Utente 346XXX
Gentili Dottori,
Vi chiedo gentilmente un parere circa le analisi di mio marito prescritte dall'andrologo per disfunzione erettile.
Mio marito ha quasi 41 anni ed è normopeso, da diversi anni presenta scarso desiderio sessuale e nell'ultimo anno anche difficoltà a mantenere l'erezione. Non abbiamo figli, non abbiamo mai provato a concepire, ma adesso ci stiamo pensando e quindi sarebbe opportuno risolvere al più presto questo problema.
La questione è stata prima affrontata sotto l'aspetto psicologico con una terapia durata più di un anno che ha affrontato anche la tematica sessuale, poi abbiamo deciso di consultare l'Andrologo che ci ha prescritto questi esami:

S-TSH 1,527 microIU/ml
S-FT3 3,47 pg/ml
S-FT4 1,30 ng/dl
S-Testosterone 413,00 ng/dl
S-17 Beta Estradiolo 24,1 pg/ml
FSH 2,61 mIU/ml
LH 3,91 mIU/ml
S-Prolattina 20,9 ng/ml

La prossima visita sarà ad agosto, potreste cortesemente darci un'opinione su questi valori? Secondo i valori di riferimento non c'è niente di anomalo ma non sappiamo se effettivamente il testosterone è basso oppure se la prolattina è troppo alta.
Qualsiasi consiglio su cosa fare e come risolvere queste difficoltà è prezioso per noi.
Grazie per l'attenzione, cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

gli esiti degli esami che ci invia forse indicano una prolattina leggermente mossa; la maggior parte dei laboratori indica dei valori normali per i maschi fino a 18 ng/ml; dato questo che potrebbe essere anche semplicemente legato ad una situazione di stress cronico.

Riconsultate a questo il vostro andrologo di fiducia e con lui rivalutate per bene tutta la situazione clinica di suo marito.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 346XXX

La ringrazio Dr. Beretta,
sicuramente torneremo dall'andrologo ad agosto per portare gli esami. In effetti io mi ero soffermata proprio sulla prolattina, i valori di riferimento del laboratorio non fanno distinzione tra uomini e donne e danno come range: 2,8 - 29,9.
Il testosterone Le sembra basso per l'età di mio marito?
Io sto cercando con tutte le mie forze di risolvere questo problema che chiaramente tormenta mio marito ma che abbiamo affrontato negli anni in modo molto e forse troppo soft.
Lui purtroppo è sempre molto stressato ed ansioso, la terapia psicologica lo ha aiutato molto ma tendenzialmente è fatto così, non riesce a liberarsi del tutto ed è anche molto rigido con se stesso.
L'andrologo durante la prima visita ha detto che sicuramente si tratta di un problema psicologico, ci ha prescritto gli esami più per escludere nella mente di mio marito che possano esserci cause organiche alla base della disfunzione erettile, ma io non vorrei che invece ci si soffermi soltanto su questo aspetto sottovalutando il resto.
Mi preoccupo perchè vorrei dei figli e non so come altro risolvere questo problema.
Se gli esami non danno risultati netti allora forse dovremmo affrontare nuovamente un percorso di psicoterapia?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

il testosterone è nella media e comunque, se stressato, suo marito ne “consuma" di più.

Vedo che ha già lei in parte compresa la situazione clinica e "forse dovrete affrontare nuovamente un percorso di psicoterapia”.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 346XXX

Grazie ancora Dr Beretta.
Cordiali saluti.