Liquido pre eiaculatorio su preservativo

Buongiorno Dottori,

vi scrivo per chiedere delucidazioni su una cosa che mi è successa ieri.

Dopo una fase di preliminari con la mia ragazza, sono andato a mettere il preservativo, purtroppo (Un po' preso dal momento) l'ho appoggiato sul glande dalla parte sbagliata, l'unico problema è che avevo un po' di liquido pre eiaculatorio sul pene a causa dei preliminari precedenti (sono sicuro che fosse liquido preeiacultorio e non sperma, non ero venuto)

Quindi, ho aspettato qualche secondo, con le mani pulite ho cercato di togliere un po' di quel liquido dal preservativo, e poi l'ho messo nel verso giusto e sono entrato, quindi all'esterno del profilattico, nella punta, forse era rimasto un po del liquido.

Le domande che volevo porre sono:

1) ci possono essere dei fattori di rischio per una gravidanza? tenendo conto che alla mia ragazza dovrebbero venire le mestruazioni tra circa 2-3 giorni, quindi periodo anche poco fertile. In caso le venissero, potrei stare tranquillo, o in queste situazioni di possibile fecondazione, ravvicinata con le mestruazioni, bisogna poi attendere il mese seguente e le prossime mestruazioni per stare sicuri?

2) la mattina avevamo fatto l'amore, ma nell'arco della giornata avevo urinato, può essere che sul mio pene e nel liquido pre eiaculatorio ci fossero degli spermatozoi "ristagnanti" ?

Grazie in anticipo
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

quello che ci racconta non ci indicherebbe un alto rischio di gravidanza non desiderata.

Ora però senta in diretta anche il ginecologo o la ginecologa della sua ragazza e, viste le sue eccessive paure che l’hanno fatta scrivere su questo sito sul questo argomento, bisogna discutere con lui o lei anche l'utilizzo di un eventuale metodo contraccettivo più sicuro.

Cordiali saluti.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio