x

x

Meteorismo intestinale

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Cari dottori, sono un ragazzo di 23 anni ed è ormai da un anno e mezzo che soffro di pancia gonfia. Vorrei sottolineare che non si tratta di pancia gonfia dovute a cattive abitudini alimentari, come il mangiare veloce, bensi di una pancia che si distende fino ad assumere le dimensioni della pancia di una donna in cinta di almeno 6 mesi, ogni ogiorno, in un crescendo dalla mattina alla sera. Ho fatto diversi esami.Ecografia:nulla da segnalare, rilevato solo eccessivo meteorimso. Breath testo al lattosio e lattulosio, negativo il primo e leggermente positivo il secondo, a cui è suguita una cura di 3 mesi a base di Normix.vagilen,bimixin che nn h dato risultati. Esofagogastroduodenoscopia:nulla da segnalare. biopsia per infezione da Helycobacter pylori negativa. Analisi del sangue per sospetta celiachia negative. Nel corso dei mesi mi sono stati prescritti anche peridon e il pentacol 800 mg, ma la situazione è rimasta immtuta. Da qualche settimana seguo una cura a base di fermenti lattici a colazione e una compressa prima dei pasti di levopraid 25 mg. devo dire che è stata la prima cura che stava risolvendo il gonfiore, ma da un giorno all'altro sono tornato al punto di partenza.
Non so piu cosa fare, il gonfiore veramente grave persiste.
Conscio dei limiti di una risposta a distanza senza visita diretta, volevo chiedere cosa ne pensate di questa situazione, e se esiste qualche altro esame utile che possa fare.
Aspetto vostri pareri.
Saluti e grazie.
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Le cause del suo <<eccessivo meteorimso>> possono essere molteplici, escluse quelle aerofagiche ed alimentari, le ricordo alcune altre molto frequenti quali il colon irritabile ed i malassorbimenti.
Credo sia utile farsi guidare da un gastroenterologo di sua fiducia.

Cordialmente

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25.8k 643 349
Questa e' una situazione che capita di vedere con una certa frequenza. Dopo un iter diagnostico completo, come nel suo caso, spesso non sottende alcuna patologia specifica.Consideri uno studio del colon.Prego.

Dottor Andrea Favara

http://www.andreafavara.it

[#3]
dopo
Utente
Utente
Grazie per le celeri risposte. Avrei ancora un paio di domande: finora nessun gastroenterologo mi ha mai parlato di colon irritabile, tuttavia documentandomi ho capito di che patologia si tratta, mentre per malassorbimenti cosa si intende? ( sono anche leggermente anemico)
Mentre per "uno studio del colon", si intende una colonoscopia? Sarebbe utile nel mio caso?
Grazie e saluti
[#4]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25.8k 643 349
Si, potrebbe essere un' opzione da considerare.Prego.
[#5]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Per malassorbimento si intende un disturbo legato allo scarso assorbimento di nutrienti che può determinare diarrea, anemia, meteorismo, etc.

Cordialmente