Utente 250XXX
Salve sono un ragazzo di 18 anni,
Da un mese a questa parte soffro di un costante fastidio sotto il costato destro all'altezza del fegato. Il "dolore" è piu accentuato alla mattina, specialmente dopo una lunga dormita.
Sono andato dal medico della mutua che mi ha detto di non preoccuparmi e che si tratta di una colite da stress (premetto che sto svolgendo la maturità e perciò studio molte ore e in effetti sono stressato). Ma dopo più di un mese il fastidio continua a persistere. Alterno feci molli a diarrea e a feci normali. Ultimamente si trovano anche dei "pallini" rossi o arancioni in esse (anche se sto mangiando quasi sempre in bianco). Esami del sangue, delle urine e delle feci (fatti a gennaio) nella norma. Sto prendendo il Debridad regolarmente.
Ora io mi chiedo se non potrebbe essere qualcosa legato al fegato visto che in questi anni sono stato un accanito bevitore nei weekend. Fumo anche 6/7 sigarette al giorno.
Grazie in anticipo per la risposta, cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
trattasi di Colon irritabile.
Oltre ai procinetici può giovarsi di fermenti e simeticone....
... occhio però all'alimentazione ed al fumo!

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Pur rispettando l' opinione del dottor Quatraro la cui ipotesi è sicuramente verosimile, considerata la persistenza del dolore in quella sede specifica, credo che un approfondimento diagnostico mediante ecografia ed esami ematici per valutare la funzione epatobiliare siano indicati per escludere patologie meno frequenti ma non trascurabili. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#3] dopo  
Utente 250XXX

Grazie per le celeri risposte,
Volevo solo aggiungere che oggi ho avuto delle sensazioni di nausea, brevi della durata di 4 o 5 minuti, per le quali però sono dovuto uscire dalla classe a prendere un pò di aria fresca.
Mi sono anche dimenticato di dire che il fastidio si irradia spesso dietro alla schiena e alcune volte sul costato destro ma più in alto.
In ogni caso eseguirò un'ecografia per accertarmi di eventuali problemi.
Cordiali saluti.

[#4] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Ottimo.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Molto bene.

Arrisentirci.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente 250XXX

Gentili dottori ho prenotato l'ecografia, da effettuarsi il 21 Maggio.

Nell'attesa il dolore al fianco non si è attenuato ma anzi è lievemente aumentato, adesso ho anche un fastidio nel rispettivo punta ma sulla schiena. (preciso che il dolore è localizzato sotto l'ultima costola destra)
Inoltre mi sono reso conto che ogni volta che esco la sera (pur senza più bere alcolici) dopo un pò mi viene un forte dolore all'altezza della milza e in mezzo alla schiena in corrispondenza della bassa colonna vertebrale.
Secondo voi di cosa potrebbe trattarsi?
Il mio medico curante ha detto che potrebbe essere dei calcoli al fegato (pur non essendo questo ingrossato), ma è solo un ipotesi...è possibile che si tratti di cose più gravi?? (tumore ecc...)

Grazie in anticipo e buon pomeriggio

[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Continuo a pensare al Colon Irritabile.

A convalida lei aggiunge un'altro particolare:

<<mi viene un forte dolore all'altezza della milza>>

la crisi dolorosa, solitamente legata alla distensione gassosa della flessura splenica del colon (il segmento di colon vicino alla milza), viene riferito riflesso alla base dell'emicostato di sinistra, o comunque ai quadranti di sinistra dell'addome.

Attenda con serenità il momento dell'ecografia.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente 250XXX

Gentili medici,

In attesa dell'ecografia (spostata per altro al 28 c.m), volevo segnalare che da qualche giorno ho notato nelle feci la presenza di striature rosso vivo, quasi arancione, e anche nella carta igienica sono presenti dei pezzettini rossi. Cosa potrebbe significare ciò?
Intanto il fastidio al fianco non si è attenuato...
Grazie in anticipo e buona serata

[#9] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
<<pezzettini rossi>> ==> residui alimentari?

Una visita del suo curante potrebbe rasserenarla.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente 250XXX

Gentili medici,
In seguito all'ecografia non si era riscontrato niente di anormale, tutto nella norma, per ciò non ho piu scritto.
Continuavo ad avere fastidio e a fare diarrea, il medico curante (gastro) mi ha detto semplicemente di condurre una vita sana x un po e vedere come andava.
Io sono andato al mare nel frattempo, cercando di bere meno alcolici possibili, anche se qualche sera ho bevuto abbastanza ( 4 o 5 )...Al mare sembrava che tutto stesse finalmente passando, dopo sono rientrato a Torino e adesso il fastidio al fianco è tornato, di nuovo quando esco alla sera e faccio vita sociale mi viene dolore anche al fianco sinistro oltre che al destro e dopo i pasti mi sento la pancia gonfia (non sempre), adesso ho iniziato a eliminare completamente l'alcool dalla mia vita (neanche un po di vino a cena x fare un esempio)...volevo chiedere se è necessario riconsultare il mio medico o di aspettare...Grazie in anticipo e buona giornata

p.s.: prendo regolarmente Enterelle due volte al giorno dopo i pasti, so che dovrebbe solidificare le feci ma non ha alcun effetto su di me. Inoltre quando sento dolore uso Spasmomen che invece funziona e lo riduce significativamente

[#11] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Lei dice
<<anche se qualche sera ho bevuto abbastanza>> e poi
<<adesso ho iniziato a eliminare completamente l'alcool dalla mia vita>>,
mi permetto di dirle che se non completa l'opera i risultati sono duri a venire.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente 250XXX

Intende che non devo proprio bere??
Lo farò ma come può immaginare non è facile in estate alla mia età

[#13] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Se vuole bene a se stesso deve fare questo sforzo.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14] dopo  
Utente 250XXX

Oggi ho fatto delle feci nere, dello stesso colore di quando prendevo il carbone vegetale prima dell'eco, solo che adesso non lo sto prendendo...cosa puo significare??

[#15] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Deve recarsi in Pronto Soccorso e farsi visitare.
Potrebbe trattarsi di melena, ovvero di un sanguinamento digestivo per il quale occorre una valutazione immediata.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#16] dopo  
Utente 250XXX

Buonasera,
E' da un po che non scrivo perchè la mia situazione si era calmata con l'estate e tutto era tornato regolare.
Adesso vivo in Inghilterra da più di un mese, studio all'università.
Da quando sono arrivato qua ho riniziato a condurre una vita malsana, bevo regolarmente, dormo poco e a orari non regolari, inoltre ho consumato due volte dell' mdma.
Vi scrivo perchè è da una settimana che ho un dolore all torace sinistro, si estende sotto la scapola sinistra e alcune volte al braccio. inoltre mi manca spesso il fiato e sono spesso stanco. Ho letto che tutti questi sono sintomi di tumore al polmone e sono preoccupato perchè sono un fumatore, sebbene ho solo 19 anni so che il rischio è comunque presente.
Il dolore è aumentato nel tempo, prima c'era solo di notte adesso mi perseguita mi sento gonfio sempre in quella parte. Alla sera si attenua o sparisce anche per un certo periodo, quando mi sdraio sul letto è meno presente specialmente se sono sdraiato sul fianco.
Faccio anche diarrea sovente e ho anche delle fitte addominali, sebbene non regolari. da due giorni ho smesso di fumare, di bere e di uscire per vedere se la cosa è correlata, ma per ora non ho notato nessun miglioramento. Il problema è che ora sono in Inghilterra e non voglio andare da un medico qua...tornerò in Italia a metà dicembre...cosa dovrei fare nel frattempo??
Grazie per la cordiale attenzione e buona serata

[#17] dopo  
Utente 250XXX

Aggiungo che da quando sono qui ho iniziato a fare palestra...quindi c'è la possibilità che si tratti di un problema muscolare...mi mi sembra strano visto che si estende al braccio sinistro e coinvolge anche la scapola.
Inoltre questo weekend mi sono raffreddato, sono stato rauco per un po e quando tossisco secerno del catarro grigio

[#18] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Penso che fra raffreddore, artalgie, mialgie e stress ed abitudini incongrue (vedi MDA),
richiedano una visita medica attuale e non fra trenta giorni,
on-line la visita non è possibile.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#19] dopo  
Utente 250XXX

L'appuntamento dal medico del campus richieda un'attesa di trenta giorni, senno posso andare in pronto soccorso...dovrei optare per il pronto soccorso quindi?

[#20] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Purchè qualche medico la visiti,
può andar bene.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#21] dopo  
Utente 250XXX

Gentile dottore,
oggi sono andato al pronto soccorso e dopo una visita il medico mi ha detto che probabilmente si trattava di un infezione polmonare, mi ha quindi prescritto una cura di antibiotici della durata di 5 giorni. inoltre mi ha detto di elminiare completamente il fumo e l'alcool per un po.
Il fatto è che questa mattina mi è comparsa anche un afta in bocca e, dopo essermi pesato, mi sono reso conto di aver perso 3 chili in pochi giorni, mi sembra strano visto che mangio sempre uguale.
Il fatto è che il medico del pronto soccorso ha fatto una visita molto sommaria utilizzando solo uno stetoscopio...non mi ha convinto troppo.
Sono questi sintomi di un infezione polmonare o potrebbe trattarsi di qualcosa di più grave?
Cordiali saluti

[#22] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Come vede la visita è importante,
le indagini anche.
Un RX torace ad esempio.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it