Utente 513XXX
Buongiorno,
Ho problemi con la mia vita sessuale, vi spiego: ho una relazione stabile da 2 anni e mezzo, e diciamo che da sempre ci sono stati problemi nell'intimita`, ma vivendo in regioni diverse, e vedendoci per brevi periodi sparsi durante l'anno, non e` mai stata una cosa di cui mi sono preoccupato. Nell'ultimo periodo pero` il problema e` maggiormente avvertito e inizia a causare disagi nella coppia.
La tipologia di problema e` molteplice: dapprima un problema di erezione, o meglio di mantenere l'erezione. Mi eccito, ho un'erezione, la mantengo anche durante il sesso orale, ma quando si passa alla penetrazione inizio a perdere l;erezione o prima di penetrare o durante la penetrazione. Un altro problema che si presenta e` la fatica: mi stanco velocemente. Anche quando riesco a mantenere l'erezione, arriva la fatica e non riesco a portare avanti l'amplesso e di riflesso perdendo l'erezione.
Questo sta causando disagi nel mio rapporto: da parte mia vi e` insicurezza, ansia e tristezza per questo mio problema, La mia partner inizia a pensare che il problema sia suo, che magari non sono attratto, che sia una questione fisica, e questo si traduce in problemi di coppia.

Non riesco a capire se il mio sia un problema fisico o psichico: ho subito un intervento chirurgico per varicocele in passato, che il problema possa dipendere da quello?
Se fosse un problema psichico, di che genere? Potrei, inconsciamente, non essere attratto dal mio partner? Devo ammettere che e` cambiata rispetto a quando ci siamo messi insieme, adesso e` piu` in carne.. potrebbe questo causare disagio alla mia libido senza esserne cosciente?

Esistono integratori validi per l'aumento della libido?
Avevo proposto viagra o simili alla mia partner , ma non vuole che io ne assuma.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

quello che ci racconta farebbe pensare ad una problematica nella sua risposta sessuale con una causa prevalentemente psicologica, relazionale ma ora bisogna sentire in diretta il suo andrologo di fiducia.

Detto questo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste problematiche sessuali, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com