Utente 231XXX
salve,
sono una ragazza di 25 anni...a seguito di alcuni dolori a basso ventre (simili a dolori mestruali, sopportabili ma fastidiosi) ke dai primi di agosto accusavo, sopratutto quando mi mettevo seduta, ho effettuato una visita ginecologica credendo fosse qualke cisti ovarica o case del genere...l'ecografia interna non ha evidenziato problemi nè alle ovaie nè all'utero ma quando mi hanno controllato l'ovaio destro ho sentito più dolore e mi hanno detto ke hanno visto la parte finale del mio intestino parecchio "impicciata" e ke gli sembrava un intestino di una persona stitica...in realtà un pò lo sono, quando non sono a casa mia non riesco ad andare in bagno ma cmq più o meno evacuo quasi tutti i giorni anke se non sempre nella stessa quantità...nella diagnosi mi hanno scritto "si osserva marcata peristalsi intestinale" e mi hanno detto di mangiare più frutta e verdura...questa è una cosa ke sicuramente devo fare visto ke la mia alimentazione è purtroppo povera di qst alimenti ma oltre a questi dolori al basso ventre accuso anke delle arie nello stomaco, sopratutto dopo i pasti, ke mi creano un senso di gonfiore proprio alla bocca dello stomaco ke a volte mi da la sensazione di farmi mancare l'aria....ho pensato ke potrebbero essere causate anke ddal fatto ke spesso dopo pranzo mi sdraio subito per una pennichella xò mi sto molto preoccupando e volevo un vostro parere....potrei avere qlk di grave?mi è stata consigliata dal mio medico di base una cura con debridat, reuflor e simecrin x 15-20 giorni ma i miei genitori mi hanno detto ke sono troppo giovane x cominciare già a prendere pillole x lo stomaco e mi hanno consigliato di provare prima a mangiare meglio...ora sono 4 giorni ke non mangio dolci e mangio solo pasta in bianco o al sugo e carne con finocchio o insalata e yogurt eppure non vedo miglioramenti...spero mi possiate aiutare...grazie...

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Credo sia un colon irritabile ...
... e che i suoi genitori abbiano ragione!

Almeno come primo approccio.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 231XXX

grazie mille x la celere risposta dottore!mi puoi dire quali alimenti mi conviene mangiare e entro quanto tempo potranno sparire questi disturbi senza l'uso di medicinali?grazie mille ancora...

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Come consigli generali le dico che sarebbe meglio:
mangiare piatti il più semplice possibili,
uno yogurt al giorno,
evitare troppa frutta e verdura,
evitare fritti e condimenti,
consumare lentamente e con tranquillità il pasto,
un'attività fisica moderata.

Non è possibile prevedere quando (e se) il colon irritabile potrebbe entrare in una fase di "quiescenza".

Le consiglio infine di farsi seguire da un gastroenterologo di sua fiducia.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 231XXX

è stato chiarissimo e gentilissimo....provvederò a seguire i suoi consigli...buona serata e grazie ancora!

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Ci mancherebbe.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente 231XXX

Gentile dottor quataro,
le riscrivo xkè da quando ho scritto il consulto sono oramai passati 10 giorni, sto seguendo una dieta a base di cibi semplici, yogurt e cioè ke lei mi ha indicato ma cmq non vedo miglioramenti...ci sono giorni ke se sto fuori casa non riesco proprio ad andare in bagno, quando invece sono a casa ci vado, sopratutto la mattina xkè qnd mi sveglio mi viene mal di pancia abbastanza forte...e quando evacuo le feci sono spesso molliccie (anke se non proprio diarrea), dislegate e tipo gelatinose xkè è come se contenessero del muco giallino/trasparente....proprio stamattina ho notato ke un piccolo pezzettino di muco conteneva una lievissima striatura di sangue (quasi impercettibile ma io ke sn molto scrupolosa l'ho notata)...premetto ke ho un'emorroide ke a volte mi causa qualke lieve sanguinamento ma non so se in qst casa, associata al muco, le cose siano legate...mi sto molto preoccupando e non so se la mia paura stia solo peggiorando una banale colite come mi ha detto lei o se invece potreia vere qlk di più grave...in attesa di risposta le porgo cordiali saluti....

[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Ha fatto un'ecografia risultata normale ... no?

Mi sembra già un'ottima evidenza.

Se tenga in contatto con il suo curante,
ed al limite consideri la possibilità di farsi seguire, er sua serenità, da uno specialista gastroenterologo.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente 231XXX

l'ecografia ke ho fatto era un'ecografia vaginale interna da cui avevano visto ke la parte finale dell'intestino era parecchio "impicciata" (usarono qst termine)..xò non ho effettuato ecografia tipo all'addome o cose del genere.... crede ke possa essere opportuno farla o crede sempre ke possa essere colon irritabile e quindi devo solo aspettare ke tutto passi da solo seguendo sempre una dieta equilibrata?mi dispiace approfittare della sua disponibilità ma i miei genitori mi dicono ke sono solo io ke sono troppo paurosa e ke peggioro le cose e non mi vogliono far fare nessun altro accertamento in quanto lo ritengono inutile xkè x loro non ho niente...

[#9] dopo  
Utente 231XXX

l'ecografia ke ho fatto era un'ecografia vaginale interna da cui avevano visto ke la parte finale dell'intestino era parecchio "impicciata" (usarono qst termine)..xò non ho effettuato ecografia tipo all'addome o cose del genere.... crede ke possa essere opportuno farla o crede sempre ke possa essere colon irritabile e quindi devo solo aspettare ke tutto passi da solo seguendo sempre una dieta equilibrata?mi dispiace approfittare della sua disponibilità ma i miei genitori mi dicono ke sono solo io ke sono troppo paurosa e ke peggioro le cose e non mi vogliono far fare nessun altro accertamento in quanto lo ritengono inutile xkè x loro non ho niente...

[#10] dopo  
Utente 231XXX

l'ecografia ke ho fatto era un'ecografia vaginale interna da cui avevano visto ke la parte finale dell'intestino era parecchio "impicciata" (usarono qst termine)..xò non ho effettuato ecografia tipo all'addome o cose del genere.... crede ke possa essere opportuno farla o crede sempre ke possa essere colon irritabile e quindi devo solo aspettare ke tutto passi da solo seguendo sempre una dieta equilibrata?mi dispiace approfittare della sua disponibilità ma i miei genitori mi dicono ke sono solo io ke sono troppo paurosa e ke peggioro le cose e non mi vogliono far fare nessun altro accertamento in quanto lo ritengono inutile xkè x loro non ho niente...

[#11] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Effettuare una ecografia addominale non è dannoso e potrebbe aiutarla ad essere più serena, oltre che a vederci più chiaro.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente 231XXX

ok...la ringrazio ancora x la pazienza e la sua disponibilità...la terrò aggiornata...buona serata dottore...

[#13] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Buona serata a lei.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it