Utente 400XXX
Gentili Dottori,
Sottopongo brevemente alla Vostra attenzione il mol caso:
Donna, 32 anni... Circa un mese fa ho sentito un dolore nel cavo ascellare destro che prendeva anche il braccio... Ho subito collegato la cosa con un movimento brusco fatto praticando pilates al mattino... Tastando però la zona ( tenero il braccio sollevato in alto) ho sentito nella zona del cavo ascellare una pallina ( credo della grandezza di 7-8 mm) mobile e dolente.
Il martedì ho cercato di contattare il mio medico di base che fortunatamente vedo molto di rado... Purtroppo i suoi orari di ambulatorio non coincidono con i miei lavorativi e dopo un paio di tentativi, dovendo partire dopo pochi giorni per un viaggio di 15 giorni ho chiesto ad una mia amica medico di tastare la zona. Devo fare una premessa: ogni anno mi sottopongo a ecografia senologica per la presenza di fibromi al seno destro... Ultima eco fatta a fine Marzo 2015: tutto nella norma e grandezza fibromi immutata.
Tornando al consulto chiesto alla mia amica medico anche lei ha osservato la presenza del linfonodo, definendolo probabilmente reattivo e legato forse ad una ciste ( evidenziata dalla eco) che aveva perso liquido ( sue parole...)... Va precisato che dopo 1 giorno ho avuto il ciclo con una settimana di anticipo . Mi ha consigliato di fare le mie ferie e di andare dal medico di base al mio ritorno. Dopo 20 giorni il linfonodo non è più dolente ma resta lì.. Sempre mobile e delle stesse dimensioni...
Sono andata dal medico di base che però mi ha detto di non sentire nulla e che i linfonodi si tastano non a braccio teso in alto... Quindi non sentendo nulla in quella posizione nel cavo ascellare mi ha salutato dicendo di stare tranquilla...
Tenero il braccio teso in altro però io continuo a sentire questa pallina mobile e allora ho prenotato per martedì una eco seno ( che comunque dopo un anno avrei dovuto rifare) ed una eco ascelle...
Scrivo per avere un vostro parere in merito e mi scuso per la banalità del quesito...
Cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto scrive è probabile che si tratti di un linfonodo reattivo che ha scarso significato patologico.

Completi per verifica con l'ecografia, ma contemporaneamente STACCHI dalla ricerca sulla rete di informazioni su un tema così ansiogeno.

Legga perchè
https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html
https://www.medicitalia.it/consulti/Medicina-interna/485977/Linfonodi-collo-gonfi#2225113
https://www.medicitalia.it/consulti/Senologia/481804/Retrazione-cutanea-al-seno-a-16-anni
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/linfonodi_sistema_linfatico.htm

Tanti saluti
Salvo Catania

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 400XXX

Gentile Dottore,
La ringrazio per la celere risposta.

Ieri sera sono stata al pronto soccorso perché quel " non c'è niente" del mio medico di base proprio non mi convinceva... e infatti il linfonodo era lì ... Inutile sottolineare che cambierò medico di base... Non perché sbagliare non sia lecito ( bisogna ricordare che anche i medici sono "umani") ma credo che ascoltare il paziente sia un dovere della pratica medica... Io invece sono stata frettolosamente congedata...

Tornando alla visita al pronto soccorso... La Dott.ssa ha riscontrato immediatamente il linfonodo....

Sono stata sottoposta a visita approfondita, con raccolta dell'anamnesi, analisi del sangue e radiografia ai polmoni...

Radiografia ok

Analisi:
B- leucociti 9,71 OK
B- eritrociti 4,51 OK
B- emoglobina 128 OK
B- ematocrito 0,39 OK
B- piastrine 197 OK
B- granulociti neutrofili 6,88 OK
P- magnesio 0,72 OK
P- ASTL / P- ALT / P- LAD OK
S Proteina C reattiva OK
S TSH OK
Anche analisi urine OK
No riscontro di altri linfonodi...

Sono più tranquilla... Su prescrizione della Dott.ssa del PS farò eco dell' ascella. Per inciso: la Dott.ssa mi ha detto che ho fatto bene a recarmi al PS fidandomi della mia personale valutazione...
Sono stata difessa con questa diagnosi: Linfoadenomegalia ascella dx

Questo il resoconto sull'evoluzione della mia vicenda.

Ringrazio nuovamente, leggerò gli allegati e spegnerò il PC ....

Cordialmente.

A.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com