Spermiogramma presenza Leucociti e PH 8

Buongiorno.

In attesa di una visita urologia per valutare il mio spermiogramma, volevo se possibile un vostro parere iniziale.

Sono alla ricerca di un figlio con mia moglie da circa 9 mesi; abbiamo entrambi 39 anni.

Mia moglie ha effettuato dosaggi ormonali in terza giornata, isteroscopia e isterosalpingografia, tutto assolutamente nella norma.

Ovula regolarmente, accertandosene con stick Clearblue e monitoraggi dal ginecologo.

AMH: 0, 54
Tamponi vaginale ricerca germi comuni, mycoplasmi, clamidia: negativo

Per quanto riguarda me, ho rimosso con laser condilomi a settembre 2019 e dal tampone uretrale effettuato nel mese di febbraio sono risultato positivo a HPV 59 solo per Balano prepuziale.

Ho effettuato spermiocoltura (ricerca germi comuni e micoplasmi: negativo)
e spermiogramma, del quale vi riporto i risultati
Giorni astinenza: 4
Volume: 2 ml (>1, 5 ml)
PH: 8 (>=7, 2)
Aspetto: torbido
Viscosità: normale
Fluidificazione: completa
Corpi gelatinosi: assenti

Numero spermatozoi/ml: 25 mil/ml (>=15, 0 mil/ml)
Numero spermatozoi /tot.
: 50 milioni (>= 40, 0 mil)
Agglutinazioni: assenti

Motilità dopo ore 2:
Lineare veloce % 25
Lineare lenta % 10
Non lineare o discinetica % 10
Agitatoria in situ % 5
Immobili % 50

Motilità dopo ore 4:
Lineare veloce % 20
Lineare lenta % 10
Non lineare o discinetica % 10
Agitatoria in situ % 5
Immobili % 55

Motilità dopo ore 8:
Lineare veloce % 15
Lineare lenta % 5
Non lineare o discinetica % 10
Agitatoria in situ % 5
Immobili % 65

Forme tipiche: 5
Forme atipiche: 95

Valutazione microsopica con componente non nemaspermica:
Alcuni Leucociti

Al momento dell'esame ero già in cura da 15 gg con Spergin Forte.

Il ginecologo ha suggerito 1 mese di Spergin Forte + 2 mesi di Spergin Q10

Vi chiedo cosa ne pensate e soprattutto qual è il vostro parere sulla presenza di Leucociti e PH a 8
Il ginecologo di mia moglie minimizza.

In attesa della visita dall'urologo, ho dato uno sguardo on line e ho letto che ci potrebbe essere un processo infiammatorio.

Specifico che non ho dolori né problematiche di alcun tipo.

Posso approfondire con altri esami (sangue?) , da portare all'attenzione dell'andrologo che purtroppo di mi ha dato come primo appuntamento il 19 maggio?
Ho davvero timore di perdere troppo tempo, considerando che la riserva ovarica di mia moglie è davvero bassa.

Vi ringrazio molto in anticipo
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 56.3k 1.2k 646
Gentile lettore,

il problema infiammatorio alle vie seminali non è da escludere, oltre alle valutazioni colturali, già fatte, bene sarebbe avere a disposizione una ecografia con ecocolordoppler delle vene spermatiche; poi, appena possibile importante è sentire in diretta il suo andrologo di fiducia.

Si ricordi comunque che la fertilità di una coppia non dipende solo da un esame del liquido seminale.

Se desidera avere altre informazioni più precise sulla complessità che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-e-realta-sul-maschio-infertile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-e-fertilita-maschile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-di-vita-ed-infertilita.html

Infine può pure leggersi questo testo più completo: Clinical Management of Male Infertility :

https://link.springer.com/book/10.1007%2F978-3-319-08503-6

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

HPV - Human Papilloma Virus

Papillomavirus (HPV): diagnosi, screening, prevenzione e tutto quello che devi sapere sul principale fattore di rischio del tumore del collo dell'utero.

Leggi tutto