Utente 747XXX
Buona sera a tutti i medici,



Come preannunciato nell'oggetto del mio messaggio scrivo per un neo sospetto per il quale mi recherò domani all'ospedale per fissare un controllo (vivo in Corea del sud e qui è prassi recarsi direttamente in ospedale per visite specialistiche che di solito vengono fissate molto velocemente). Il neo di cui parlo si trova sotto l'ascella, ha un colore bruno omogeneo, forma piuttosto regolare (forse leggermente frastagliata da una parte ma comunque minima), lievemente palpabile e diametro massimo di 5 mm. Secondo la mia ragazza è un neo presente da tanto tempo (diciamo un paio d'anni) tuttavia io l'ho notato solo recentemente e, non so perché, mi crea molta ansia. Da quando l'ho notato (qualche mese) non ho notato cambiamenti evidenti, tuttavia mi sono convinto vi sia qualche elemento sospetto, e infatti sono andato a controllare e in una foto di quattro anni fa si vede chiaramente che all'epoca non c'era. Mi rendo conto che vi mancano tutti gli elementi di giudizio, ma statisticamente un neo con queste caratteristiche e con questa storia clinica è molto facile che sia un melanoma? Se si, credete che viste le dimensioni posso sperare che si tratti di un melanoma ancora in stadio superficiale e quindi risolvibile? Con la testa (sono ipocondriaco) sto già pensando che sono molto in ritardo con la diagnosi e potrebbe essere già troppo tardi.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Le ansie e le fobie non aiutano e sono spesso infondate.

Effettui subito (appena può) una visita dermatologica con Video dermoscopia digitale e potrà avere subito la diagnosi di conferma

Saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 747XXX

Dottore grazie della pronta risposta. Sono stato oggi a dermatologia. Il dottore mi ha visitato clinicamente (senza epiluminescenza inizialmente) e si è detto sicuro che il neo sia benigno (chiaramente, ha detto che la certezza si ha solo con l'istologico ma non ne ha visto la necessità). Mi ha quindi chiesto di rivederci tra sei mesi e nel frattempo mi spiegato come controllarlo io stesso una volta al mese. Infine mi ha inviato a prendere alcune foto con epiluminescenza. Ora, purtroppo, sono comunque preoccupato che magari si sia sbagliato, che il suo giudizio magari doveva esprimerlo dopo l'epiluminescenza e non prima, o altri pensieri del genere. Ma mi rendo conto che questa è probabilmente un sintomo della mia ipocondria trascurata (nel frattempo sto riassumendo la paroxetina).

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Deve effettuare la Video dermoscopia come già detto.

saluti ancora
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 747XXX

Ma videodermoscopia ed epiluminescenza sono sinonimi?

[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
l'Epiluminescenza è manuale mentre la videodermoscopia è sempre digitale ed è preferibile.

saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it