Utente
Salve, sono Matteo ho 31 anni e vorrei esporvi il mio problema. Premetto che dal 2005 soffro di esofagite da reflusso a causa di un’ernia jatale, per cui mi sottopongo a periodiche gastroscopie di controllo. Il mio calvario è iniziato nel 2008, quando mi fu riscontrato un polipo peduncolato di circa 1 cm a livello della giunzione esofago-gastrica, che mi fu asportato e sottoposto ad esame istologico, si trattava di un polipo rigenerativo a pattern microcistico. L’anno successivo ho eseguito una nuova gastroscopia di controllo il cui responso è stato di MRGE con esofagite di grado A sec L, gastropatia cronica e duodenite bulbare. A fine anno 2011 un nuovo esame ha riscontrato, oltre alla consueta ernia jatale da scivolamento, una poliposi gastrica diffusa per la quale mi fu consigliata una bonifica radicale dei polipi, senza eseguire alcuna biopsia. Non soddisfatto di questa diagnosi ho consultato un altro dottore, il quale mi ha sottoposto ad un’altra gastroscopia e ha eseguito biopsie multiple dei polipi. Il responso della gastroscopia è stato il seguente: presenza di multiple formazioni polipoidi peduncolate/sessili in numero superiore a 15 della grandezza variabile da 0,5 a > 1 cm, facilmente sanguinanti al toccamento, del corpo gastrico lungo la grande curvatura. Dalle biopsie è emerso invece che si tratta di polipi adenomatosi tubulari con focale dilatazione micro cistica delle ghiandole. L’ equipe che mi segue ha cominciato a sospettare che soffrissi di PAF (poliposi adenomatosa familiare), per cui mi sono sottoposto a colonscopia, tac ed analisi di sequenza del gene APC. I risultati sono stati tutti negativi, non ho alcun polipo all’intestino e nessuna mutazione al gene APC. I dottori mi hanno tranquillizzato e consigliato un controllo a sei mesi di distanza che ho eseguito circa 10 giorni fa. La gastroscopia ha riscontrato le stesse lesioni polipoidi ma anche la presenza di un’atrofia della mucosa della regione antro-pilorica e ipertrofia delle pliche del corpo dello stomaco. Sono in attesa dell’esito dell’esame istologico dei polipi e della cromogranina, in ogni caso sono in pena in quanto i medici mi hanno consigliato l’asportazione dello stomaco perché ritengono che né la bonifica dei polipi, né i controlli periodici siano sicuri e possano scongiurare l’eventuale trasformazione maligna degli stessi. Chiedo il vostro parere, è giusto secondo voi che mi sottoponga ad un intervento del genere per prevenzione?
Vi ringrazio anticipatamente, cordiali saluti, Matteo.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Se si tratta di polipi adenomatosi credo sia opportuno iniziare con la rimozione almeno di quelli più grandi per una corretta valutazione e definizione istologica.-

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore, da quello che ho capito lei mi consiglia una bonifica dello stomaco, ma a tal proposito come avverrebbe l'asportazione dei polipi sessili,ovvero quelli a base larga?
Le chiedo questo perche' l'equipe che mi sta seguendo afferma che e' praticamente impossibile toglierli, in quanto la radice rimarrebbe comunque attaccata alla parete dello stomaco.
Ne approfitto inoltre per dirle che da quando ho scoperto di avere l'ernia jatale(2005), per curarla ho preso, senza mai interropere, farmaci (inibitori di pompa) come : omeprazen, pantorc, pariet e adesso prendo il lucen.

Grazie mille e la ringrazio anticipatamente, Matteo.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Quello che posso consigliarle è di non farsi asportare lo stomaco .... I polipi, anche se sessili, delle dimensioni di 0,5 - 10 mm non offrono particolari problemi all'asportazione endoscopica. Eventualmente chieda un ulteriore parere endoscopico.

A risentirci.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio, ovviamente aspettero' il risultato delle biopsie e poi chiedero' un altro parere,la terro' comunque informata.

Cordiali saluti, Matteo.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene, Matteo.

Mi aggiorni ...
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Salve dottore la contatto per aggiornarla sulla mia situazione.
Ho effettuato un altro controllo presso una nuova equipe.
Il dottore che ho consultato ovviamente mi ha prescritto un nuovo controllo endoscopico, che effettuero' appena dopo le festivita' natalizie, dopo di che decidera' se effettuare una bonifica totale oppure una gastrectomia subtotale.
Le anticipo gia' che il dottore in questione consultando i referti sulla mia situazione clinica, mi ha detto che molto probabilmente effettuera' una gastrectomia subtotale, in quanto ritiene difficile effettuare una bonifica per il rischio di perforazione.
La mia domanda e' questa, nel caso in cui il dottore voglia effettuare la gastrectomia subtotale, devo fidarmi oppure mi consiglia di chiedere un ulteriore consulto?


La ringrazio anticipatamente e ne approfitto per farle i piu' sinceri auguri di buon Natale a lei e famiglia.
Cordiali saluti, Matteo.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Rimango ancora perplesso sull'indicazione chirurgica. Ha delle foto dell'esame endoscopico ?

Cordialmente e Buon Natale.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Salve dottore, ho scannerizzato tutti i referti sulla mia situazione clinica pero' non so come inviarli perche' il sito non mi permette di allegare file, potrebbe fornirmi gentilmente un indirizzo e-mail privato per poterle inviarle il tutto.

La ringrazio anticipatamente.Matteo.

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ecco la mia mail: cosent@tin.it.

Cordiali saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Grazie mille dottore adesso le invio tutti i referti che ho scannerizzato.

Cordiali saluti, Matteo.

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ho letto tutti gli allegati e resto del parere che necessita di una gastroscopia "ad hoc" per definire lo stato della mucosa gastrica. Al momento non vedo l'indicazione chirurgica sui dati istologici attuali (ultimo del gennaio 2012).

Sono disponibile a valutare il suo caso, ovviamente con il SSN, presso il mio Centro.

Auguri di Buon Natale a lei ed ai suoi cari.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it