Utente 510XXX
Gentili Dottori,

Cerchero' di essere conciso quanto piu possibile ma allo stesso tempo esauriente.

33 anni, programmatore informato,177cm 68kg normopeso, non fumatore, non bevo piu di due birre alla settimana, buona attivita' fisica (corsa e palestra), sana alimentazione.

E' da poco piú di un anno che ho dei fastidi ai genitali, nel primo mese simili a quando si viene punti da un ago da cucito, poi meno frequenti e intensi. Durante la prima settimana sul pene poi sempre ai testicoli o "vicino".
Istantanei, acuti ma "sopportabili".

Visto la mia residenza in Inghilterra, ho ritenuto piu logico indagare qui chiedendo aiuto al dottore notando dopo, la poca preparazione in materia. Intanto ho Escluso le malattie veneree tramite esami del sangue, Tramite il dottore dopo mesi sono riuscito ad ottenere una visita da un urologo, il quale ha riscontrato una leggera prostatite, che pero' forse non spiega i dolori. Con questa diagnosi l'urologo mi prescrive: diffundox xl 400, ciprofloxacin 500mg, vitamina C 500mg e vitamina E 400 oltre un esame del sangue piu richiedendo: glucose lipid profile,follicle stimulating hormone fsh, luteinising hormone lh, sex hormone binding globulin e testosterone.
Dal secondo giorno di cura, riprendo ad avere una risposta durante il giorno e finalmente erezioni notturne e mattutina, a dirla tutta non succedeva da tanti anni.
Successivamente ho notato nuovamente un calo della situazione appena descritta.

Visto la mia scarsa prestazione parlando di durata, scarso piacere, mancata erezione completa e appetito sessuale, il dottore mi coniglia di usare il e testim gel 50mg al di', io l'ho usato una settimana prima di scendere dalla mia fidanzata e devo dire che forse il testosterone ha aiutato, il sildenafil spesso sembrava non fare effetto o non molta differenza.

Le successive visite sono state con intervallo di 3-4 mesi. Mi aspettavo un secondo controllo della prostata ma non é mai stato verificato anche sotto mia insistenza, é normale?.

Con un auto palpazione spesso provo lo stesso fastidio non proprio nel testicolo ma vicino, non so bene identificare la posizione ma sospetto epididimo o dotto deferente.

Il dottore italiano di recente mi sconsiglia di usare il testosterone in gel perche' indice il corpo a non produrne piu, optando poi per il Micetrin day 1000, ma non porta nessun cambiamento.

Mi piacerebbe chiedere a voi un secondo parere, per quanto possibile qui e poi consultare un Urologo a Palermo nel periodo natalizio dal 22 Dicembre al 3 Gennaio, é chiedere troppo visto il periodo ?

Grazie mille per ogni eventuale risposta

Cordialita'

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

penso che a palermo lei possa trovare un valido andrologo in attività anche nel periodo natalizio
per capire se il testogel aveva una logica sarebbe stato importante conoscere i valori dei suoi dosaggio ormonali.
la visita rettale della prostata è utile ma non assolutamente necessari
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org