Utente
Buongiorno Dottori,
da circa 10 anni soffro di rettocolite ulcerosa in terapia con 5-ASA, a Dicembre ho iniziato ad avere dolori alla bocca dello stomaco, così il dottore mi ha prescritto le radiografie da cui risulta RGE e sospetta gastrite, in terapia con Esomeprazolo 40mg 1 cp al mattino e Gaviscon advance 2 buste dopo i pasti e al bisogno.

Mercoledì mi sono sottoposto a Gastroscopia con questo referto:

Esofago ben canalizzato mucosa di aspetto normale fino al suo terzo inferiore con mucosa sovracardiale in atto iperemica ma esente da lesioni attive.
Cardias: in sede posto a 43 cm circa dall'A.D., incontinente, e la linea Z è regolare, ma risalita di circa 2-3 cm rispetto al cardias.
Somaco: rivestito da lago mucoso come di norma, le pareti sono normodistensibili e ricoperte da mucosa diffusamente iperemica. In retrovisione si conferma la presenza della piccola camera erniaria.
Piloro: indenne.
Duodeno: bulbo, con tracce di bile, e porzione discendente normoconformati e rivestiti da mucosa rosea e liscia.
Conclusioni diagnostiche: Iperemia dell'esofago distale da RGE in piccola ernia iatale. Note di gastrite diffusa.

Volevo gentilmente delle delucidazioni a riguardo.
A quello che ho capito credo di avere la gastrite e il reflusso, vero?
La terapia che sto facendo va bene?
Si guarisce o è una malattia cronica?
Ma soprattutto devo fare un piano alimentare particolare? Se si cosa devo evitare?

Ringraziandovi anticipatamente della Vostra cortese risposta, vi auguro una Buona giornata.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ha una gatrite ed una lieveesofagite da reflusso, a causa della piccola ernia iatale, che non può regredie.
Le è stata correttamente assegnata una terapia antireflusso.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non si allarmi. Solo della gastrite e del reflusso. La terapia è appropriata.
Ecco gli accorgimenti alimentari:
https://www.medicitalia.it/minforma/scienza-dell-alimentazione/787-il-reflusso-gastro-esofageo-a-tavola.html

Cordialmemte

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente
Innanzitutto Vi ringrazio per avermi risposto e grazie per gli accorgimenti alimentari.
L'ernia non si può curare, ma per il resto come la gastrite e il reflusso? Dovrò prenderlo a vita il Lucen e il Gaviscon advance?

In attesa di una Vostra gentile risposta vi auguro un buon pomeriggio.

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'ernia iatale ovviamente non si cura con le medicine, ma quello che conta è il controllo del reflusso con gli antisecretivi, le norme alimentari ed un corretto stile di vita. Non è detto però che la terapia debba essere a lungo termine. Questo lo si vedrà in futuro, sotto il controllo di un gastroenterologo.

Cordialitã

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ernia e reflusso sono legati, possono essere agevolmente controllati e curati.
La gastrite invece ha la possibilità di regredire.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno Dottori,
vi ringrazio nuovamente per le risposte esaustive che mi avete gentilmente fornito.
Quindi se ho capito bene, a parte l'ernia che non si può curare, il reflusso neanche posso solo tenerlo "a bada" quindi mi accompagnerà per sempre, la gastrite invece è curabile.
Giovedì si sposa un mio carissimo amico, al ristorante devo evitare di mangiare qualcosa? Naturalmente oltre le fritture che in genere non mangio mai.

Ringraziandovi anticipatamente vi auguro un buon fine settimana.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


>> Giovedì si sposa un mio carissimo amico, al ristorante devo evitare di mangiare qualcosa? <<

È lei vorrebbe far torto al suo amico in un giorno così importante ?

Con moderazione, così come anche per il futuro, lei puô mangiare di tutto. Nel reflusso i danni sono provocati dagli eccessi e/o dal perseverare in un'alimentazione ed in uno stile di via incongrui.


Un cordiale saluto



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non sarà il giorno del matrimonio del suo amico a modificare la storia clinica del suo reflusso.
Ovviamente moderazione!

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#9] dopo  
Utente
Buongiorno Dottori,
ho bisogno di un vostro gentile consulto.
Soffro di RCU da 10 anni prendo 2 pentacol 800 al giorno (1 a pranzo e 1 a cena), e da Gennaio prendo 1 Lucen 40 al mattino e Gaviscon advance 2 buste dopo i pasti e al bisogno.
Adesso vi riscrivo perché da un paio di giorni ho forti crampi al colon (sotto l'ombelico), come se vi fosse qualcosa che all'interno si sposta, accompagnato da borborigmi, non ho diarrea ma diciamo che un po' mi sforzo per evacuare.
Da varie ricerche fatte su internet è possibile che io abbia una sovracrescita batterica nell'intestino? dovuta da una riduzione dell'acidità gastrica indotta da farmaci come il lucen e il gaviscon advance?
Cose potrei prendere?
Purtroppo il mio gastroenterologo è in ferie e non so come contattarlo.
Vi ringrazio anticipatamente.

Buona giornata

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non pensi a cose strane navigando su internet. Puô trattasi di un disturbo legato alla sua malattia di base o al colon irritabile. Se persiste potrebbe essere indicato qualche antispastico.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
<< forti crampi al colon (sotto l'ombelico>>
potrebbe anche non trattarsi di colon ma di dolori ileali,
ovviamente occorre la verifica diretta del suo gastroenterologo,
per confermare una colopatia funzionale, spesso associata nella RCU.
Sarebbe utile eseguire un Breath Test al Lattosio ed al Lattulosio ed i tests ematici per l'intolleranza al Glutine.


Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it