Utente
Gentilissimo Dottore ho 65 anni, desideravo un Suo consiglio. Circa sei mesi fa ho avuto una prostatite acuta emorragica curata con LEVOXACIN 500 (1 CP. la sera)x 10gg, TOPSTER Supposte ( 1 la sera) x 10gg, Xatral 10 1cp. x 3 mesi. Cura che ho dovuto ripetere per 2 volte per una recidiva, ma finalmente ne sono venuto fuori. Ho fatto i seguenti esami: Ecografia addome completo che ha evidenziato una piccolissima cisti acquosa , secondo il medico irrilevante,al rene e una prostata ipertrofica 1.2 congesta. Il PSA è sempre nella norma, la CISTOSCOPIA ha evidenziato una modica iperemia del collo vescicale. Dopo questa fase fortunatamente superata è subentrato un altro problema: bruciore al pene, ma non durante le urinazioni che sono frequentissime. Ho fatto tutte le indagini nuovamente aggiungendo urinocoltura :negativa, tampone uretrale:negativo. Con il CISTALGAN ho avuto un miglioramento del bruciore ma le urinazioni continuano ad essere molto frequenti, senza dolore, a piccole quantità, tanto frequenti da non poter dormire la notte ed avere problemi ad uscire di giorno. Per maggiore sicurezza stiamo ripetendo la ricerca di una eventuale micosi e l'urino coltura. Le chiedo vivamente di darmi un consiglio, poichè lo stesso urologo mi dice che non sa cosa consigliarmi(????).Grazie.

[#1]  
Dr.ssa Cristina Manzi

20% attività
0% attualità
0% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2012
in attesa di esami diagnostici in corso le consiglio di attenersi ad alcuni consigli di ordine generale che possono aiutare : evitare stress fisici e sessuali, evitare pasti abbondanti, evitare spezie, condimenti piccanti, formaggi stagionati, cacao e cioccolato, birra, cibi in scatola o affumicati, dolci molto zuccherini. vini ad alta gradazione alcolica, crostacei, fritti, lardo strutto. invece le consiglio verdure crude-cotte con olio (no aceto, no limone) brodi e passati vegetali, riso o pasta condii con burro fresco , olio di oliva o olio di semi, cereali integrali, crusca,grassi vegetali, uova, carni bianche e magre, frutta fresca, acqua oligominerale, birra analcoliche, grissini integrali e pane tostato. cibi permessi con moderazione: thè caffe decaffeinati con latte, prosciutto cotto e crudo magri,pomodoro fresco, sale, agrumi, banane, castagne cotte.
ovviamente ci aggiorni
Dr.ssa Cristina Manzi

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio D.ssa Manzi per i consigli, potrebbe il bruciore al pene dovuto alla prostata ancora infiammata? Grazie.

[#3] dopo  
Utente
La ringrazio D.ssa Manzi per i consigli, potrebbe il bruciore al pene essere dovuto alla prostata ancora infiammata? Grazie. Ho dimenticato di dirLe che dopo un ascesso perianale, svuotato chirurgicamente ho un fistola complessa da circa due anni, che si apre spesso e fuoriesce pus e sangue. Non affronto l'intervento perchè sono un soggetto che soffre di depressione maggiore seria e non mi sento di affrontare dolori e disagi. La fistola potrebbe essere collegata al bruciore o sono due sintomatologie diverse.Grazie.