Utente
Gentili Dottori, ho 61 anni e da anni ho difficoltà digestive con acidità, tendenza a stipsi e se digerisco male ho anche emicrania frontale. Ultimamente le cattive digestioni con emicranie sono più frequenti. Ho fatto tante indagini da cui è risultato colecisti a pareti ispessite che per il gastroenterologo mi può creare disturbi digestivi con emicrania, ed assumo deursil, cardo mariano e carciofo, mentre il mio medico pensa sia dovuta al mio colon irritabile con tendenza a stipsi, anche per il mio carattere ansioso, che somatizzo sullo stomaco. Assumo probiotici e debrum, ma non miglioro. Da una gastroscopia fatta un paio di anni fa è risultata gastrite cronica, ho assunto antisecretivi ma senza migliorare. Le intolleranze al glutine sono negative ed anche gli esami sulle feci per eventuale batterio helicobacter sono risultati negative. Devo anche aggiungere che spesso, dopo che mangio, mi sento in bocca il saporaccio degli alimenti che ho mangiato, questo è dovuto alla gastrite? assumo antisecretivi ed anche riopan, ma senza migliorare.
Desidero gentilmente sapere, secondo la Vostra esperienza, quale può essere la causa dei miei disturbi digestivi, con conseguente mal di testa, tra gastrite, colon irritabile e colecisti ispessita?
Ormai mi alimento con cibi veramente leggeri, come un bambino, ma mi capita lo stesso di digerire con enorme difficoltà con conseguente testa pesante e dolorante.
L'unico farmaco che mi aiuta la digestione è Levopraid, ma mi crea brutti effetti collaterali. Cosa mi potete gentilmente consigliare?
Grazie di vero cuore e cordiali saluti, Rosario !

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Non è possibile on line dare un consiglio corretto e nemmeno una terapia. Deve rivolgersi ad uno specialista gastroenterologo affinché venga seguito regolarmente e sottoposto a terapia adeguata che in base alla prevalenza di un sintomo rispetto agli altri venga opportunamente variata.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottor Rossi, grazie per la Sua risposta.
E' chiaro che non conoscendomi non è facile dire, nel mio caso, quale possa essere la vera causa.
Però poichè il sintomo più insopportabile è il mal di testa frontale, secondo Lei questo particolare sintomo può essere dovuto potenzialmente sia a gastrite, che a colon irritabile che a colecisti ispessita, oppure una delle tre ha una causa più probabile?
E tenendo anche presente che solo Levopraid mi aiuta nella digestione, ma purtroppo mi crea effetti collaterali sulla sfera sessuale e ginecomastia. Non ho ancora trovato una soluzione sostitutiva a levopraid.
Può essere che somatizzo il mio carattere ansioso sullo stomaco?
La ringrazio del Suo aiuto, Cordialmente !

[#3]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Credo che prima di imputale la cefalea al problema intestinale sia corretto rivolgersi ad un centro cefalee per verificare le vere cause del mal di testa. Se poi nulla risulta allora si potrà ipotizzare la dispepsia come causa scatenante.
Dr. Roberto Rossi

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dottor Rossi,
ho fatto pure visite neurologiche ed anche loro pensano sia una conseguenza della cattiva digestione.
Ho provato, a scopo preventivo, Laroxyl, cinazyn e flunarizina, ma non ho migliorato.
A me il dolore di testa mi inizia dopo circa tre ore dal pasto, se digerisco male, e mi dura anche 2 giorni fino al completamento della digestione, e non lo lenisce nessun antidolorifico.
Anche i gastroenterologi visitati hanno cause diverse, chi pensa sia la colecisti ispessita, quindi la bile non aiuta la digestione, chi pensa sia il colon irritabile anche per il mio carattere ansioso.
Io non trascurerei la gastrite perchè spesso, dopo mangiato, mi sento in bocca il saporaccio dell'alimento non digerito bene. Per Lei questo sintomo è da gastrite?
Con cosa potrei sostituire Levosulpiride, che è l'unico che aiuta la mia digestione, ma mi crea effetti collaterali sulla sfera sessuale?
Tra i procinetici Domperidone non mi aiuta e Motilex mi dà gli stessi effetti di levopraid.
La ribgrazio dei suoi consigli, Cordialmente !

[#5]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Mi spiace ma in questa sede non è possibile dare consigli di terapia in quanto ci manca quello che è fondamentale nel rapporto medico- paziente e cioè la visita medica.
Dr. Roberto Rossi

[#6] dopo  
Utente
Gentile Dottor Rossi,
io non Le ho chiesto farmaci, ma Le ho chiesto consigli su:
a) secondo la sua esperienza di solito quale può essere la causa di emicrania digestiva tra le tre alternative che le ho posto;
b) una soluzione alternativa a levopraid.
A volte non capisco bene le Vostre funzioni.
Cordialmente !

[#7] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
avendo da anni cattive digestioni con mal di testa ho fatto diverse indagini ed esami senza trovare una causa precisa.
Ho più volte letto che l'aceto di mele aiuta la digestione, l'altro giorno l'ho comprato e l'ho messo in una insalata e, pur mangiando alimenti leggeri, non ho digerito con conseguente mal di testa per 2 giorni. Io dò la causa all'aceto perchè in quei 2 giorni mi sentivo l'aceto di mele in bocca, come mi succede in generale quando non digerisco e sento in bocca l'alimento che secondo me mi ha creato la cattiva digestione.
Desidero gentilmente sapere se, secondo la Sua esperienza e conoscenza, con questi sintomi si può dare la causa dell'indigestione alla gastrite, che l'aceto ha fatto peggiorare?
Oppure al colon irritato?
La ringrazio di cuore se mi può aiutare ad individuare una possibile causa, grazie e cordiali saluti; Rosario !

[#8]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
L'aceto in generale è controindicato nella gastrite in quanto irrita ulteriormente la mucosa . Dire però se sia stato la causa del disturbo riferito non è possibile.
Dr. Roberto Rossi

[#9] dopo  
Utente
Gentile Dottor Rossi,
La ringrazio per il Suo parere.
Desidero gentilmente chiederLe, per Sua esperienza, anche tenendo presente quanto detto nei messaggi precedenti, il mal di testa da cattiva digestione quale causa può avere tra gastrite, colon irritabile e colecisti pigra e a pareti ispessite?
Per favore desidero anche chiederLe se anche il succo di limone è controindicato per la gastrite.
Grazie di cuore e cordiali saluti, Rosario !

[#10]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Tutti gli alimenti acidi sono controindicati.
Dr. Roberto Rossi

[#11] dopo  
Utente
Gentile Dottor Rossi,
non rispondendo alla mia prima domanda vuol dire che la causa di cattiva digestione con mal di testa può essere una delle tre, tra gastrite, colon irritabile o tratto epato-biliare, oppure anche tutti e tre?
Grazie e cordiali saluti !

[#12]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
A questa domanda proprio non è pissibile rispondere perchè le cause delle cefalee possono essere molte e pertanto è impossibile dire se questo potrebbe essere correlabili con i disturbi intestinali.
Dr. Roberto Rossi

[#13] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
grazie comunque per le Sue osservazioni.
Desidero gentilmente che mi chiarisca un dubbio: il fatto che non sento mai dolori e bruciori allo stomaco sono sintomi per cui si può escludere la gastrite?
Per quanto riguarda lo stomaco come sintomi ho solo pesantezza, stomaco duro e voglia di fare eruttazioni e non vi riesco.
Ho infatti spesso bisogno di assumere, oltre a domperidone, anche tisane di finocchio o citrosodina per favorire le eruttazioni e la digestione, ma trovo difficoltà a eruttare.
grazie per i Suoi consigli, cordiali saluti, Rosario !

[#14] dopo  
Utente
Gentile Dottor Rossi,
desidero aggiungere un sintomo a quanto detto nel messaggio di prima, cioè che mi sento duro e con pesantezza, ma in generale non dolorante, anche sotto l'ombelico quindi l'intestino e il colon.
Quest'ultimo sintomo può voler dire colon irritabile?
La ringrazio ancora e La saluto cordialmente, Rosario !

[#15] dopo  
Utente
Gentile Dottore ho letto in un articolo di medicitalia dal titolo "Domperidone ed effetti collaterali cardiovascolari", che l'utilizzo di domperidone puo' essere associato ad un aumento del rischio di aritmie ventricolari gravi e morte cardiaca improvvisa, soprattutto in pazienti di età superiore a 60 anni o utilizzando una dose giornaliera superiore a 30 mg. Io ho 63 anni ed assumo domperidone da ragazzo per la mia digestione lenta e le mie frequenti cattive digestioni, anche con cibi leggeri. Per cui per me è indispensabile assumerlo, specie a pranzo. Tra l'altro da più di un anno ne assumo 20 mg in uno stesso pasto, altrimenti non digerisco. Se posso a cena ne assumo solo 10 mg, ma in generale ne assumo anche 20 mg. Quindi nella maggior parte dei giorni ne assumo 40 mg.
Mi sono stati prescritti da gastroenteologi.
Ma è il risultato di uno studio recente?
Qual'è il Suo parere?
Ma allora levosulpiride, clebopride e metoclopramide creano effetti collaterali meno rischiosi?
A me purtroppo levosulpiride e clebopride, che mi aiutano meglio nella digestione, però mi creano effetti collaterali sulla sfera sessuale.
La ringrazio anticipatamente per i Suoi gentili consigli, cordialmente Rosario !

[#16] dopo  
Utente
Gentile Dottore, per favore gentilmente mi può dare un Suo parere sul mio messaggio di prima?
Desidero stare benino psicologicamente sull'uso dei procinetici, di cui purtroppo ho bisogno per digerire.
La ringrazio e saluti Rosario !

[#17]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Ritengo che i l rischi beneficio sia a favore dell'uso del farmaco nonostante i rari possibili effetti indesiderati
Dr. Roberto Rossi

[#18] dopo  
Utente
La ringrazio tanto Dottore, sono più sereno dalla Sua risposta.
Del resto il fatto che ho eseguito diverse visite cardiologiche e mi hanno detto che il cuore è sano si può considerare un ulteriore elemento a favore?
Assumo mezza compressa di losartan 50 e mezza compressa di inderal 40 per un pò di ipertensione. E' un elemento negativo per l'assunzione di domperidone?
La ringrazio ancora e cordiali saluti, Rosario !

[#19]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
No
Dr. Roberto Rossi

[#20] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
poichè continuo ad avere cattive digestioni con mal di testa e non trovo soluzioni con farmaci, mi è stato consigliato di provare, durante l'indigestione e il mal di testa, ad assumere un cucchiaino pieno di acido ascorbico sciolto in mezzo bicchiere di acqua.
Sinceramente all'inizio dell'ultima indigestione, l'ho assunto e dopo meno di mezz'ora mi si è considerevolmente diminito il mal di testa e gli altri sintomi della cattiva digestione.
Come Le scrivevo in altri messaggi, una volta iniziato il mal di testa non ho mai trovato un farmaco che me lo ha mai calmato, dovevo aspettare fino all'indomani a completa indigestione.
Vi può essere una motivazione scientifica?
La ringrazio e cordiali saluti, Rosario !

[#21] dopo  
Utente
Gentili Dottori,
come detto nei messaggi di prima, soffro ormai da anni di cattive digestioni con emicrania se non digerisco.
Dopo tante indagini effettuate non si è trovato mai una causa precisa.
Solo un pò di gastrite e colon irritabile.
Diciamo che di sicuro come una delle cause ho sempre avuto digestione lenta.
Mi ha sempre aiutato domperidone, ma ultimamente non mi aiutava quasi più.
Ultimamente finalmente sembra che digerisco molto meglio facendo più volte al giorno la respirazione addominale diaframmatica consapevole.
Come si può spiegare che la respirazione diaframmatica è quanto meno la "medicina" che finora mi sta aiutando più di qualsiasi altra?
Mi piacerebbe capire un motivo valido e con una logica scientifica.
Anche perchè se potessi capirlo meglio il motivo, magari potrei aiutare ancora di più la mia digestione.
Grazie se potete darmi Vostri pareri,
cordialmente Rosario

[#22] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
come detto nei messaggi, ho 58 anni e soffro da ragazzo di digestione lenta e difficoltosa.
E assumo quasi ogni giorno il procinetico domperidone, soprattutto da 10 mg.
Ho letto in alcuni siti sull'attenzione da avere e senza esagerare col domperidone.
Ma uno come me che ha necessità di aiutare ad ogni pasto la digestione, come deve fare?
Il levosulpiride mi crea effetti collaterali soprattutto sulla sfera sessuale, anche motilex, nei mesi scorsi si è sentito di stare attenti allo geffer e cioè al metroclopramide, ora anche il domperidone.
Io ho cercato di trovare un procinetico naturale ma efficace, ma non mi aiutano tanto.
Ho provato Neocarvi, zenzero, curcuma, enzimi digestivi, carciofo, cardo mariano.
Per Sua esperienza vi è qualche prodotto naturale che può sostituire domperidone?
Ma anche assumendo solo 10 mg e solo a pranzo fa lo stesso male?
Sto molto attento a masticare tanto e lentamente, ma purtroppo non basta e se non digerisco ho pesantezza e mal di testa frontale.
La ringrazio di cuore e cordiali saluti,
Rosario !

[#23]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Proprio pochi giorni orso no ho parlato con un paziente che mi ha riferito che fin da bambino soffriva di emicranie che nessun farmaco o sostanza riusciva a lenire. All'età di 50 decise di eliminare le carni e diventò vegetariano,da allora le cefalee sparirono del tutto . Non so dire sinceramente quale sia il motivo,ma tant'è.
Dr. Roberto Rossi

[#24] dopo  
Utente
Grazie Dottor Rossi,
purtroppo io già da un pò che ho cercato di cambiare alimentazione, eliminando carni e quasi al 90% i pesci, i formaggi, il latte di animali.
Ma non riesco a digerire lo stesso.
Non solo ma ho capito che non riesco a digerire pure le verdure crude, neanche una insalata di lattuga tenera, quasi sempre non la digerisco e quindi mal di testa frontale per due giorni.
Mi aiuta, e ormai non sempre, solo domperidone e levopraid, ma specie levopraid mi crea effetti collaterali sulla sfera sessuale.
E' vero che non esiste un prodotto naturale che aiuta discretamente la digestione?
Mi avevano detto neocarvi, zenzero, enzimi digestivi, cardo mariano, carciofo, ma sono solo palleativi.
Ma anche plasil fa molto male?
Secondo Lei anche assumendo ogni giorno solo 10 mg di domperidone può far molto male alla lunga?
Mi creda sono stanco di avere la fronte pesante e spesso si concentra come un chiodo nella parte destra e per calmarsi devo aspettare che si completi l'indigestione.
Grazie per l'aiuto e i consigli che mi può dare.
Cordaili saluti, Rosario !