Utente 500XXX
Buongiorno, vi scrivo per avere un Vostro autorevole parere su un accadimento che mi ha provocato grande inquietudine. Ieri notte, circa 15 ore fa, ero disteso sul letto, a pancia rivolta verso l'alto, con le spalle e il busto leggermente sollevati da due cuscini; ho sentito un dolore acuto e improvviso al testicolo sinistro, anche se credo che sia da localizzare nel condotto che irrora il testicolo più che il testicolo stesso. Non ho in ogni caso l'esperienza per distinguere. È durato circa un secondo e poi è scomparso. Poiché già conoscevo la patologia della torsione testicolare ho temuto potesse essere questo il caso e sono entrato in uno stato di profonda agitazione che è perdurata per ore e che mi ha causato malessere intestinale generale, e a distanza di ore non-appetito. Ho controllato palpandolo il testicolo e non noto differenze con l'altro, nessun gonfiore né arrossamento. Inoltre, non accuso dolore al tatto. È stato un dolore istantaneo del quale però è rimasto un leggero senso di fastidio, non so se frutto di suggestione, che avverto costantemente, ad intensità variabile, ma mai a livello di dolore, e che localizzo sul condotto e non sul testicolo. Un fastidio che sentii leggermente irradiarsi all'inguine, ma da ambodue i lati quindi non so se è collegato. Ho provato a manipolare il testicolo seppur non rilevo posizioni anomale rispetto all'altro. È leggermente più alto del destro, ma credo sia normale. E forse, ma non saprei essere sicuro, è leggermente più turgido. Specifico che da quasi una settimana ho un linfonodo, sotto la mandibola, lato destro, ingrossato, che non mi ha portato particolare fastidio nella deglutizione ma solo un diffuso fastidio nel lato destro del collo e nel corrispettivo orecchio. È una condizione che permane e che negli ultimi 3 giorni è stata accompagnata da decimi di febbre. Farò analisi del sangue specifiche a brevissimo. Nel frattempo, confido in un Vostro consiglio, nella speranza di essere tranquillizzato.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

purtroppo, da questa postazione, poco o nulla di mirato le possiamo dire, non perda altro tempo in internet e, come spesso ripeto da questo sito e vista la sua "giovane" età, approfitti di questi "disturbi-malesseri" e non sicurezze, per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo urologo od andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com