Utente
Buongiorno è una settimana che accuso un dolore addominale sx sotto le costole che si irradia fino a dietro la schiena,a volte qusto dolore sotto le costole lo accuso anche se mi inchino avanti per prendere qualcosa da terra.
Martedì il mio medico di base mi ha visitato e non riscontrando niente di particolare ,visto che durante la palpazione dell' addome non riferivo dolore ma fastidio e diagnosticando un addome palpabile e secondo lei neppure la milza ingrossata ha dedotto che forse soffrendo di colon irritabile ho un rallentamento del transito intestinale,per cui mi ha prescritto per un mese circa un cucchiaio di portolac EPS la sera prima di coricarmi.
Ho assunto questo sciroppo per tre giorni poi ho smesso perchè accusavo gonfiore addominale con eccessiva produzione di gas e dolori addominali al basso ventre quasi come coliche e contrazioni.
questi dolori possono essere causati dallo sciroppo ,anche perchè ho letto che non si deve prendere in caso di ostruzione intestinale,che penso non sia il mio caso.(riesco ad andare di corpo ogni mattina).
Visto che durante la visita il medico parlava di milza ingrossata può essere il mio caso o devo ricondurre tutti questi dolori al colon irritabile?
Ringrazio per l'attenzione e porgo distinti saluti.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Puo' essere ma se non passa considererei una ecografia ed una colonscopia.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno,ho effettuato già una colonscopia con esito negativo ad aprile 2012 mentre l'ecografia addominale completa( l'ho effettuata ad Agosto 2012) con esito= milza,pancreas regolaro ,colecisti normodistesa alitiasica,reni regolari,non litiasi non ectasie calicopieliche,aorta addominale di calibro conservato,vie biliari non dilatate.Fegato nei limiti dimensionali con ecostruttura un pò ecogena ad impronta steatosica,non lesioni focolai epatiche e a Maggio 2012 gastroscopia con esito piccola ernia jatale ed asofagite grado A e gastrite acuta.
Pensa che sia il caso allora di effettuare dinuovo tali accertamenti?
Grazie mille per la sua attenzione e cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Bene.Direi di no.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno,la ringrazio per la risposta,stamane sono tornata dal mio medico la quale voleva controllarmi ed ha riscontrato l'addome trattabile ma il colon un pò teso,restando con diagnosi di colite e coln irritabile,anche per lei rifare la colonscopia e ricerca sangue occulto è inutile,prescrivendomi cura con fermenti lattici,antispasminico per un pò di giorni,(valpinax 10 gg prima dei due pasti principali)e siccome ho notato che sebbene vado al bagno tutte le mattine ma probabilmente non riesco a liberare bene l'intestino di consumare molta frutta e verdura senza eccedere perchè potrebbe irritare il mio intestino.
Gentilmente vorrei chiederle è possibile allora che frutta e verdura che contengono fibre possano fare male all' intestino irritandolo? se si come ci si può regolare in modo da non aver effetti collaterali?
ritornado alla coloscopia se non erro ho capito che anche lei per il momento la ritiene inutile ad eseguire.
Cordialmente la saluto e la ringrazio per le risposte.

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Certo, tutto è possibile.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#6] dopo  
Utente
Grazie mille.