Utente 297XXX
Salve dottori,
Sono una ragazza di 22 anni. Il mio problema nasce 10 giorni fa, d'un tratto la mia amica mi racconta che era andata dalla dottoressa a farsi controllare il seno perché sentiva qualcosa di strano, ma che poi non era nulla. Tornata a casa, la stessa sera provo anche io a controllarmi da sola con i pollici contemporaneamente da entrambe le parti nella zona del petto sopra al seno.. Inizio a sentire mille palline e alcune non erano nello stesso posto da ambe le parti.. Panico.. Ho passato 5 giorni nel terrore più assoluto, continuando a tastare tutta la zona del seno alla ricerca di qualcosa di asimmetrico e andando in panico ogni volta che sentivo una ghiandola da una parte sola (che tra l'altro non sapevo essere una ghiandola). Allora lunedì scorso (oggi è domenica) mi decido prendo e vado dal dottore. Il dottore quando faccio richiesta di controllare le ghiandole e i linfonodi esordisce con "alla tua età?" ma poi mi controlla e mi spiega che è normale sentore ghiandole e non ho assolutamente nulla che non va.
Torno a casa cerco di non pensarci ma ieri sera mentre ero sdraiata ho notato che nel costato sinistro, le mie costole si sentono più di quelle destre al tatto.. Non so come spiegare.. Nella parte in mezzo del costato riesco a distinguere le varie costole ma poi seguendo con il dito appena iniziato il seno ho notato che dalla parte sinistra (altezza del cuore per intenderci) le costole sono più "palpabili".. Inizialmente ho pensato potesse essere un nodulo e il panico è ricominciato.. Non so se tornare dal dottore ma ci sono stata appena 5 giorni fa... Per giunta ora la zona interessata l'ho talmente schiacciata per capire se era "un osso o un nodulo" che al tatto mi fa un gran male..

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E' vietato interpretare a distanza la sua...autovisita.

Da quanto descrive Le posso dare solo un consiglio.

STACCARE DAL SUO PC per la ricerca di informazioni sulla salute

STACCARE le mani dal suo seno per almeno 15-20 giorni

Tornare dopo tale periodo in tutta tranquillità dal curante per essere rassicurata definitivamente.

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 297XXX

Grazie dottore per la risposta. Ho notato in questi giorni che in realtà non è una pallina quella che sento e che il "duro" è dovuto alla presenza della costola sottostante.. Ciò che sento è come se fosse una piccola fascetta che dalle ossa sopra il seno arriva quasi fino al capezzolo, sempre nella parte laterale "interna" del seno.. Se la tocco non è dura ma come gelatinosa e allo stesso tempo compatta.. La sento anche dall'altra parte ma in minor misura.. Non so nemmeno come spiegarmi è proprio come se fosse una fascia che se premo con le dita riesco a spostare leggermente. Comunque seguiró il suo consiglio e anche quello di mia mamma che sostiene che il seno sia molto delicato e al di sotto ci siano ghiandole ossa muscoli ecc ecc che rischio solo di infiammare facendo così..

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Bene ...
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com