x

x

Paura di non farcela

Buongiorno volevo chiedervi un aiuto su una situazione che affligge mio fratello di 15 anni, lui ha paura di non riuscire a farcela a scuola.
Lui però non è mai stato così, è sempre stato molto bravo a scuola e riusciva a prendere bei voti anche senza studiare però a gennaio ha contratto il covid e lui a distanza di mesi ha ancora dei problemi tra cui difficoltà di memoria e a concentrarsi e anche di confusione mentale, tanto che non riusciva a ricordarsi le lezione che gli venivano spiegate ed è passato da un primo quadrimestre senza studiare a dover studiare molto di più di quanto avesse mai fatto, lui è molto ansioso e adesso pensa di non farcela anche se ha finito l'anno con una media di 8.82...
Lui frequenta un liceo scientifico e l'anno prossimo deve andare in seconda, voi cosa mi consigliate di fare per farli passare questa paura?

Grazie
[#1]
Dr.ssa Federica Ciocca Psicologo, Psicoterapeuta 8
Gentile sorella

Si potrebbe come prima cosa pensare magari a una valutazione cognitiva dove eventualmente attestare le difficoltà e così valutare insieme anche per dei colloqui coi professori o l’uso di strumenti compensativi

Lei invece potrebbe come prima cosa studiare insieme, parlare delle sue strategie usate da lei bello studiare e vedere se anche per lui sono valide, riconoscere la sua difficoltà ma anche dargli forza, fare delle prove se riesce a memorizzare prima leggendo lui, ascoltando, guardando dei video degli argomenti.

Resto a disposizione per ulteriori richieste

Dr.ssa Ciocca

Dr.ssa Federica Ciocca
Psicologa e psicoterapeuta
www.psicoterapeutafedericaciocca.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta dottoressa, io avevo già provato a spiegare il problema che aveva ai professori durante l'anno poiché questa situazione dura ormai da 6 mesi però i professori a discapito della sua media considerata alta mi avevano risposto in malo modo pensando che io volevo avvantaggiarlo per farli prendere 10 cosa che io non avrei mai fatto, le professoresse sono molto autoritarie e mi avevano detto che a un liceo non potevi avere problemi e se li avevi come adesso di farli cambiare scuola, io mi sono molto arrabbiato per la loro risposta, adesso proverò a farli fare come da lei suggerito una valutazione cognitiva così da farli vedere delle prove e veder se cambiano idea...
Poi per il lato studio lui studia leggendo per primo e non per esempio ascoltando o anche vedendo video.
Cordialità