Dolore fianco destro e schiena

Buongiorno,
sono una ragazza di 28 anni (vita d'ufficio e poca palestra, ma peso nella norma e fino ad ora ottima salute), da circa due mesi ho problemi di colon irritabile (sono sottocura da un gastroenterologo con spasmomen 40 mg, enterolactis, e riopam gel) e da qualche settimana soffro anche di dolore al finaco destro che si irradia spesso per la schiena.
Sono dunque tornata dal gastroenterologo (che mi aveva vista per il colon) che dopo una visita mi ha detto che la zona del dolore è quella del fegato/colicisti e mi ha prescritto:
a) una ecografia epatica (i cui risultati sono tutti nella norma...eccetto per un piccolo angioma al fegato di cui però sia ecografista che il gastroen. mi hanno detto di non preoccuparmi e di una piccola pieghetta alla colicisti che potrebbe non far bene defluire la bile. Sto prendendo per questo anche il Deursil 225mg dal 28 gennaio 2010 -):
b) le analisi delle feci per vedere se avessi l'elicobacter (risultato negativo) o qualche altro parassita (negativo) o sangue nelle fecei (niente);
c) Le analisi del sangue, infatti, le avevo fatte per mero controllo a giugno e tutti i risultati erano nella norma, quindi non me le ha fatte rifare.

Ora mi chiedo, il mio dolore è persistente, non acuto ma molto fastidioso, giorno e notte (è come se mi avessero dato un pugno nello stomaco e avessi una botta - che fa male infatti anche al tatto - )...ieri,ad esempio, si è acuito e al dolore sono seguite tre scariche di diarrea.

Come anticipavo ho la sindrome da colon irritabile, mangio, quindi,abbastanza regolare senza stravizi nè alcool (ho tolto anche il caffè), sono sotto cura...ma continuo ad avere dolori...Non so che fare e sto iniziando a preoccuparmi.
Vi sarei veramente grata, pertanto, se poteste darmi dei consigli e/o suggerirmi in caso qualche altro esame da fare (se necessario).

Grazie per l'aiuto, e per il fantastico servizio che offrite. Buona giornata!
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 24,9k 618 346
Forse un' ecografia delle vie urinarie potrebbe essere indicata per escludere una patologia litiasica renoureterale.

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dottore,
soprattutto per la celerità!
Oggi pomeriggio chiamerò il gastroenterologo per farmela prescrivere e le farò sapere!
Ancora mille grazie.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Salve Dottore,

è passato un po' di tempo ma volevo farle sapere come procedevano i miei accertamenti...

Come mi aveva suggerito anche lei ho effettuato un'eco per le vie biliari e non c'è nulla (nè calcoli, nè renella...nulla) ...Successiamente, avendo avuto ancora dei forti attacchi di colite, mi hanno fatto fare una RMN alto e basso ventre...ma (ringraziando Dio), anche in questo caso, non hanno trovato nulla di anomalo.

Il GE da cui sono in cura, pertanto, ha confermato che si tratta da sindrome da Colon irritabile e mi ha prolungato la cura con lo Spasmomen 40mg, Enterolactis Plus e Riopam (al bisogno)...
Al momento, io alterno giorni in cui mi sento bene, a giorni in cui ho i soliti dolori al "colon" e bruciori di stomaco...malgrado siano quasi 5 mesi che sono in cura e sotto farmaci (preciso che a livello di alimentazione/bevande sono molto molto attenta).

Lei cosa ne pensa? E' normale questo decorso così lungo?

Grazie mielle ancora!

Le auguro una buona giornata.
[#4]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 24,9k 618 346
Bene, se la diagnosi è confermata il decorso puo' essere in effetti altalenante e la terapia va modificata in funzione della risposta. Auguri!

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test