Mrge e esofago di barrett

Salve ho 40 anni (maschio altezza 180 peso 95) e dal 1995 mi hanno diagnosticato ernia iatale con reflusso gastroesofageo. Dal 2007 terapia quotidiana con lanzoprazolo 30mg, poi esomeprazolo 40mg perchè divenuto insensibile al lansoprazolo. Reflusso notturno anche dopo 4/5 ore dai pasti, senza terapia (basta saltare un giorno) bruciori acuti con dolore sternale e spalla sx. Eseguita esofagogastroduodenoscopia 23.8.2007 esito "quadro endoscopico di esofago di Barretin piccola ernia iatale da scivolamento: giunzione SC a 34 cm, GE a 36 cm, iatus a 40cm dall'ADS, sono presenti erosioni lieari sovragiunzionali che risalgono fino a 33cm dall'ADS..conclusioni ernia iatale, esofago Barrett, esofagite grado B (class di los angeles).Esito biopsia: framm. di mucosa colonnare con lievie flogosi cronica, framm. di mucos colonn con metaplasia intestinale di tipo incompleto. Diagnosi:reperto indicativo di esofago Barrett negativo displasia. Esame ripetuto nel 2010 Refer: al terzo inf si conferma presenza mucosa metaplasica. Ernia iatale lago mucoso gastrico chiaro. Conclusioni: ernia iatale e metaplasia di Barrett (C3 - M4 classificaz Praga). Esame istologico (biopsia esofago) framm di mucosa giunzionale squamocolonnare con aree di metaplasia intestinale. Diagnosi idem 2007. Esame ripetuto nel 2012 referto: conferma il 2012 sostanzialmente immodificata stesse conlcusioni. Biopsia framm di mucosa giunzionale squamocolonnare con metaplasia intestinale focale (estensione circa 10%). Diagnosi idem 2010. Consigliano operazione in laparoscopia. marzo 2013 Phmetria impossibile da eseguire (dopo 1 ora di tentativi non riescono a far passare sondino, conati continui anche dopo aver passato la valvola, soggetto ipersensibile). Eseguito Rx esofago con doppio contrasto 22.3.21013, referto: piccola ernia iatale (25-30 mm) con episodi di reflusso gastroesofageo.
Avendo subito resezione intestinale nel 1979 e secondo intervento 1981 per occlusione intestinale. Presenza di aderenze. Nel 2007, 2008 e 2009 episodi di subocclusione intestinale risolti senza intervento. 11.12.2009 RX tenue frazionato che ha evidenziato assenza di alterazioni di tipo organico nel tratto distale del digiuno, verosimil sede del pregresso interv dove si apprezza anastomosi T-L, ansa appare angolata e fissa senza ostacoli di canalizzazione. 21.12.2009 RM intestino tenue conferma RX presenza di anastomosi entero-enterica livello digiuno distale morfologia angolata del viscere. no alterazioni pareti o stenosi nè patologica impregnazione post mdc, regolara canalizzazione invariate linfoadenopatie mesenteriche precedente RM 17.11.2008 (sporadiche linfoadenop nel contesto ventaglio mesenterico da rivalutare. Non ascite).

La domanda: per un soggetto con questo quadro clinico quanto è indispensabile ricorrere all'operazione chirurgica per MRGE e Barrett?

Vi ringrazio per l'attenzione e la collaborazione.
G. Bianchi
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,7k 2,1k 87

Direi che l'intervento di plastica antireflusso non deve essere in funzione del Barrett, ma del refusso e dei suoi sintomi. Ovviamente la sua età potrebbe indicare una soluzione chirurgica, ma è utile un approfondimento con pH -impedenzometria esofagea ed una approfondita rivalutazione gastroenterologica.

Attualmente qual'è la sua sintomatologia ? Esegue ancora una terapia continuativa con IPP (quale dose) ?


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dott. Cosentino, attualmente la sintomatologia è la seguente: già con la prima colazione (i tazza di orzo e latte con max 5 biscotti) ho un senso di pienezza dello stomaco e rigurgiti acidi. Se salto la terapia IPP (i capsula di esomeprazolo 40mg tutti i giorni) bruciore di stomaco, senso di irrigidimento del esofago, difficoltà ad inghiottire, nodo alla gola, dolore alla bocca dello stomaco (credo sia l'ernia è come avere una pallina da biliardo ferma alla bocca dello stomaco e il dolore passa con il caldo o leggera pressione della mano). Dopo pranzo (80 grammi di pasta un controno una frutta e acqua) senso di pienezza (del tipo pranzo di matrimonio con lo stomaco che tira). Per dormire non posso stare sul fianco sx perchè ho dolore allo stomaco e rigurgiti. Letto rialzato e inclinato per evitare il reflusso.
Io approfondirei con Ph e impedenzometria ma non sono riusciti ad effettuare l'esame. E' vero anche che per farlo sono stato 15 giorni senza esomeprazolo e l'esofago era completamente infiammato, ma non so se questo incida o meno sulla riuscita dell'esame. Non so se sia veramente ipersensibile ma il fatto è che non sono riusciti a lasciarmi il sondino.
La ringrazio dell'attenzione.
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,7k 2,1k 87
Credo che il suo reflusso sia importante, ma vi è anche una difficoltato svuotamento gastrico. Andrei avanti con una terapia più consistente e poi proverei la pH-impedenzometria.

Auguroni.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio