Utente 433XXX

Buongiorno, ho 17 anni quasi 18 e da ormai 1 anno quasi ho una vita sessuale attiva.

All' inizio i miei rapporti duravano poco (sui 5 minuti) e lo reputavo normale in quanto inesperto ma col passare del tempo ho iniziato a durare sempre meno fino al punto di venire pochi secondi dopo la penetrazione.

Ho scoperto che questo mio problema può essere stato causato dalla mia masturbazione inadeguata, troppo veloce, in infanzia. Questo problema mi crea molto disagio e vorrei trovare una soluzione al più presto anche se so che non ne esistono di immediate o efficaci al cento per cento.

Cosa dovrei fare? Che tecnica dovrei seguire? Masturbarmi lentamente prolungando il più possibile il "punto di non ritorno" può essere utile?

Ultimamente per non sfigurare mi masturbo prima del rapporto così da avere una durata soddisfacente.

Questo può creare ulteriori problemi?
Grazie in anticipo

[#1]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Caro ragazzo,
Assolutamente nessuna tecnica!
E nessuna strategia fai da te, strategie che nel caso della complessa disfunzione come la tua, non fanno altro che rinforzare il problema.

L'iter da seguire é il seguente:
Diagnosi andrò-sessuologica e cura mirata e risolutiva.

Sei ancora minorenne, quindi o chiedi ai tuoi genitori, o aspetti ancora un po' e vai da solo.

Nel frattempo consulta questo materiale, dovrebbe aiutarti.

Un canale salute ed una video intervista
https://www.medicitalia.it/salute/andrologia/119-eiaculazione-precoce.html


E tante altre letture perché l'e.p é davvero complessa!

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3854-si-puo-prevenire-l-eiaculazione-precoce-quell-incontrollabile-fretta-del-piacere.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/1358-eiaculazione-precoce-e-pensieri-ossessivi-e-catastrofici.html
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/963-eiaculazione-precoce-primaria-e-mancanza-d-erezione-secondaria.html-
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#2]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
12% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Gentile ragazzo,

riconosci che alla tua giovane età può essere del tutto normale essere inesperti e quindi aver bisogno di tempo per imparare anche ad esercitare un certo controllo sull'eiaculazione.

Tu scrivi: " All' inizio i miei rapporti duravano poco (sui 5 minuti) e lo reputavo normale in quanto inesperto ma col lassare del tempo ho iniziato a durare sempre meno fino al punto di venire pochi secondi dopo la penetrazione."

E' probabile che tu abbia continuato ad avere rapporti sessuali senza imparare nè a riconoscere il "punto di non ritorno", nè a controllarlo.

Se, poi, c'è anche un po' di apprensione legata al fatto che temi di non sfigurare con la tua ragazza, il risultato finale peggiora!

In questo caso, potrebbe essere utile certamente usare qualche tecnica che possa aiutarti a raggiungere questi obiettivi, ma poichè si tratta di prescrizioni comportamentali da parte di uno psicoterapeuta, ti suggerisco di contattare lo spazio giovani della tua città o il consultorio.

Infine, posso chiederti qual è l'atteggiamento della tua ragazza?

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#3] dopo  
Utente 433XXX

Lei si comporta in modo indifferente, non l' ha mai visto come un problema ma è normale visto che masturbandomi prima del rapporto mi è successo raramente di poter farglielo notare

[#4]  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
La masturbazione prima dei rapporti appartiene alle strategie fai da te, che peggiora la capacità di sentire il punto di non ritorno eiaculatirio ed a procrastinare la risposta orhasmoca, temi che trova ben spiegati nelle letture e nel canale salute che ti ho allegato.
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it