Utente 156XXX
Sono un ragazzo di 21 che dopo aver ascoltato alcuni pareri di professionisti in merito ad una diagnosi che ancora non si conosce bene cerca un ulteriore consulto da dei professionisti in merito alla diagnosi. Tutto ebbe inizio questa estate quando mi si iniziarono a manifestare dei sintomi strani, senza preavviso, non frequentemente mi prendevano dei capogiri associati subito a forte sensazione di nausea e/o diarrea, ma comunque non sempre tutti e tre i sintomi assieme. Pensai fosse dovuto al caldo torrenziale dell'estate, integrai con un pò di magnesio e potassio, a causa dell'intensa attività fisica/sportiva che facevo anche in estate, tutto sembrò cessare e risolversi da solo.
Passano dei mesi dove sembro stare bene e non avere problemi, per poi giungere al mese di dicembre dove riappare questo sintomo: Causa ignota mi prende un giramento di testa un capogiro associato ad una forte sensazione di nausea e di correre anche al bagno a volte. Dopo questa sensazione e sintomatologia resto tutto il giorno con un senso di frastornatezza e debolezza.
Gli episodi niziano ad essere più frequenti ma intanto io inizio a collegare qualche cosa: gli episodi mi accadono soprattutto dopo quando ho preso caffè/Ginseng Spremuta di arance oppure durante i pasti, ovvero è come se quando sto pranzando e sto facendo un bococne ad un certo punto mi si chiude lo stomaco come se non volesse più nulla , e mi prende questa sensazione di nausea capogiro e stimolo i andare in bagno.
Arriviamo alla fine di dicembre dove i sintomi si intensificano, perdo appettito soprattuto nella prima colazione,e durante i pasti a volte si verifica la stessa sensazione, mi rivolgo al medico che non sò per quale motivo mi manda dall'otorino il quale mi dice che non ho nessun tappo di cerume in quanto potrebbe creare dei capogiri, l'otorino mi dice che invece tutta questa sintomatologia potrebbe esser legata ad un prblema di stomaco come ad esempio la gastrite.
Fino a pochi giorni fà avevo questa sintomatologia: poco appetito, bruciore di stomaco e crampi addominali quando mi viene fame, come mangio mi passa ma mi si verifica la medesima sintomatologia dopo pochi bocconi sento che sono già pieno e se mi forzo mi viene da rigettare.
Esausto vado al PS che mi mandano da un gastrointerologo che mi dice che è la sintomatologia della gastrite, mi cura con Pantorc 40mg prima di colazione Digerent mezzora prima dei pasti e prima di coricarsi Riopan gel bustine tutto per 30gg.
Devo dire che ho riacquistato un pò di appettito, non molto però nella colazione, nella quale se mi forzo a mangiare riavverto quei brutti sintomi.
Questo più o meno è il quadro generale, ma non ci ho capito molto sinceramente poichè non ho avuto risposte esaustive, in merito ai capogiri poichè nei sintomi della gastrite non sono nominati.Preciso che conduco una vita regolare, mangio 5/6 volte al giorno abbinata ad una dieta sana, no fumo, mai alcool.
Spero possiate veramente aiutarmi a capirci qualcosa di più.
Grazie.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo,

la terapia prescritta dal gastroenterologo è condivisibile. Probabilmente la distensione gastrica dopo assunzione di alcuni alimenti determina dei sintomi collaterali di malessere che in lei si esternano con i capogiri. E' importante che gli accertamenti di laboratorio siamo negativi e che la terapia che sta facendo abbia effetto. E' da escludere secondo lei una problematica ansiogena ?


Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 156XXX

Ringrazio il suo tempestivo consulto degno di un'ottima professionalità.
Appena sono andato al PS mi hanno fatto tutte le analisi del caso e sono risultate tutte perfette compreso ECG. Il Medico ha detto che dovrò fare anche gastroscopia e esame per Helicobacter un mese successivo alla fine della terapia. La mia paura è che sto facendo un terapia non esatta in quanto legata ad una diagnosi non veritiera, però devo dire che sto meglio almeno.
Tendo a precisare che per via dello sport utilizzo l'uso degli integratori come proteine del siero del latte, amminoacidi e creatina, che dopo l'assunzione sembrino che mi mandino subito in bagno, infatti li ho sospesi.
Non sò riconoscere bene quale sia la sintomatologia dell'ansia, però posso dire che mi reputo un ragazzo molto ansionso non sò se questo può influire negativamente. non vorrei che questi capogiri fossero diovuti ad un fattore ansiogeno lei cosa ne pensa?
Grazie.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
E' corretto fare la terapia prescritta (e non subito una gastroscopia) in quanto riferisce una sintomatologia gastrica. Bene ad aver eliminato gli integratori e non penserei a patologie particolari.

Per quanto riguarda l'ansia le invio il link di un articolo che può essere d'aiuto:

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1064-quando-il-corpo-va-in-ansia-i-sintomi-fisici-dei-disturbi-d-ansia.html



Saluti


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 156XXX

La ringrazio per l'articolo, leggendo bene le cause dell'ansia, mi ci rispecchio perfettamente, sinceramente non credevo che magari un disturbo psicologico potesse creare un malessere fisico che talvolta posso condurre per forza ad una patologia del fisico. Sicuramente non è da sottovalutare. Lei come consiglia di agire?
Cordiali Saluti.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per adesso proceda con la terapia. La presa di coscienza, poi, che l'ansia ha una sua responsabilità può avere un ulteriore effetto .... terapeutico


Saluti


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 156XXX

Grazie
Distinti Saluti!

[#7] dopo  
Utente 156XXX

Gentilissimo Dottore,
causa la sua enorme disponibilità mi permetto, se possibilie, di farle ancora un'ulteriore paio di domande relativa alla terapia che condivide.
Per il momento di capogiri e bruciori di stomaco sembrano essersi attenuati, solamente che riscontro qualche effetto collaterale dei farmaci, che lei conoscendoli sicuramente saprà, la mattinà faccio fatica ad alzarmi è come se avessi la sensazione di spossatezza, inoltre la mattina non riesco a fare una colazione decente appena un frutto e un tazza di tisana, è come se avessi lo stomaco chiuso, mentre dal pranzo in poi inizio ad avere un appettito a dir poco strabiliante. Altro effetto che non sò se può considersarsi collaterale, è che ho sempre un pò di mal di pancia come se avessi sempre lo stimolo di andare in bagno associato ad un pò di scombussolamento intestinale.
Grazie anticipatamente.

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
... il problema è sempre lo stesso. Non ci pensi.

Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it