Utente 312XXX
Salve gentili Dottori.

Il tutto nasce da due giorni in cui sono stato con la mia ragazza. Essendoci i genitori in casa non potevamo fare sesso. Per cui siamo stati gran parte della giornata a stuzzicarci. Cosa che mi ha fatto stare tutto il giorno con un erezione costante che sbatteva contro il jeans stretto.
In piu nell'atto il pene è uscito per un attimo dalla vagina e rientrando si è scontrato contro le pareti e si è piegato, facendomi avvertire un dolore intenso ma che è subito svanito e il rapporto è continuato senza troppi problemi.

Gia durante il rapporto il mio pene era molto gonfio, cosa che mi succede spesso, aumentando molto di circonferenza forse a causa della curvatura verso sinistra e subendo i traumi del rapporto va a infiammarsi (ipotesi mia), ma non ha mai influito con l'erezione ed è sempre passato dopo pochi giorni.
Dopo quella giornata ho avvertito anche delle piccole fitte di dolore sordo al'attaccatura del pene e in più trovo il pene molto molto ritirato quando è flaccido. La mattina l' erezione è presente ma debole, e svanisce dopo avere urinato. L'unico modo è procurarmela manualmente, ma non è lo stesso molto potente e svanisce appena tolgo la mano.
Ora il dolore sembra svanito ma sto vivendo una grande paraoia per il resto da 10 giorni.. con un calo della libido consistente.
Su internet ho letto di problemi di fibrosi ai corpi cavernosi, ma non ho niente di anomalo al tatto. Potrebbe essere?

Da cosa può dipendere questa situazione?

[#1]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,un trauma significativo dei corpi cavernosi non lascia spazio a dubbi.Si tranquillizzi e ne apporfitti per consultare uno specialista per una routinaria visita andrologica,corredata,eventualmente,da un ecocolordoppler del pene.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it