Utente 517XXX
Buongiorno,
mi hanno asportato un nevo sulla mammella dx per precauzione in quanto a febbraio 2018 mi hanno asportato un nevo sul dorso risultato melanoma in situ.
La prima volta mi è stato spiegato il referto dal medico che ha poi provveduto ad un allargamento dei margini.
Questa volta non è stato possibile parlare con il medico anche se l'esame istologico mi sembra diverso. Suppongo che mi avrebbe chiamata tempestivamente (come avvenuto in passato) se fosse stato necessario un secondo intervento o altri accertamenti. Mi sembra di capire che non sia un melanoma come il primo ma chiedo a voi:

Reperto macroscopico
Losanga cutanea di cm 1,3x0,8x0,4 con lesione rilevata pigmentata di cm 0,6x0,5. la lesione dista cm 0,1 dal margine laterale più vicino. A1-A2 Seriate

Eseguito: GIC

Diagnosi
Nevo melanocitico composto con disordine architetturale ed atipia citologica. Margine di resezione chirurgica indenni

Posso stare tranquilla questa volta?
Grazie!

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La Diangosi istologica ci parla di una lesione pigmentaria displastica che ha fatto molto bene a rimuovere; il suo dermatologo le dirà che la storia finisce qui per questo neo e che dovrà poi seguire i controlli periodici.

cari saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it