovato un "uomo" serio, posato, non puoi rovinare tutto anche questa volta. Comincio a pensare che il problema sia io, che me le vado proprio a cercare, e così sto male. Non posso proporgli di andare da un medico perchè si arrabbierebbe sul serio, lui è molto nervoso ed è anche per questo che non so come affrontare l'argomento. Alla fine può darsi anche che il sito per gay gli si sia aperto mentre guardava gli altri porno, ma non per questo è giustificato. Io ho molta paura perchè non vorrei che lui non avvertisse il bisogno di fare l'amore con me, di baciarmi (che non avviene mai o raramente) perchè è soddisfatto , appagato da questi siti. Mi sono spiegata? Aiutatemi, vi prego. Cosa posso dirgli?
[#4]
Dr. Edoardo Riva Psicologo, Psicoterapeuta 96 3 2
Gentile utente,
Ho letto la sua richiesta e le dico che sicuramente i siti porno non sostituiscono i rapporti reali con i propri partner. Inoltre, se volessi parlargli dei siti gli chiederei con tranquillità e sorpresa e con il telefono in mano "Guardi i siti porno gay?". Se lui nega forse non è così importante per lui o non vuole portare questo argomento nella vostra relazione e tenerselo per sè.
Le faccio delle domande a cui se vuole può anche non rispondere qui: lei per prima si è forse stancata di questa storia con il suo ragazzo, spesso troppo introverso, troppo taciturno, con il passatempo di guardare i siti gay che proprio non riesce a condividere? Lei ha voglia di fare l'amore con lui?
Il lato sessuale è molto importante e se la risposta alla seconda domanda è no provi a interrogarsi non sul fatto che "il problema sono io", ma su che cosa lei ha bisogno da una relazione sentimentale e quanto di questo che lei chiede è soddisfatto attualmente.

Dr. Edoardo Riva
Psicologo, Psicoterapeuta

[#5]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Gentile Ragazza,
la visione di siti pornografici, non obbligatoriamente correla con la vostra insoddisfazione sessuale e la riduzione dei rapporti per qualità e quantità.
I due fatti potrebbero essere disgiunti.
Una consulenza di coppia potrebbe esservi di giovamento.
saluti

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#6]
dopo
Utente
Utente
Rispondendo al dott. Riva, io ho voglia di fare l'amore con lui e tanta, ma sono anche stanca del suo carattere però quest'ultimo potrebbe anche non essere un problema perchè lui in 4 anni è cambiato tantissimo per me, prima era molto geloso, insicuro,da 2 anni a questa parte invece si è tranquillizzato e non è più nervoso e impulsivo come all'inizio. Il problema è che mi sento insoddisfatta, "infelice", perchè per me l'intimità conta molto. Lui sa di questo mio stato d'animo ma continua a non far niente, mi ripete solo di amarmi e che questo è importante. Dice che non ha tutta la voglia che ho io perchè un pò è pigro, un pò per stanchezza (perchè fa un lavoro stressante),tutto qui, ma io non riesco a credergli pur sforzandomi. Cmq, questo pomeriggio gli chiedo semplicemente di spiegarmi come mai vede quei filmati senza scenate , però se continua a negare rivaluterò il nostro rapporto e se vale ancora la pena continuare perchè io sono una persona che non si fida facilmente e vivrei male sapendo che lui mi nasconde qualcosa..metterei in discussione tutto,lo so sono tragica però è più forte di me. Vi ringrazio di cuore per i consigli mi siete stati molto d'aiuto.
[#7]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
"adesso mi dico: per una volta che hai trovato un "uomo" serio, posato, non puoi rovinare tutto anche questa volta"

Sembra che tu ti attribuisca tutta la responsabilità della riuscita della storia, e che per questo stia sopportando parecchie cose che non ti vanno per nulla bene.

Non è un fallimento essere onesti e lasciarsi, se mai lo sarebbe trascinare una storia che non funziona solo per potersi dire che si è stati bravi ad essere ancora insieme.

A parte il discorso sui video (scoprire che il proprio fidanzato vede di nascosto film porno gay sconvolgerebbe penso qualunque ragazza) il fatto che lui non provi praticamente desiderio sessuale nei tuoi confronti, tanto che i rapporti sono sporadici e frettolosi, è segno che qualcosa non va.

Può non andare nel rapporto o in lui, questo non lo sappiamo, ma si tratta di un aspetto che meriterebbe un approfondimento sia medico sia psicologico se aveste intenzione di continuare la storia.
Visto però che lui non ha alcun interesse a mettersi in discussione penso che l'esito più probabile sarà una rottura.

Quando gli avrai parlato facci sapere com'è andata!
[#8]
dopo
Utente
Utente
Sono appena rientrata, gli ho parlato e lui con estrema naturalezza e con una tranquillità disarmante mi ha risposto: "si ho visto qualche immagine porno,o meglio me le ha fatte vedere un mio amico a lavoro così per riderci su,penso che sia normale tra amici, gli stai dando troppo peso,mi stai facendo passare per un pervertito,pornodipendente, e per quanto riguarda quelli porno-gay non li ho visti .". Allora gli ho risposto che non mi dava fastidio che li vedesse ma il fatto che con me fa il "casto e puro", che "snobba" questi argomenti, che non è voluto mai venire con me in un sexy shop nemmeno per comprare scherzi da fare ad un compleanno!Insomma che mi nascondesse alcuni aspetti del suo carattere ma soprattutto che non è così intraprendente a letto come lo è nel vedere certi filmati! E lui mi ha detto che lo posso fare anche io e a lui non darebbe alcun fastidio e che cmq li guarda sporadicamente . Ora l'idea che mi sono fatta è questa: penso (spero) che lo faccia solo per gogliardia e solo con gli amici, ma anche se così non fosse mi ha dato l'impressione che non stesse mentendo. Però rimane il fatto che non c'è intesa sessuale, allora il prima possibile cercherò di creare l'atmosfera giusta e ancora una volta proverò a metterlo a proprio agio, qualora l'esito non fosse positivo riaffronterò il discorso e valuterò se continuare ad andare avanti o meno. E' difficile perchè lo amo ma non so più che fare anche perchè lui non cambia facilmente idea, è molto riservato ma soprattutto sicuro di sè ed ogni volta che discutiamo è sempre lui che fa la parte del maturo di quello che ha sempre ragione e che sa "come va il mondo". Vi ringrazio tantissimo siete molto gentili e disponibili.
[#9]
Dr.ssa Antonella Bruschi Psicologo, Psicoterapeuta 26
Gentile ragazza, ho letto la descrizione del suo problema e le risposte dei colleghi, con cui sono d'accordo.
Notavo che il suo ragazzo minimizza o nega ogni sua preoccupazione(come é successo a proposito dei siti da lui guardati), ma sicuramente è INNEGABILE il fatto che sia sempre lei a cercare di porre soluzioni ( dice: " cercherò di creare l'atmosfera giusta, ecc..").
Quello che accade mi dà l'impressione che tra voi vi sia anche una strutturale difficoltà di comunicare i vostri sentimenti e bisogni .
Non mi pare di vedere tentativi -da parte del suo ragazzo-di migliorare una vita sessuale che per lei é insoddisfacente( e ne ha già più volte parlato con lui!).
Se può non si aspetti che "lui le dia ragione", ma si fidi del suo istinto e ascolti i suoi bisogni: dopo 4 anni di fidanzamento non credo che lui sia motivato né ad ammettere di avere un problema, nè tantomeno , per amor suo, di cercare di porvi rimedio! Pertanto non mi sentirei di suggerirle una psicoterapia di coppia ma, se lei ne avesse la necessità, piuttosto una psicoterapia individuale di sostegno.
Cordialmente

Dr.ssa Antonella Bruschi

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio