x

x

Debrum. dipendenze

Buongiorno,
Soffro da 4 anni di sindrome da colon irritabile derivata nelle ipotesi da un infestazione parassitaria anche se la genesi non è proprio concoradata tra i medici. Alla luce di una risposta positiva con un ciclo di debrum di 3 mesi con 3 capsule al di , a cui sono seguiti 5 medi circa di buon controllo dei sintomi anche in assenza del debrum ma con 1mg di dissenten al mattino, il gastroent. in presenza di una brusca recrudescenza dei sintomi post influenza stagionale mi ha indicato di procedere con un ciclo di debrum di 3 mesi e poi cicli di due mesi con intervalli di due mesi ogni volta. Sempre 3 capsule al di. Premetto che non mi ritengo un gran ansioso ma questi problemi di difficile gestione sociale mi hanno portano a un po di pensieri tensioni ansie oltre allo sconforto per l impotenza di trovare una soluzione accettabile di medio termine
Vorrei sapere se la terapia cosi indicata può generare dipendenze nel tempo o effetti indesiderati acuendo magari le stesse ansie
Il gastro indicava che i periodi di pausa tra vari cicli possono anche allungarsi in presenza di un benessere prolungato percepito. Lui dice che il dolorr viscerale elevato già al minimo contatti è un aspetto fondamentale del problema
Ringrazio in anticipo
[#1]
Dr. Massimo Lai Psichiatra 832 30 31
Gentile utente,

può stare tranquillo circa la possibilità di sviluppare una dipendenza al farmaco.
L'unico problema che sta sorgendo è a livello ansioso perché questo disturbo le condiziona la vita, ma deve seguire i consigli del suo gastroenterologo e prendere la cura.
Penso le abbia dato anche consigli alimentari, altrimenti mi rivolgerei ad un nutrizionista

Cordiali saluti

Massimo Lai, MD

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ringrazio.

Si mi ha dato dri consigli alimentari. Ho già consultato un nutrizionista e tornerò a farlo per aggicorreggermi eventuali cose che non vanno. Non ho dubbi sulla bontà della cura svevo solo timori sulle possibili conseguenze. Non vorrei che a un problema oggi se ne sommasse uno domani.
Volevo chiederle se il farmaco è indicato anche per in problema secondario ma correlato sorto nell ultimo periodo. Da mesi soffro di irrigidimenti muscolari / contratture curate con successo con la posturale. Il gastro mi parlava di lievi sintomi di fibromialgia collegati con i problemi al colon.

Ringrazio
[#3]
Dr. Massimo Lai Psichiatra 832 30 31
Non si possono prevedere con sicurezza i problemi futuri, ma mi chiedo perché mai si ponga queste domande? non sarà un po' ansioso?
Se continua ad essere "stressato" (uso un termine molto generico) i dolorini resteranno.
Non sono esperto ma non vi è alcun collegamento tra fibromialgia e colon irritabile ma
per entrambe potrebbe essere utile fare sport!