Utente 400XXX
Buongiorno

Mi permetto di raccontare la mia storia, sono un ragazzo di 34 anni e sono 3 mesi che sono sprofondato in una depressione e ansia che non riesco a gestire. Ho avuto sempre molte donne e molte storie e il sesso almeno fino a fine ottobre è sempre stato molto soddisfacente. A maggio conosco una ragazza di cui mi piace praticamente tutto, iniziamo una storia molto bella ...il sesso era giornaliero e stavamo molto bene insieme! Sono un tipo a cui piace fare tutto con la propria donna mentre lei era un po piena di tabù ma io non ci facevo caso. Mi sposto per tutto procede tranquillamente fino a metà ottobre quando inaspettatamente vado incontro al primo episodio di disfunzione erettile della mia vita, mi sono sentito avvilito e non riuscivo a capire cosa succedesse ma decido di darmi altre possibilità, riesco ad avere nei giorni seguenti altri due rapporti ma sentivo che qualcosa non andava più come prima riuscìvo a terminare i rapporti ma avvertivo un certo calo fisico e del desiderio nonché un controllo della mia erezione, cosa che non ho mai fatto in passato. Provo dopo una settimana ad avere altri rapporti ma non ho per niente l'erezione, inizio a sudare e a tremare e mi blocco. Vado da un andrologo che esclude qualsiasi causa fisica e mi prescrive cialis 5mg che inizio a prendere ma, forse complice un sonno non del tutto tranquillo mi crea fastidiose erezioni notturne che non mi fanno dormire al che di mia iniziativa interrompo la cura. Tutte le analisi che faccio non riscontrano nessun problema analisi del sangue , ecografia se non un piccolo varicocele.Mi rivolgo ad uno psicoterapeuta ma nel frattempo ( 20 gg ) cado in un profondo stato depressivo che attacca tutti i campi della mia vita, ho sempre fatto molto sport seguito il calcio ma avverto che non hanno più l' importanza e sopratutto non riescono piu a distogliermi da questo pensiero. Inizio a fare incubi a svegliarmi di notte per controllare se ho l'erezione. Ad oggi sono più tranquillo ma ho notato che alcune notti come stanotte mi sveglio con delle fastidiosi erezioni notturne che non sono dolorose ma mi impediscono di dormire bene, a volte sogno ragazze e quindi le reputo normali a volte no. Al mattino noto un certo indolenzimento al pene , se vado in bagno provo un leggero sollievo. Sono andato dall andrologo a metà novembre mi consigliate un ulteriore visita? La cosa che mi fa pensare è possibile che succede tutto dopo questa esperienza di disfunzione erettile? Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

situazione clinica veramente complessa la sua e sicuramente le consigliamo un'ulteriore visita andrologica di controllo; comunque "è possibile che succede tutto dopo questa sua esperienza di disfunzione erettile..."

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione clinica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com