Utente 971XXX
Salve mia madre, 68 anni, è stata ricoverata a seguito di subocclusione intestinale. Le hanno fatto molti esami di accertamento ma non si è ancora capito a che cosa possa essere attribuita e in particolare se può esserci un problema a livello gastrointestinale o dell'apparato riproduttivo. Riporto i vari risultati riassunti nella lettera di dimissione x darvi un quadro clinico. Markers Cea e Ca 19-9 nella norma; Ca 125: 52.57; hgb 11.4 g/dl; rbc 3.91 mln; VES 104; albumina 47.9%.
RX addome rileva discreta distensione meteorica di alcune anse intestinali di verosimile pertinenza del piccolo intestino, particolarmente in epimesogastrico con livelli idroaerei in ortostasi. Rifatta dopo 3 giorni rileva minima distensione di alcune anse del tenue con piccoli livelli idroaerei. ETG addome rileva alcune anse ileali peristaltiche a pareti ispessite e con fluido periviscerale. TAC addome conferma nello scavo pelvico presenza di un diffuso e netto ispessimento di parete delle anse ileali con modesto addensamento dell'adipe circostante; coesiste versamento libero tra le stesse; inoltre posteriormente ad esso a ridosso del corpo uterino e della regione annessiale di SIN si rileva la presenza di una raccolta saccata dotata di parete sottile e regolare con modesto tenore di impregnazione di mdc (ascesso?). Formazione nodulare di circa 2 cm al fondo uterino, mal riconoscibili entrambi gli annessi. ETG pelvica conferma il mioma uterino di 23 mm parzialmente calcifico; endometriosi lineare spesso 3 mm. Anteriormente al corpo uterino si visualizza formazione oblunga di 63 mm con contenuto disomogeneo (raccolta saccata? sactosalpinge?). Annesso dx non visualizzato, annesso sn nei limiti, minima falda fluida endopelvica.
E' stata fatta anche laparoscopia a seguito di un secondo ricovero che ha evidenziato solo una severa sindrome aderenziale (anche se mia madre non ha mai avuto inteventi chirugici) ma non di più perchè pare che l'indagine fosse resa difficoltosa propro a causa delle aderenze. Ora aspettiamo i risultati dell'esame istologico e forse sapremo qualcosa di più? Dalle informazioni che vi ho descritto riuscite a fare qualche ipotesi? Ringrazio in anticipo per la risposta
[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività +60
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo sia difficile anche per noi dare un parere (se lo è stato per i medici che hanno potuto eseguire una valutazione diretta). Bisogna attendere l'esito istologico per avere un orientamento sulla causa che determinato la subocclusione.

E' stata presa in considerazione una colonscopia ?

Cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività +40
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Gentile signora purtroppo non è possibile dare un giudizio attendibile non potendo valutare le immagini ,la paziente e tutti gli esami eseguiti.Pero se anche la laparoscopia ha escluso neoplasie ali vello addominale il problema potrebbe effettivamente essere l' esito aderenza le di qualche fatto infiammatorio pelvico.