Utente 543XXX
Gentilissimi, scrivo per un consulto in merito a una serie di episodi davvero spiacevoli, ai quali non riesco a trovare un spiegazione plausibile e che mi hanno destato molto preoccupazione e dato i seguenti sintomi: vuoto al petto e allo stomaco (una pausa molto piú lunga di quella compensatoria delle extrasistole.), percezione di assenza di battito, come se il cuore si fosse bloccato per diversi secondi, forti vertigini, nausea, senza vomito, giramento di testa, formicolii, respirazione lenta ma presente, forte senso di svenimento, una sorta di blackout. La durata è di pochi minuti, inizia improvvisamente e cessa improvvisamente. L'inizio di questi episodi sembra scatenarsi con un rallentamento improvviso della frequenza cardiaca. Il primo episodio è avvenuto nel 2012, il secondo e il terzo nel 2016, il quarto nel 2018, l'ultimo quest'anno. Mi sono accaduti sia in macchina, che camminando, che da seduta a riposo. In questi anni ho fatto diversi esami, elettrocardiogramma, ecocardiogramma, ecocardiogramma color Doppler ( nel 2018) e holter 24 ore, dai quali non è mai risultato nulla di rilevante, specialmente all'holter, semplicemente perchè questi episodi non si sono manifestati mentre indossavo l'holter. Preciso che non sono mai svenuta sino ad ora e che in passato ho fatto per diversi anni danza classica e moderna, allenadomi molto, senza aver mai accusato nessun sintomo particolare. I miei familiari sono in salute, nessuno presenta malattie particolari, solo un mio zio di secondo grado, a cause di frequenti svenimenti, si è dovuto sottoporre all'impianto di un pacemaker, peró non sono a conoscenza nel dettaglio del tipo di patologia. Ho una vita sana e regolare, cerco di camminare almeno un'ora al giorno. Riporto i dati dell'ultimo holter (holter mortara 3 +): Battiti ventricolari singoli: 1293, coppie 0, run 0, battiti R su T: 894, VE/1000: 11, Media V/h: 55. Ritmo ventricolare: episodi bigeminismo: 43, battiti bigemini: 653, episodi trigemini: 77, battiti trigemini: 908, durata trigemini: 0:11:51.
Battiti sopraventricolari: 20, di cui singoli: 12, coppie: 4
Commento del cardiologo che ha refertato l'holter: Ritmo di base sinusale costante, elevati valori di frequenza cardiaca media, normale conduzione atrio-ventricolare, normale conduzione intra-ventricolare, rarissima extrasistolia sopraventricolare isolata. Due coppie. Frequente extrasistolia ventricolare monomorfa, isolata, non precoce. Assenza di pause patologiche, qtc medio normale. Vorrei sapere alla luce di ció di cosa si possa trattare e quali esami piú specifici posso fare? Posso escludere qualsiasi problema di natura elettrica o strutturale del mio cuore? È normale avere tutte queste extrasistole ventricolari? Inoltre, da diversi anni ormai ho delle piastrine alte, dalle ultime analisi del sangue di quest'anno, il valore è di 462000/mmc (valori di riferimento da 130 a 400), mentre lo scorso anno era di 409000. Puó essere indice di qualcosa? Grazie. Saluti Cordiali

[#1]  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Dalla descrizione clinica sembrano essere extrasistoli ventricolari, e mi pare che l'ultimo Holter lo abbia confermato.
Però non sembrano pericolose (benché soggettivamente fastidiose.
L'ECG è normale o mostra qualche alterazione?
Dovrebbe far valutare tutta la sua documentazione a un cardiologo espero in aritmologia e chiedere se ci sono altri esami utili.
Ha controllato la ionemia (potassio e magnesio in particolare)?
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#2] dopo  
Utente 543XXX

Gentilissima Dottoressa,
Grazie per la celere risposta. L'ultimo elettrocardiogramma, fatto subito sopo il ripetersi del bruttissimo episodio era piú che normale, mentre l'ultimo ecocardiogramma risale al 2018, anche quello andava bene, anche se sono state riscontrate delle extrasistole, il cuore risultó sano, per lo meno a livello strutturale, dovrei ripete tale esame?. No, il potassio non l'ho mai controllato, mentre i valori del magnesio e del calcio sono nella norma. Le riporto i valori leggermente piú alti delle mie ultime analisi, fatte a marzo 2019, subito dopo il verificarsi nuovamente di questo episodio spaventoso:
Eritrociti: 5, 21 milioni x mmc ( valori di riferimento da 3, 80 a 5, 00)
Piastrine: 462000 mila/mmc
Gran. Neutrofili: 36, 7 % ( da 40,0 a 75,0)
Moniciti: 13,2 % ( fino a 12)
Moniciti: 1, 00 mila x mmc (da 0, 30 a 0, 90)
Desidero precisare che anche negli holter precedenti erano state riscontrate delle extrasistole, sono a conoscenza di averle almeno dal 2014, ho inziato ad avvertirle in seguito a un periodo molto stressante. il primo holter lo avevo messo nel 2016, ma di extrasistole ne avevo molte di meno: extrasistole ventricolari 406, di cui isolate: 385, coppie: 7, bigemine: 1 trigemine: 1, mentre ex. Sopraventricolari 125, di cui, isolate: 81, coppie: 9, runs: 7
Vorrei sapere perchè le extrasistole sono aumentate negli anni e se la questione potrebbe peggiorare, visto che effettivamente è peggiorata, il numero è aumentato, per quanto concerne le extrasistole ventricolari. Inoltre da diversi anni, ho sempre una tosse stizzosa, che peró non mi da particolari problemi.
Per quanto riguarda le extrasistole, le avverto quasi tutti i giorni, si sono fastidiose, ma non ci faccio neanche piú caso. In questi episodi che invece mi sono accaduti, le pause sono molte lunghe, non sono quelle compensatorie classiche delle extrasistole, avverto un vuoto spaventoso, mi sento molto debole, in quegli istanti ho pensato di morire. In quegli episodi potrei aver avuto dei run ventricolari? O una tachicardia sopraventricolare? O dei blocchi cardiaci improvvisi temporanei? So che è impossibile fare delle supposizioni, e soprattutto avere una diagnosi online, ma sinceramente sono abbastanza preoccupata e sfiduciata perchè ho fatto diversi esami sempre senza mai riuscire a trovare una diagnosi e una soluzione perchè purtroppo questi episodi sono improvvisi e non riesco a capire con quale frequenza capitino e da cosa possano essere causati. Vorrei capire se posso fare delle indagini piú approfondite e di che tipo. Cosa devo andare a ricercare oltre al potassio e quali esami cardiologici magari è utile ripetere? Inoltre mi puó consigliare un ottimo centro cardiologico nelle Marche? La ringrazio per l'attenzione e la disponibilitá.
Saluti Cordiali

[#3] dopo  
Utente 543XXX

Vorrei gentilmente sapere se queste sensazioni improvvise di vuoto che provo al petto possano essere dovute al fenomeno di extrasistolia ventricolare R su T.
Dall'holter 24 h, i battiti R su T, di tipo ventricolare sono 894. È pericoloso?
Grazie mille

[#4]  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Mi scusi, ma c'è un'enorme incongruenza nei dati di Holter che mi riporta.

Qui scrive: "Dall'holter 24 h, i battiti R su T, di tipo ventricolare sono 894."

Ma sopra nel riportare il referto Holter " Frequente extrasistolia ventricolare monomorfa, isolata, non precoce.".

I battiti R su T sono definiti precoci; se il cardiologo ha scritto che l'extrasistolia non è precoce è impossibile che abbia visto 894 battiti R su T! A meno che non sia pazzo, cosa che francamente non credo. Molto più probabile che lei abbia letto male.

Oppure lei si sta riferendo a due Holter diversi?
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#5] dopo  
Utente 543XXX

No, sono dati dello stesso holter, che infatti avevo riportato anche nel primo post, ma sicuramente dovrebbero essere degli errori di calcolo, degli artefatti, visto che poi nel referto non si fa riferimento a questo. Volevo solo un chiarimento. Vorrei solamente capire cosa mi succede in quei momenti descritti nel primo post. Grazie mille per la risposta.
Saluti Cordiali

[#6]  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Se è loo stesso Holter c'è un'enorme incongruenza tar quello ceh è scritto da una parte e quello che c'è in un'altra.
Oppure lei ha letto male e quelli NON sono R su T.

La cosa migliore è parlare direttamente con chi ha letto l'Holter.
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#7] dopo  
Utente 543XXX

La ringrazio per la celere risposta. No, ho letto benissimo, questa dicitura si trova sotto la sezione "ectopico ventricolare". Molto probabilmente i dati automatici dell'holter che sono stati visualizzati poi non sono stati corretti, mentre nel referto
(intendo il commento riassuntivo del cardiologo) che ho riportato nel primo post con il virgolettato, sono riportati i veri dati, quelli corretti, dopo aver visto tutti i tracciati. Mi sembra impossibile di poter avere a 20 anni delle extrasistole del genere. Voglio sperare sia cosí. Se ci sono o non ci sono questi battiti R su T, ad ogni modo vorrei sapere se sono pericolosi, puó esserci una correlazione con i miei sintomi? Mi rivolgeró al mio cardiologo di fiducia. La ringrazio per tutte le delucidazioni fornite nei limiti di un consulto online.

[#8]  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
I battiti ventricolari possono essere pericolosi o no.
I battiti ventricolari con R su T sono pericolosi.
Per questo mi sembra stranissimo che siano riportati ( e così numerosi) in un Holter in cui si parla poi di extrasistoli non anticipate.
Secondo me lei ha confuso il numero di battiti ventricolari TOTALI con il sottogruppo R su T, che probabilmente non riportava numeri.
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#9] dopo  
Utente 543XXX

No, i battiti ventricolari totali sono 1293, lo avevo riportato nel primo post.
Comunque sia faró a breve una nuova visita cardiologica. Grazie mille.
Distinti saluti

[#10] dopo  
Utente 543XXX

Salve, scrivo nuovamente, perchè si è verificato di nuovo questo terribile episodio la settimana scorsa.
Stavolta stavo dormendo, erano le cinque di mattina, mi sono svegliata improvvisamente, perchè ho sentito un vuoto al petto tremendo da cui è partita una tachicardia pazzesca, i battiti erano velocissimi, quasi impercettibili. Mi sono alzata dal letto e instintivamente mi sono piegata con il busto in avanti, poi ho cercato di camminare e il battito è tornato al suo ritmo normale. Il tutto sará durato all'incirca 5 minuti. Pochi giorni prima, mentro ero a lavoro, seduta in ufficio, improvvisamente ho avvertito un dolore lancinante al petto, nella parte centrale e sinistra, un dolore profondo e trafittivo, come fossero tante punture di spillo. È durato diversi minuti e peggiorava con il movimento. Poi è cessato improvvisamente. Ora io non so piú cosa fare, ho fatto moltissimi esami, due settimane prima, dove aver fatto un ulteriore visita cardiologica, ho fatto anche il test da sforzo da cui non è risultato nulla, tutto bene. Il problema è che questi eventi che mi accadono, sono episodi sporadici quindi non so se riusciró mai con l'holter ad evidenziarli. So solo che mi spaventano moltissimo, ogni volta penso di morire. Quali esami posso fare? Chiedo un consiglio, perchè non posso piú vivere nella paura. Voglio scoprire di cosa si tratta. Quando sono in movimento non avverto extrasistole, solo quando sono ferma. Questi episodi terribili mi capitano in momenti di assoluto relax, addirittura mentre dormo, scatenando un brusco risveglio. Ringrazio per la cortese attenzione nei limiti di un consulto online.