Utente 497XXX
Buon pomeriggio mi chiamo laura ed ho 30 anni ,
vorrei avere qualche informazione riguardo ad episodi di diplopia e sindrome vertiginosa che ho dall'ottobre del 2017.
Sono stata ricoverata per accertamenti in seguito ad RMN positiva per lesioni iperintense di ndd.
Durante il ricovero mi hanno fatto i seguenti esami:
ecocardiogramma:clinicamente sintomatica per episodi di cardiopalmo a riposo,talora aritmico.
arco aortico:mal valutabile
ventricolo sinistro: quadro di lieve ipoertrofia concentrica a funzione sistolica conservata ed EF stimata 60%
CONCLUSIONI:esame privo di elementi patologici degni di rilievo
Da completare ,se quadro compatibile con origine vascolare ,con
SPIDERFLASH
ETE
TEST MICROBOLLE:nella norma
Effettuati
EEG nella norma
POTENZIALI EVOCATI nella norma
RACHICENTESI nella norma

In seguito ho effettuato
SPIDERFLASH che ha evidenziato:durante il monitoraggio registrato ritmo sinusale con normale conduzione AV.
Dispositivo più volte attivato dalla paziente.
Registrata extrasistolia ventricolare a due morfologie isolate ed episodi suggestivi per tachicardia atriale/parasinusale associato a variazione della ripolarizzazione(FC max 140 BPM)
Pause o bradiaritmie assenti.
Il cardiologo che ha esaminato il referto mi ha dato da prendere "sequacor",che sto prendendo.i sintomi non sono passati.e mi ha detto che probabilmente dovrò fare un'ablazione.
In cosa consiste? Queste lesioni potrebbero essere riconducibili al cuore?

IN attesa di un riscontro ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non mi pare che vi sia alcuna aritmia da sottoporre ad ablazione, da cio' che lei scrive.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza