Bradicardia? sono a rischio?

Salve gentili dottori, ho 19 anni e da piccolo soffrivo di tachicardia (tutto fattore psicologico, scatenatosi ai tempi da una morte in famiglia), così esegui centinaia di controlli ma tutto apposto.
Soffro di attacco di panico quindi non è raro che il mio cuore batta senza motivi più forte del normale avvolte.
Fino a 2 anni fa ho eseguito un elettrocardiogramma ma tutto era magnifico e perfetto idem ecografie e doppler.
A dir la verità non ho mai misurato i miei battiti a riposo ma solo quando ho quegli stati di panico e sono abituato a vedere di minimo 80 battiti.
Ultimamente per testare la funzionalità di un saturimetro (che misura i battiti pure) ho visto che ho i batti che oscillano dai 50 ai 60 a riposo ovviamente (saturazione 99/98), da allora in me è subentrato uno stato di fobia che mi porta a controllare sempre i battiti e fare prove, sotto sforzo chiaramente aumentano rapidamente senza problemi, ma se no non salgono più di 60 (chiaramente i battiti li ho pure misurati con la macchina della pressione e sono uguali, la pressione è 110/75).
Non ho particolari sintomi, anzi a dire il vero nessuno apparte un po' di sonnolenza... Ma deduco che sia anche il periodo di quarantena che stiamo vivendo.
Premetto che non faccio sport ma ho da sempre fatto lunghe camminate senza problemi anche di 7/8/9 km senza fermarmi senza nemmeno la minima fatica.
Anche se da quando ho notato di avere questi battiti, fatico anche a fare 2 metri senza che io abbia sensi di mancamento, fiato corto, senso di svenimento e mani congelate... Ma questo credo che sia solo ed esclusivamente panico e nient'altro.
So che magari ora sembrera banale, e un po' me ne vergogno, ma questa frequenza cardiaca può portare problemi?
Anche se si abbassase di un altro po'?
So che penserete che dovrei farmi visitare da uno psicologo, e già sono sotto cura e in questi giorni ne parlerò anche con lui.
Ma vorrei sapere anche da degli esperti nel campo se dovrei avere paura o meno di questa frequenza, aggiungo in oltre che non prendo nessun farmaco e ho una buona salute, se può centrare prendo 2 camomille al giorno e ho una vita molto serena e tranquilla, e non ho mai avuto problemi di salute (apparte un leggero reflusso).

Scusatemi se mi sono dilungato, e anche della banalità delle mie domande, e immagino che avrete cose più importanti da fare (probabilmente avrei dovuto scrivere nella sezione psicologia AHAHAHAHAHAH).



*Inoltre molti dicono che avere battiti bassi aumenti la durata della vita, altri che la abbassano e che anzi è un problema grave*.
Qual'è la verità?
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71,1k 2,6k 2
I soggetti bradicardici hanno un'aspettativa di vita piu' lunga. Come in tutte le specie animali .

I suoi valolri sono perfetti

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa