Utente 513XXX
Buona sera siamo sposati da 14 anni ma sto con mio marito da ormai 20 anni, fra noi è sempre stato bellissimo mai avuto problemi, è da circa 6 mesi, prima raramente ultimamente spesso (e abbiamo una vita sessuale intensa) che appena cerca di penetrare il suo organo vah, siamo stati dal dottore di famiglia che come prima volta ha dato la colpa allo stress aveva dato delle gocce ma che mio marito nn ha voluto prendere e secondo me a fatto bene, cmq siamo riandati perché nel frattempo Sono comparse delle emorroidi e andava spesse volte in bagno con l'urgenza di nn potere trattenere la pipi e gli ha prescritto degli antibiotici nn ricordo il nome, 1 la mattina e uno la sera per 6 giorni, andava a disinfettare le vie urinarie serviva per le emorroidi prostata ecc.. Ma con tutto ciò nn è cambiato nulla anzi è peggiorata la pipi scappa sempre, le emorroidi pure e la perdita derezione pure così oggi siamo riandati con l'intenzione dopo aver letto su internet qualcosa di andare da un andrologo, ma non c'è ne è stato di bisogno anzi gli ha scritto varie analisi specifiche perché si è stranizza to (una mia sensazione) come mai l'antibiotico non avesse fatto effetto, così che dopo avere i risultati per potere andare da un andrologo, io fin a qualche giorno fa non sapevo ci fosse questo dottore o meglio che si chiamasse così, io spero che non ci sia nulla di irrecuperabile, penso che si possa fare l'amore in tanti modi e si non sarebbe lo stesso ma sono più felice che mio marito stia con me che sapere che abbia qualcosa di brutto... Spero che mi possiate aiutare a dirmi che sta bene grazie ah dimenticavo lui ha 45 anni fuma e a marzo ha contratto il morbillo con picchi di febbre 42 che a colpito polmoni è fegato ritornati in seguito nella norma e il suo organo geniale ricordo era rosso fuoco grazie ancora

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,l'andrologo,specialista delle patologie dell'apparato genitale maschile,riproduttivo e sessuale,porrà,prima di prescrivere una terapia,una diagnosi che prevederà il dosaggio degli ormoni sessuali ,l'ecocolordoppler penieno e la valutazione del quadro prostatico,oltre ad una accurata visita.Va da se che
sia opportuno allontanarsi dalla rete,almeno fino a che non ìsarà posta la diagnosi.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it