Utente 203XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 32 anni che da due mesi soffre di un problema erettile. Premetto che sono già stato in visita da un andrologo urologo ho svolto diversi esami quali ecocolordoppler penieno e vari esami ormonali del sangue quali testosterone prolattina etc.. Risultati a detta del medico tutti nella norma, indirizzandomi sulla via psicogeno. Io sono un ragazzo molto ansioso con autostima pari a zero, ho una nuova partner da 6 mesi e con lei mi sono sempre sentito inadatto non sicuro di me. Da due mesi ho avuto dei problemi riguardo le mie erezioni, prima il mio pene andava in erezione anche solo alla vista di una bella. Donna o anche solo vedendo la mia donna, ora ho notato che anche provando a masturbarmi da solo, toccandomi provando ad eccitarmi magari davanti a un porno, l erezione o non avviene o avviene ma con pochissima rigidità e se smetto, l erezione cala e scompare subito. Con la mia ragazza uguale, ho erezioni solo se stimolato ma sono deboli con una rigidità scarsa. Ho notato però che ogni qualvolta facciamo sesso dopo aver bevuto alcool, ovviamente non in dose massicce, riesco ad avere le mie solite erezioni di una volta e a fare un ottimo sesso, nonché ad avere erezioni solo anche guardandola. Ora vorrei porvi una domanda, siccome mi sono imparanoiato che possa avere un problema neurologico che mi comporta la disfunzione sessuale, e possibile secondo voi che se fosse un problema di causa neurologica, l erezione comunque torna normale, potente, se sono sotto effetto di alcool, oppure dovrei presentare lo stesso deficit anche in una situazione di "brillezza" data dall alcool?

Grazie mille e buona giornata

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se fosse ... se fosse un problema da causa neurologica l'erezione comunque non tornerebbe normale, potente, sotto effetto dell’alcool... .

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 203XXX

Dottore grazie mille per la risposta ovviamente concordo con lei, per le diagnosi occorre esclusivamente la visita medica specialistica difatti è ciò che ho fatto subito, diciamo che qui cercavo solo un parere su un mio dubbio.. Quindi come dice lei, se fosse dovuto a una causa di malattia neurologica come ad esempio una sclerosi multipla, il problema sarebbe comunque permanente fisso, anche sotto l effetto Dell alcool? Perché ho notato che quando bevo un pochino 3 come se la mente si disinibisce e riesco a non avere ne ansie ne paure e sopratutto ad avere erezioni potentissime.. Il ciò ha fatto pensare sia me che l andrologo a una causa psicogena.. Non è nemmeno secondo lei una causa neurologica da ciò che le ho detto? Grazie

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sembrerebbe proprio così!

Detto questo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste problematiche sessuali, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-quando-l-erezione-e-difficile-o-non-c-e-che-cosa-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-nel-trattamento-della-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html .

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 203XXX

Grazie dottore.. Quando sto in questa fase di ansia e frustrazione sento anche il glande meno sensibile, quasi nessuna sensibilità... Ciò in caso di problema psicogeno e dovuto all ansia?

[#5]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Anche questo sintomo si può palesare.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 203XXX

Grazie mille dottore e buona serata

[#7] dopo  
Utente 203XXX

Gentile dottore vorrei porle un altra domanda.. Siccome i miei deficit erettili sono coincisi con un avvenuta automasturbazione il giorno prima dove premevo con forza il pene come quando si preme un tubetto di dentifricio, ma con moltissima pressione stringendo forte, non vorrei mi sia autolesionato qualche nervo interno? Perché comunque quando ho le erezioni mattutine al risveglio o altre erezioni, il pene è eretto però non è rigido, lo si può muovere dalla base e farlo oscillare a destra sinistra avanti indietro come fosse snodabile.. Anche se a volte nei momenti di eccitazione massima o dopo aver assunto un po' d alcool, le erezioni sono fortissime e rigidissime.. Secondo lei è una possibilità quella delle lesioni? Premetto che non ho mai avuto dolori dopo questa masturbazione di nessun genere però ora il mio pene è come se fosse insensibile quando lo tocco o lo premo e come se non sento alcun segno tattile come se toccassi una cosa estranea al mio corpo. Come ripeto questi deficit però sono alternati a volte da erezioni rigidissime ma più passano i giorni le settimane e più sono meno frequenti.. Oppure è solo question di ansia e stress? Lei che parere può esprimere da esperto? Grazie

[#8]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se i deficit dell'erezione sono alternati a volte ad erezioni rigidissime ... generalmente questo indica presenza di ansia e stress.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#9] dopo  
Utente 203XXX

Ok dottore grazie mille.. Quindi posso stare tranquillo sulle lesioni? Anche perché ripeto seppure quel giorno ho avuto quella masturbazione fortissima io non ho mai accusato dolore di nessun genere né ho visto traumi.. E un perieodo un po' stressante e sono un tipo ansioso, con questa ragazza soffro pure di ansia di prestazione cosa che un passato non ho mai sofferto.. Il fatto di sentirmelo un po' insensibile e dovuto anche all ansia secondo lei?

[#10]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
L'ansia a volte gioca brutti scherzi.

Senta o risenta ora in diretta il suo andrologo di fiducia.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#11] dopo  
Utente 203XXX

Ok dottore grazie mille.. Poi io sto 24 ore su 24 a pensare al deficit al fatto che non mi si alza al fatto che ho qualche malattia e ciò non mi aiuta, inoltre passo le giornate a tastarmi a vedere se arriva l erezione.. Devo non pensarci giusto?

[#12]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Esatto!

Se questo non succede sempre bene sentire sempre un consiglio anche da esperto psicologo.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#13] dopo  
Utente 203XXX

Perché lei sostiene che non si può guarire da soli dottore?

[#14]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#15] dopo  
Utente 203XXX

Grazie dottore.. Ma nemmeno se mi rilasso e mi rasserena? Io per 4 mesi ora sono fuori per lavoro, non ho possibilità anche volendo di seguire uno psicoterapeuta... Fra l altro per questi 4 mesi non vedrò nemmeno la mia ragazza, forse questo distacco può farmi sentire meno pressato e più libero con la mente?

[#16]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, ora si rilassi, non sprechi quattro mesi di "distacco e riposo".
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#17] dopo  
Utente 203XXX

Certo dottore cercherò di rilassarmi però il fatto che ho comunque questo deficit d erezione m porta sempre la mente a stare preoccupata e ansiosa. Ma comunque cercherò di rilassarmi e a non pensarci.. Dottore secondo lei il fatto che cerco continuamente l erezione per mettermi alla prova e sbagliato vero? Devo divagarmi completamente

[#18]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, ha compreso benissimo quello che deve essere il comportamento più saggio che lei deve tenere.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#19] dopo  
Utente 203XXX

Grazie dottore, vorrei permettermi di chiederle un ultimissima cosa.. L inizio di queste disfunzioni ovvero inizio marzo, sono coincise con i seguenti sintomi.. Occhi che lacrimano spesso quasi ogni giorno e difficoltà a respirare dal naso, e come se respira sei solo dalla bocca perché la parte superiore del naso è bloccata, in più tendo ad avere la pancia l addome tirata all interno come quando devi trattenere il respiro.. Ce possibile correlazione fra questi sintomi e il sintomo della disfunzione? Grazie

[#20]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non in modo diretto; non sono sintomi specifici; comunque bene consultare sempre in diretta, in questi casi, anche un esperto otorinolaringoiatra.

Ancora un cordiale saluto
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com