Utente 510XXX
Salve, all'inizio di luglio mi tolsi via con le mani - abbastanza distrattamente - dalla parte destra del torace, poco sopra l'ombelico, quella che ad una occhiata distratta sembrava una pellicina o qualcosa di simile. Provai dolore e nel punto in questione rimase una ferita piccolissima, un puntino rosso e dolente con un zona arrossata d'intorno. Questo puntino nei giorni successivi sembrò gonfiare, doleva leggermente, poi si fece crosta e cadendo ha lasciato il posto a quello che sembrava un piccolo neo o angioma, di 3-4 mm di diametro, leggermente ovoidale e in rilievo, di colore aranciato o marrone molto chiaro, assolutamente non dolente. Per mesi non ho avuto alcun sintomo, non ho avuto pruriti o bruciori o altro. Ho mostrato questa cosa al mio medico di famiglia e cercato di spiegarle la dinamica dei fatti, ma sembrava che non ritenesse necessario indagarne la natura; mi ha detto che probabilmente si era formato un angioma. Un po' in ansia ho pensato comunque opportuno recarmi da un dermatologo, per un suo parere; mi ha tranquilizzato dicendomi che non era altro che una papula. Questo un mese fa.
Il problema è che dopo la visita del dermatologo ho iniziato ad avere qualche sintomo. In un paio di casi mi sono svegliato al mattino con questa papula arrossata e un po' gonfia. Ho pensato che magari, nella notte, avessi potuto grattare e stuzzicare la zona involontariamente. Poco fa per la prima volta mi è successo anche di giorno, ho avvertito un leggero prurito e ho grattato delicatamente il punto, e qualche secondo dopo questa papula si è arrossata. Ho anche notato che a fianco - qualche millimetro sotto - della papula è spuntata come una bollicina, come per una reazione allergica. Il dermatologo ha detto che soffro anche di dermatite seborroica, ma non lo ha detto in relazione alla papula. Altro elemento forse importante è che questa papula sembra essere nata all'estremità di una zona di pelle di sei o sette centimetri, all'altezza di una piega nella pelle, e che è praticamente perennemente - ma lievemente - arrossata.
Aggiungo anche che, in agosto, prendendo degli antibiotici per altro disturbo, la papula sembrò come essiccarsi e rimpicciolirsi.
Il dermatologo purtroppo non ha specificato molto oltre al fatto di non preoccuparmi, dato che a parer suo si trattava di papula. Non mi ha detto come è nata, perchè, da cosa derivi. Ora ho un po' di preoccupazione per via che sto vivendo una fase della vita poco serena, in cui la mia ansia si è rovesciata sulla salute.
Vorrei capire se può essere normale che una papula si comporti in questo modo, non cresce e non si gonfia, e direi che per il 99% del tempo non brucia nè prude o altro...solo rarissimamente avverto quello che potrei definire un lievissimo fastidio. Ho motivi per preoccuparmi e farmi visitare nuovamente?
Vi ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Direi di fare una nuova valutazione dermatologica: "non è nulla" non mi sta bene, serve una precisa diagnosi! Troppe le ipotesi sul tappeto per paventarle da qui.

attendo sue dopo la visita!

saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 510XXX

Salve dottore, la ringrazio davvero molto per la sua disponibilità, per la sua risposta e per il suo consiglio. La risposta che il medico mi dette in quella visita mi parve tranquillizzante sulle prime, ma mi sembrò un po' approssimativa quando, cercando la parola papula, mi è parso di capire che essa definisce più una manifestazione superficiale che le cause che la producono. Farò allora in modo da avere una nuova visita da altro specialista quanto prima; crede che possa nel caso attendere qualche giorno? Una settimana o poco più? Non abito in un grande centro, ed è necessario che mi organizzi.
Un saluto, e grazie ancora; non mancherò di informarla sulla diagnosi!

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Molto bene!

saluti

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 510XXX

Salve dottor Laino, sono riuscito ad avere in tempi brevi una nuova visita. Mi è stato confermato che non si trattava di nulla di grave, e mi è stato detto che la "papula" in questione era di natura esogena. Specificamente "da corpo estraneo". Il medico me l'ha bruciata, e mi è stata rimossa anche una piccola verruca che avevo su un dito. A tal proposito vorrei chiederle, se posso approfittare ancora della sua cortesia e disponibilità...sto facendo le medicazioni con Citrizan, Noruxol e Amuchina Med. Il medico mi ha detto di proseguire fino a guarigione "senza crosta". Non ho capito se intendeva che le ferite dovrebbero guarire senza che si formi crosta, o se invece dovrò continuare a medicarle finchè la crosta non si sia formata e non sia caduta.
Grazie ancora,
un saluto.