Utente 498XXX
Gentile Dottore,
Mi é stata diagnosticata prostatite da medico di base. Avverto dolore o peso perineale, sensazione di calore all'area anale quando evacuo, fastidio basso addominale, sensazione di gonfiore inguinale,. Alle volte bruciore a urinare. Ho dolore area lombare-renale tipo indolenzimento. I sintomi sembrano a volte scomparire e poi ritornano. La terapia datami é 500 mg/di di ciprofloxacina. Ormai la ho quasi finita ma mi sembra che sia migliorato poco. Segnalo che ho intestino con alvo variabile e cmq spesso gonfio e borborigmi gastrici. Sará corretta la diagnosi e la terapia? Questa volta(mi é successo 10 anni fa') ho fastidio a testicolo snx con recidiva di varicocele e fastidio principale a inguine. Cosa mi consiglia?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
gentile lettore,

in questi casi, se dubbi sulla diagnosi, bene ritornare dal proprio medico curante e con lui valutare se indicata anche una attenta e precisa valutazione urologica.

Nel frattempo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html

https://www.medicitalia.it/salute/prostata .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 498XXX

Ho richiesto visita di controllo urologico anche se mio medico dice non esservi sintomi di altro se non forse disbiosi intestinale inducente. Che ne pensa?
Grazie