Ansia generalizzata,fobia socaile,doc

Buongiorno sono un ragazzo 25enne,circa due anni fa ho avuto problemi legati all'ansia e su consiglio medico mi sono affidato ad uno specialista il quale mi ha aiutato a superarli. Ultimamente però diciamo dall'ultimo mese e mezzo a questa parte ho forti attacchi d'ansia con paura di fare del male ai familiari. questo mi provoca molto dolore anche solo al pensiero e chiedo a voi come poter fare per superare brillantemente la cosa. Inoltre non riesco ad avere un atteggiamento solare verso la vita e spesso mi rifugio in casa da solo.Ho difficoltà ad avere amici,con quei pochi che ho riesco ad essere me stesso e con conoscenti della mia compagna,lei dice che non sono io,che non sono me stesso. Come posso fare per migliorare tutti questi aspetti?Che cosa ho??
grazie per l'interessamento
[#1]
Dr. Francesco Mori Psicologo, Psicoterapeuta 1,2k 33 33
Gentile ragazzo,
per poter avere una valutazione del problema attendibile non si può prescindere da un consulto di persona. Vede, la psicologia non fonda il suo agire solo sulla descrizione ma (soprattutto) sulla conoscenza approfondita della persona.
Se in passato si è trovato bene con il collega di cui ci scrive forse sarebbe opportuno ricontattarlo.
Che ne pensa?

Restiamo in ascolto

Dr. Francesco Mori
Psicologo, Psicodiagnosta, Psicoterapeuta
http://spazioinascolto.altervista.org/

[#2]
dopo
Attivo dal 2009 al 2016
Ex utente
Grazie per la risposta si sono daccordo con lei,infatti inizio prossima settimana ho la prima seduta..volevo solo avere qualche delucidazione da lei visto che fino a lunedi non ne saprò nulla.
[#3]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 45
Gentile Utente,

il timore di poter fare del male a qualcuno è un sintomo d'ansia/ossessivo che necessita in prima battuta di una diagnosi per confermare ciò di cui stiamo parlando e in seconda battuta un trattamento specifico che può coincidere con una psicoterapia, ad esempio.
Quindi direi che non è possibile da qui aiutarLa come Lei meriterebbe.

Per quanto riguarda il Suo isolarsi dal mondo e dagli amici, posso invece dirLe che in genere questa strategia si rivela disfunzionale perché i pz. la scelgono nella speranza di attenuare la sintomatologia ansiosa e invalidante, ma in realtà questa soluzione non fa altro che rafforzare il sintomo.
Infatti, più si evitano le situazioni temute, più si rafforza il sintomo.

Magari ci faccia sapere come va dopo il parere dello psicologo che vedrà la prossima settimana.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#4]
dopo
Attivo dal 2009 al 2016
Ex utente
grazie anche a lei dottoressa,vi tengo informati dopo il consulto con lo psicologo.
Secondo lei è possibile superare del tutto la cosa?
[#5]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 45
Aspettiamo la diagnosi. Se si tratta di un disturbo d'ansia, è possibile trattarlo in tempi brevi e bene.

Cordiali saluti,
[#6]
dopo
Attivo dal 2009 al 2016
Ex utente
grazie dottoressa gentilissima.alla fine dallo psicologo ci vado domani. meno male.
vi terrò aggiornati
[#7]
dopo
Attivo dal 2009 al 2016
Ex utente
Buonasera sono andato l'altro giorno dallo psicologo il quale mi ha confermato gli attacchi di panico e mi ha consigliato di fare il seguente esercizio giornalmente:per 20 minuti chiedere gli occhi e pensare,cercare di immedesimarmi nella prima volta che mi è venuto l'attacco o nella paura di far male e di stare li sia che mi prenda l'angoscia sia che io stia tranquillo..
[#8]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 45
Pensavo sarebbe andato dallo psicologo la settimana prossima...
[#9]
dopo
Attivo dal 2009 al 2016
Ex utente
Si e liberato un posto e mi ha fatto andar prima. Lei che ne pensa?
[#10]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 45
Che tipo di trattamento è? Le è stato detto?

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test