Utente 185XXX
Buongiorno a tutti,
Da due anni a questa parte:
1) non ho più erezioni mattutine,
2) e sto avendo, anche nei rapporti sessuali, dei grossi problemi:
- a sentire la libido iniziale che serve per avere l'erezione (mi piace la ragazza che ho innanzi eppur il membro non sente stimoli),
- e a mantenere l'erezione stessa quando da solo riesco a volte ad eccitarmi.

Di contro, in precedenza ho sempre avuto:
- erezioni realmente immediate (piena erezione in meno di 3 secondi),
- durature anche per ore e ore,
- qualche caso di priapismo,
- eiaculazione ritardata con spesso anorgasmia (queste anche adesso vi sono!).

Due cause sono sicuramente probabili:
1) l'eccessivo stress (eccessive ore di lavoro, insoddisfazione dello stesso e la chiusura di una relazione ad un passo dal matrimonio!),
2) il poco sonno (secondo un'app il mio sonno profondo si aggira intorno al 40% di media ed inutili sono stati gli integratori di 5-HTP, valeriana, camomilla, melatonina perpretrati per oltre 6 mesi).

Cercando sul web, i cali della libido possono essere riferiti anche a questi fattori:
1) Abitudini:
- Droghe e fumo -> Non ne faccio uso,
- Dieta povera -> Mangio regolarmente ed uso anche integratori proteici, creatina, magnesio e potassio,
- Alcool -> Bevo di rado,
- Sedentarietà -> Mi alleno moltissimo quindi non è il mi caso.

2) Psicologia:
Ne ho già parlato nella premessa.

3) Fisiologia:
- Carenze ormonali / Testosterone basso -> Potremo fare un esame del profilo ormonale (Fsh, prolattinemia, testosteronemia ed LH),
- Età -> Ho solo 32 anni quindi non credo.
- Disfunzione erettile -> Persino con la masturbazione davanti ad un porno, non ho il turgore di un tempo ma molta lentezza nell'avere una erezione soddisfacente e soprattutto una veloce facilità a perdere il turgore (mentre prima potevo anche pensare ad altro e il memmbro rimaneva sempre perfettamente retto come fosse affetto da priaprismo). Potrebbe essere valido un DOPPLER PENIENO sia basale che dinamico onde escludere l'ipotesi organiga.
- Obesità -> Non è il mio caso.
- Pressione alta, febbre, alta glicemia, diabete, malattie renali o epatiche - Dovrei essere tutto ok!
- Antidepressivi SSRI, i Beta bloccanti, Finasteride, Farmaci ed integratori per la prostata, Inibitori di Pompa Protonica (omeprazolo) ed altri gastroprotettori -> Faccio uso o di pantoprazolo da 20 o di lanzoprazolo da 30 da 8 anni per un reflusso che non mi fa vivere diversamente.

Riepilogando:
- Come risolvere definitivamente il problema del sonno?
- I gastroprotettori possono davvero aver dato questo K.O. alla mia libido?
- I due esami (DOPPLER PENIENO sia basale che dinamico + profilo ormonale di Fsh, prolattinemia, testosteronemia ed LH) possono togliere ogni dubbio sulla causa di questa perdita radicale di libido passata da livelli da pornoattore a quelli di un vecchio semi-impotente?

Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore

io comincerei facendo effettuare una registrazione notturna delle erezioni con Rigiscan per vedere se, durante il sonno quando non ci sono stimoli erotici, le erezioni notturne siano regolari o presentino difficoltà riferibili a fattori vascolari.
Una buona valutazione ecocolordoppler dinamica potrebbe confermare tale ipotesi.
le crisi di priapismo del passato potrebbero aver alterato il sistema venoso
consulti un andrologo esperto
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org