Utente 393XXX
Buonasera gentili dottori.
Mi ritrovo a richiedere un vostro consulto perché puntualmente mi ritrovo sempre nella stessa situazione.
Soffro da 5 anni di extrasistole benigne che purtroppo mi condizionano la vita quando si presentano le crisi. Non posso fare nulla,
debolezza, stordimento, sensazione di mancamento, dispnea ecc.
Dopo 5 anni ero arrivata a 10 mg di bisoprololo con il quale sono stata bene 11 mesi. Ora l effetto del medicinale è di nuovo sparito. Ho contattato il mio cardiologo che mi ha detto di aumentare a 15!!! Sinceramente ho aumentato di 1.25 per vedere come va. Ma la dose massima non era 10??? Ma se in 5 anni sono arrivata a 11.25 a quanto arriverò? è una domanda alla quale non trovo risposta. Tutti minimizzano ma io sto malissimo quando il farmaco non fa più il suo dovere. La pressione é sempre stabile sui 60/90-70/110. Noto che avviene spesso in estate. Grazie a chi mi risponderà

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Direi che sarebbe importante es fiore un nuovo holter perche se le extrasistoli fossero poche non varrebbe la pena di variare terapia

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 393XXX

Dottor Cecchini grazie per la sua risposta.
Sinceramente le dico che non mi importa quante sono anzi glielo so dire io stessa, sono circa 12 al minuto. Il problema è che io non riesco proprio a vivere quando il farmaco smette di fare il suo lavoro. Evidentemente sarò un soggetto particolarmente sensibile. Se dovessi vivere in quel modo preferirei morire con il bisoprololo per intenderci. La mia domanda era semplicemente sapere se andando avanti di questo passo arriverò ad esempio a 70 anni con 100 mg di farmaco. Ovviamente è solo un esempio. Perché ad un certo punto bisogna sempre aumentare????

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Cerchiamo di non drammatizzare per cortesia

Guardi basta solo cambiare farmaco, per esempio cambiare beta bloccante oppure altri farmaci, anche se io non penso che lei abbia 17.000 extrasistoli al giorno

Per quello le ho suggerito un holter anche per vedere che tipo di aritmie siano quelle che la infastidiscono

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza