Utente 496XXX
Gentili dottori,
Due anni fa mi è stato diagnosticato il prolasso della mitralica e della tricuspide. Ho sempre avuto la pressione sanguigna con i valori di 00-100 su 60.
Esami del sangue nella norma appena eseguiti. Non problemi alla tiroide. No colesterolo. Soffro della sindrome di Gilbert.
Nell'arco di 15 giorni ho avuto tre episodi di fibrillazione atriale ad alta frequenza con il battito arrivato a 147 al minuto. La durata di ogni uno e stata di circa 3 ore tutti rientrati spontaneamente.
Avevo avuto due episodi simili rispettivamente a dicembre 2015 e novembre 2016.
Sono seguita da un cardiologo che dopo gli ultimi episodi mi ha prescritto di nuovo l'ECG holter delle 24 ore di cui sto attendo la refertazione (il terzo a cui mi sottopongo) e Rytmonorm 150 mg tre volte al giorno.
Premetto che lavoro in una azienda con ruolo di particolare responsabilità con un carico di lavoro molto elevato nell'ultimo anno.
Non ho mai preso farmaci di alcun tipo, bevevo qualche caffè e non fumo.
Questo farmaco mi causa parecchi effetti collaterali: spossatezza, diarrea, mal di pancia, alteraz del gusto, orticaria sul petto, disturbi del sonno, nausea, inappetenza, sete continua. Oltre a sentirmi rallentata nelle azioni)
Devo continuare a prendere il farmaco per tutta la vita? Spererei di no.
Ringrazio infinitamente per l'attenzione e il parere che vorrete fornirmi.
Cordiali saluti
Ep

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
innanzitutto lei divrebbe essere posta in terapia anticoagulante orale con coumadin o uno dei nuovi NAO.
inoltre verosimilmente il Ritmonkrm non la,pare proteggere dalle recidive.
Forse la flecainide dovrebbe esserle di maggior aiuto.
Ma l importante è scongiurare il rischio di embolie con l anticoagulante orale

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 496XXX

Grazie per il riscontro.
Devo dire che non si trattava di recidive perché il farmaco l'ho preso dopo gli ultimi tre episodi . Holter delle 24 ore è risultato senza segnalazione di rilievo.
Credo proprio sia coinciso con un forte periodo di stress.
Buon lavoro a lei e a tutto lo staff.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
come vuole lei

la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza