Extrasistole e test da sforzo

Buon pomeriggio spettabili Dottori,
Sono un 32enne, normopeso, senza vizi alcolici, bevo 2 caffè al dì e non ho familiarità per malattie cardiache.

Ho da 1 anno e mezzo extrasistole per le quali ho fatto visita cardiologica con ecg ed ecocardiodoppler dal quale risulta sanità cuore.

Infastidito dai sintomi a marzo 2021 ho eseguito holter 24h che ha rilevato 398 bev singole e 50 besv: diagnosi benignità.


Il cardiologo ha refertato il fenomeno come irrisorio e pertanto non meritevole di approfondimenti, nonostante quotidianamente le avverta a periodi fastidiosi ed altri poco, senza una logica.

Avrei pertanto una sola domanda che se qualcuno di voi avrà tempo e possibilità di rispondermi, sarei grato:

Perché non si esegue il test da sforzo ad una persona con circa 400 bev giornaliere?
È davvero sufficiente ciò che ho fatto per escludere una maggior predisposizione ad aritmie più gravi?


Grazie per l’attenzione.

Ottavio Balensi
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 80,7k 2,9k 2
L' ECG da sforzo va ovviamente eseguito

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Grazie per la risposta dottore.
Mi scusi se le chiedo meglio, ma mi sorge una preoccupazione dato che il cardiologo che mi ha seguito non lo ritiene necessario:
Secondo Lei si esegue da sforzo perché è insufficiente ecg holter24h ed ecocardiodoppler? Ravvede pericoli nella mia condizione?
Grazie per l’eventuale precisazione.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test