Utente 455XXX
Buongiorno a tutti i dottori

questo non è il primo consulto che apro per una problematica del genere, dall'estate scorsa ho avuto tre episodi (uno a Luglio 2017, uno Novembre 2017 e uno nell'ultimo mese quindi Aprile 2018) di problemi dermatologici al glande, nel senso che SEMPRE post rapporto sessuale, è capitato di ritrovarmi delle macchie non troppo grosse rosse/marroni sul glande (l'estate scorsa e l'inverno scorso sono rimaste per un mese per poi scomparire) nell'ultimo episodio nessuna macchia (se non una piccolissima) ma è un mese che ho sulla corona del glande un puntino rosso che provoca arrossamento della zona in generale.

Ho applicato dall'anno scorso crema antimicotica AZOLMEN (poco efficacie per quanto riguarda le macchie, efficacie sui dolori che avevo al prepuzio ma l'estate scorsa è stato l'unico episodio con macchie accompagnato da sintomi quali dolore al prepuzio ed estrema secchezza) crema antibiotica GENTALYN (efficacia 0) il vero sollievo l'ho avuto usando LOCOIDON che come sapete è un cortisonico, in generale mi vengono queste macchie sempre in posti diversi che non creano MAI alcun sintomo in particolare, nessun prurito, no dolori alla minziona o eiaculazione, NO FIMOSI anzi i dermatologi mi hanno detto che ho la pelle molto elastica del prepuzio!

il terzo episodio che ho avuto è stato molto meno "aggressivo", è iniziato quando ho scoperto il glande e ho trovato una parte piena di una sostanza biancastra puzzolente (prima volta che mi capitava), che lavando è venuta via senza più presentarsi lasciando la parte arrossata e con un puntino rosso sulla corona, ora è rimasto solo questo puntino che si arrossa se mi masturbo o post sesso (che faccio SEMPRE con preservativo)

La domanda è: Secondo voi potrebbe essere qualcosa di grave? Quali esami mi consigliate di fare per approfondire questa situazione? Ho 23 anni e pensare cosi spesso a problemi di questo tipo mi impedisce di avere una vita sessuale "tranquilla", sempre con la paura di trovarmi una nuova macchia a fine rapporto.. da qui altri soldi in visite, altra astinenza che parte e tutto ciò che si può immaginare .. non ho mai avuto problemi di salute particolari, sono un soggetto sano.. Pensate che potrei fare qualche test anche per allergie? Se non fosse balanite ma fosse dermatite? Da un paio di anni ho dorsi delle mani e gomiti piuttosto secchi ..

Per concludere aggiungo che per l'igiene intima utilizzo BASE LAVANTE MOST con cui mi trovo molto bene e in genere l'UNGUENTO AI PEG MOST è molto utile per velocizzare la guarigione del glande

grazie mille in anticipo per il vostro prezioso aiuto

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, come capita quasi costantemente, lei probabilmente è uno di quei pazienti ai quali non è stata effettuata una diagnosi precisa.

Deve sapere che le condizioni dermatologiche del glande possono spaziare attorno a tantissime situazioni sia infettivologiche, ma, soprattutto, non infettive!

Troppo spesso difatti mi trovo innanzi dei pazienti che hanno ricevuto diverse terapie di ogni genere, dalle terapie antimicotiche a quelli antibatteriche a quelle antinfiammatorie a quelle cortisoniche a quelle idratanti a quelle lenitivi, senza che si sappiano cos’è realtà abbiano!

Pertanto in questa sede potrà leggere moltissimi articoli anche sotto mia firma che riguardano le condizioni dermatologiche dei genitali e del glande segnatamente, sul quale ad oggi è possibile comporre una diagnosi di precisione anche grazie a nuove strumentazioni demoscopiche non invasive che consentono di avere dei quadri molto chiari e digitali in confutabili di particolari condizioni spesso anche insolite.

Quindi la invito a rinnovare la fiducia e procedere con una visita dermatologica venereologica che avrà la finalità di comporre un percorso diagnostico con esattezza evitando ulteriori terapie senza una corretta diagnosi.

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 455XXX

Buongiorno Dottore

grazie mille per il riscontro, ci sono degli esami particolari che posso fare prima della visita, da portare poi in modo da farli visionare? Io non ho ancora fatto nessun tipo di esame per approfondire la situazione, le visite sono sempre state fatte "a occhio" e con una lampada apposita, ma anche sotto la lampada non si evidenziavano particolari "sospetti" se non appunto la solita solfa: BALANITE

Ho letto tutto quello che c'è da leggere su questo sito e poi sul web in generale riguardo la balanite (procurandomi anche una serie di preoccupazioni viste le moltitudini di malattie legate all'apparato genitale, in particolar modo il glande dove ho avuto i maggiori problemi, tutte molto simili fra di loro spaziando da una dermatite ad un tumore), ormai si è capito che il termine "balanite" dice tutto come non dice assolutamente nulla, sinceramente l'idea di andare avanti con visite che non risolvono il problema in quanto poi si ripresenta, spendendo soldi su soldi, mi spaventa molto.

Tolto questo mio breve sfogo la ringrazio per il suo riscontro riguardo i possibili esami che posso fare prima di un'altra ulteriore visita venereologica

Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Fare diagnosi di balanite ho Balanopostite è come fare diagnosi di dermatite: un termine decisamente non specifico rispetto alle tante possibilità tutte diverse fra loro. Detto questo le comunico ulteriormente che non sono necessari esami particolari: la cosa che è necessaria e solamente l’effettuazione della visita specialistica che si compone di tre step fondamentali:

. Primo: visita dermo-venereo logica clinica
. Secondo: peniscopia ottica
. Terzo: peniscopia digitale in HD

A seguito di questi si procede con la terapia del caso con le situazioni di tamponi o biopsia: ovviamente tutto spazia in base alle possibilità che si troverà innanzi lo specialista.

ancora saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 455XXX

Buongiorno Dott. Laino,

lei per caso non visita anche a Milano? L'unico luogo dove poterla incontrare è a Roma? Purtroppo mi sono reso conto che la maggior parte dei medici che ho incontrato devono essere "imboccati" perchè tendono a fare una diagnosi in poco tempo e senza tentare di capire bene qual'è il problema, quindi sono sempre io a fare nomi di possibili disturbi che non verrebbero menzionati nemmeno per vedere cosa mi viene risposto, quello che preme a me personalmente è capire quale sia il problema che scatena tutto in modo da poter intervenire, invece non se ne riesce a venire a capo .. è quasi un anno ormai che a fasi alterne (3 volte in totale in un anno) mi ritrovo con problemi al glande .. leggo molti ragazzi che scrivono le mie stesse cose, è cosi complicato capire quale sia il problema? Siamo nel 2018 non credo siano cose inguaribili, si riesce a guarire persino dai tumori .. ovviamente parlo da ignorante in materia ma sono solo uno dei tanti che ha bisogno di un aiuto solido e concreto!

Ci tengo a precisare che i problemi sono sempre rimasti sul glande, il prepuzio apparte all'inizio della prima volta, non è mai stato colpito, forse questo può servire per instradarmi su possibili disturbi specifici.

Grazie mille