Insufficienzaventricolare sinistra

Salve, a novembre del 2019 mi è stato impiantato pace maker bicamerale modello sorin 250, causa blocco atrio ventricolare di tipo mobith 2, e pulsazioni 45min.
allora praticavo corsa a livello amatoriale, ora ho smesso di fare attività sportiva impegnativa, solo corsetta leggera e camminate.
Ai controlli è sempre stato t ok, a ottobre del 2020 verso il 15 inizio terapia anti ipertensiva con losartsn 100 1 die, perché c'erano stati episodi di pressione alta nei giorni precedenti più nelle ore serali 160-100, pren un contr presso il cardiologo di fiducia a fine di ottobre, il quale dopo la conclusione della stessa mi dice di andare subito in ospedale perché L'ECG ha qualcosa di diverso ai precedenti controlli, ultimo dei quali a maggio dello stesso anno era ok con i precedenti, questa la diagnosi: Cardipoatia ischemica ipertensiva con segni di recente danno ischemico in sede settale.
Iniziale aneurisma dell'aorta ascendente bulbare, insufficienza mitralica di grado lieve.
Dopo qualche giorno di ricovero presso utic in ospedale locale vengo trasferito a Germaneto per una coronografia relazione di trasferimento: ventricolo sinistro lievemente globoso, con ipertrofia parietale concentrica ipo acinesia del siv basale e medio, funzione sistolica conservata ai limiti inferiori per FE 55:atrio SX sezione di destra e pericardio nella norma, dilatazione della radice aortica (3.87) e dell ata (4).
insufficienza aortica di grado lieve moderato, insufficienza mitralica lieve insufficienza tricuspidale di grado lieve paps normali.
Il monitoraggio ECG grafico non ha evidenziato aritmie maggiori e/o pause maggiori.
Diagnosi di trasferimento, Scan-nste con manifestazione insufficienza ventricolare sinistra portatore di PM bicamerale, cardiopatia ipertensiva.
In arrivo a Germaneto ospedale, mi veniva fatta subito una coronografia referto coronografico: tronco comune Breve di buon calibro è esente da stenosi critiche Ramo interventricolare anteriore ben sviluppato e di buon calibro irregolare è esente da stenosi critiche.
Ramo circonfisso dominante nel sviluppato e di buon calibro, irregolare, è esente da stenosi critiche.
Coronarica dx, non dominante mediamente sviluppata e di buon calibro esente da stenosi critiche.
Conclusioni, arterie coronariche esenti da stenosi critiche.
Venivo dimesso dopo 7 giorni in utic, con questa terapia, Pantorc 20 mg, triatec 2, 5 mg, cardicor 1, 5mg mattino cardioaspirina a pranzo mezzogiorno.
Attualmente il medico curante mi alterna triatec 2, 5 con diuretico a quello normale 2, 5.il cardiologo mi ha fatto fare una tomoscintigrafia miocardio, la diagnosi: l'esame scintigrafico eseguito dopo somm.
Indicatore a riposo mostra una perfusione miocardica omogenea succ es eseguito con indicatore dopo stress farmacologico mediante infusione diripamolo in assenza disintomi e ritmo elettrodotto mostra quadr perfusorio privo di variaz conservato gatet dfe 53% nella norma cinetica regionale.

potete darmi un parere sulla situazione e terapia?
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,5k 2,9k 2
leimpare affetto da una grave cardiomiopatia
quimdimuna stretta:adesione alla terapia in atto, un pa astensione del,sale dalla diete ed un assunzione di antoaldosteroinici è fondamentale

arrivedèrci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la sua risposta dottore, ho già iniziato una dieta per diminuire un po il peso, e cibi privi di sale e poco olio, oltre al triatec 2,5 con diuretico a giorni alterni quindi mi consiglia di assumere anche antoaldosteroinici in aggiunta?
è un farmaco ovviamente che si prende con ricetta medica?
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,5k 2,9k 2
certo è un farmaco che le deve prescrivere il cardiologo

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, mi scusi, le volevo chiedere di nuovo un consiglio, è normale che il pace maker che ho impiantato, sorin 250 dr, sia passato da una longevità di batteria dal penultimo controllo che era di 9 anni giugno 2020, ora al recente controllo 7 gennaio scorso la longevità batteria è scesa a 4 anni, mi hanno programmato il prossimo controllo tra un anno, mi sembra che di questo passo non duri un altro anno, cosa mi consiglia di fare? Impiantato novembre 2019.
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,5k 2,9k 2
Significa che lasua attività cardiaca è diventata probabilmente PM dipendente e quindi il consumo della batteria è aumentato.
Comunque nessun dramma perché il cambio del genereratore richiede una mezz'ora di intervento e il,paziente viene dimesso in giornata

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la sua risposta dott Cecchini, spero che in caso di sostituzione possano magari sostituirlo con un modello che abbia una durata maggiore.
[#7]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,5k 2,9k 2
Dipende molto non tanto dal modello, quanto dal bisogno dell'impianto elettrico del suo cuore di essere stimolato. Se il PM sta in stand by, cioe' solo in ascolto, pronto a indurre un ritmo normale il PM consuma molto poco, ma se il suo cuore fosse PM dipendente e l'apparecchio dovesse funzionare come stimolatore permanente allora il consumo della batteria sarebbe maggiore.

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test