x

x

Esofago di barret

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Salve.
Vi scrivo per un parere sulla gastroscopia che ho svolto di recente.
La diagnosi è stata la seguente: esofagite erosiva di grado a, cardias incontinente e gastrite, con sospetto esofago di Barret.
Il risultato della biopsia (3 frammenti) è stato invece:
Frammenti di mucosa della giunzione esofago-gastrica caratterizzati da acantosi dell'epitelio esofageo, da edema, da flogosi cronica riacutizzata in lamina propria e da microfocolai di metaplasia intestinale della mucosa cardiale. Reperto istologico coerente con esofago di Barret.
Negativo per Helicobacter.
La diagnosi mostra effettivamente che soffro di esofago di Barret oppure riassume solo un quadro compatibile?
Prima del risultato della biopsia mi è stata data come cura Mepral al mattino e sciroppo antireflusso prima di dormire: è sufficiente?
Mi attende una vita tra medicinali e gastroscopie frequenti oppure è un quadro clinico risolvibile con la cura?
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Gentile utente,
nel Barrett le biopsie possono dimostrare la presenza di mucosa ghiandolare di tipo gastrico, con presenza di metaplasia colonnare (sia di tipo intestinale che gastrico).

Può descrivere il referto endoscopico?

Saluti

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
La descrizione endoscopica non è chiara e la biopsia può essere stata fatta a livello della giunzione cardiale dove è possibile trovare, ovviamente, la tipologia di epitelio rilevato istologicamente.

Ciò significa la diagnosi di Barrett è molto dubbia ( o poco veritiera, se vogliamo). In pratica non vedo rispettati i criteri della corretta diagnosi di Barrett:

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/515-esofago-di-barrett-non-sempre-la-diagnosi-e-corretta.html


Cordialmente.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
Grazie ad entrambi per la velocissima risposta.
Dunque, il referto endoscopico non l'ho con me al momento, ho cercato di riassumerlo ma posso postarlo in serata.
Il referto istologico l'ho invece riportato per intero.
Comunque, la biopsia effettivamente riporta:
Biopsia del cardias: 3 frammenti, il maggiore di cm 0,4 (LB/tr,sa).
[#4]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Bisogna avere il riscontro del referto endoscopico che indichi la sede precisa del prelievo e l'estensione dell'epitelio tipo Barrett (ESEM = Sospetto Endoscopico di Metaplasia in Esofago). Ad ogni modo si tratta solo di epitelio cardiale e non di metaplasia intestinale che è l'epietio considerato a maggior rischio evolutivo.

A dopo.
[#5]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Attendiamo sue note esplicative.

Arrisentirci
[#6]
dopo
Utente
Utente
Eccomi Dottore. Le riporto esattamente le diciture sui due esiti.
ENDOSCOPIA DIGESTIVA: REFERTO
Esofagite erosiva distale di grado A. Cardias incontinente con risalita digitiforme di mucosa gastrica possibile espressione di esofago di Barrett lungo (3 biopsie). Stomaco normale eccetto gastropatia ipotrofica antrale. Lago mucoso chiaro. Piloro regolare e pervio. Bulbo duodenale e duodeno 2° porzione normali.
REFERTO ISTOLOGICO
Biopsia del cardias: 3 frammenti, il maggiore di cm 0,4. (LB/tr, sa)
Frammenti di mucosa della giunzione esofago-gastrica caratterizzati da acantosi dell'epitelio esofageo, da edema, da flogosi cronica riacutizzata in lamina propria e da microfocolai di metaplasia intestinale della mucosa cardiale.
Reperto istologico coerente con esofago di Barrett.
Assenza di Helicobacter Pylori colorazione Giemsa.
Snomed
T-56000 M-73320 D5-30910

Questo tutto ciò che è riportato sugli esiti. Grazie ancora per la disponibilità
[#7]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Gentile utente,
è una descrizione essenziale, non centimetrata, di una
<<risalita digitiforme di mucosa gastrica>>.

Lo studio endoscopico del Barrett prevede metodologia dedicata.

In ogni caso le riferisco che la sorveglianza endoscopica dei pazienti affetti da Malattia da Reflusso Gastro Esofageo è stata dimostrata efficace nella prevenzione secondaria dell'adenocarcinoma di Barrett.

Il follow-up dei pazienti con Esofago di Barrett senza Displasia deve prevedere una endoscopia (con campionamento bioptico) ogni 2 o 3 anni.
[#8]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
In assenza di metaplasia intestinale ( che contraddistingue il vero Barrett) le direi di stare tranquilla.

Cordialmente

[#9]
dopo
Utente
Utente
Grazie ad entrambi per le risposte.
Buona giornata.
[#10]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Di niente e ci tenga a sua disposizione.

Auguroni.

[#11]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Ci mancherebbe.

Auguroni

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio