Utente 380XXX
Buonasera,
vi scrivo piuttosto preoccupata.
Il giorno 22 Aprile, in concomitanza con il primo giorno di ciclo e tornando dalla mia lezione in palestra, noto un rossore circoscritto al seno sinistro e un nodulo in corrispondenza. Corro immediatamente in ospedale e vengo visitata da un senologo che effettua un'ecografia e conferma la presenza di questo nodulo(di 1 cm e dai contorni sfumati). Effettua agoaspirato e fuoriesce materiale purulento.
Sostiene si tratti di un ascesso e mi prescrive 10 punture di rocefin o, in alternativa(data la mia poca disponibilità alle iniezioni) 15gg di zimox.
Dopo 12gg torno al controllo piuttosto depressa, poiché, il rossore era passato(ma probabilmente era andato via con la fuoriuscita di pus), ma continuavo a sentire il nodulo(tra l'altro, avevo preferito lo zimox al rocefin). Il medico mi visita e dice che non c'era nessun nodulo e che quella che avvertivo è la ghiandola mammaria. L'ecografia riporta una mammella "pulita". A giorni effettuerò un altro consulto perché non sono convinta di quanto mi sia stato detto. Le ragioni sono diverse: tra il rocefin e lo zimox esiste un abisso, pertanto come è possibile che dopo solo 12gg di antibiotico "blando" a detta di tutti, l'ascesso sia sparito? E perché continuo ad avvertire questo nodulo? Possibile che sia la ghiandola mammaria? E se non mi avesse fatto correttamente l'ecografia? Dico, è possibile che non abbia preso tutta la mammella? E comunque un nodulo di 1 cm può realmente essersi riassorbito? In famiglia tutti mi dicono che sto impazzendo per questa storia, ma tra poco compirò 35 anni e vorrei concepire un figlio..se dovessi avere un tumore..non potrò certamente farlo. Aiutatemi a capire meglio e scusate lo sfogo. Ps:il pus non è stato analizzato perché il medico non lo ha ritenuto necessario.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Comprenderà bene che senza una visita a distanza (tra l'altro vietato) sia impossibile apportare il contributo che si aspetta.
Da quanto scrive non c'è alcun sospetto di tumore, ma di raccolta ascessuale che se aspirata, ovviamente non sarà più rilevabile all'esame clinico-strumentale.

Lei è una fumatrice o ex fumatrice ?

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 380XXX

La ringrazio per la risposta.
Non fumo,non sono un'ex fumatrice e non capisco a cosa possa essere dovuto questo ascesso. Il medico mi ha parlato di un'infezione(ma non ho avuto febbre) o di un colpo/trauma preso in palestra.
Da premettere che in palestra, da sempre, ho difficoltà a fare lezioni(faccio, anzi facevo sino a quel 22 aprile Fit Box, piloxing e urban rebounding) perché il mio seno prosperoso è sempre molto dolorante e faccio fatica a saltare...